Post contrassegnati da tag 'corruzione'

PROCURATE RICOMPENSE

.

 .

APOSTOLO DOTTOR JOSÉ LUIS DE JESÚS MIRANDA

GESUCRISTO UOMO

.  

10 di novembre del 2013

Questo tu lo sai a memoria: Ebrei 10:14, con una sola offerta ha reso il nostro spirito salvo per sempre.

Ma alla carne, al corpo fisico, hanno tolto le immondizie? No.

Peró, poi cosa dice? Che tu devi avere una coscienza pulita.

-“Pastore, e come faccio io ad avere una coscienza pulita avendo un corpo immondo? Se mi cambiassero il corpo e lo spirito, io poi potrei dire: -“Ah, che coscienza pulita!”-. Ma, come possono salvarmi lo spirito e lasciarmi le immondizie nella carne? Questo mi manterrá in sensi di colpa”-.

Ebbene, no! Tu non puoi stare in sensi di colpa.

Poni attenzione: stiamo parlando di misteri. Devi prestarmi attenzione.

-“Pastore, quindi, lo spirito é perfetto, ma alla carne non hanno tolto le immondizie. Perché non hanno tolto le immondizie alla carne?”-

Perché questo corpo viene da Eva ed Eva non é stata formata.  Eva é stata tirata fuori dalla costola di Adamo e, siccome “il peccato é entrato al mondo attraverso un uomo…”; é entrato attraverso un uomo, sí o  no?

Quindi, cosa succede? Questa carne che é uscita da Adamo, la carne di Eva, é venuta in corruzione, contaminata, piena di concupiscenza, piena di immondizia.

-“Pastore, e perché l’apostolo dice che “né carne né sangue ereditano il regno dei cieli”?”-

Né carne né sangre ereditano, perché la Bibbia dice che i disegni della tua attuale carne non si sottomettono alla legge di Dio. Vero che non si sottomettono?

Tu sai quello che facevo io prima? Prima, io arrivavo e mi mettevo in digiuno per sette giorni. Peró poi, cosa succedeva? Che io notavo che quando terminava il digiuno, il sacrificio, la mia carne rimaneva delusa. Tu sai perché? Perché io, con il digiuno e con i sacrifici, stavo cercando di santificare qualcosa che non é santo. Perché il corpo é pieno di immondizie ed io cercavo di fare in modo che il mio corpo si sottomettesse alla legge di Dio. Peró, Paolo dice che la carne, i disegni della carne non si sottomettono alla legge di Dio e nemmeno possono! Per quanto tu cerchi, la carne non é santificabile.

-“Pastore, peró Dio non dice che dobbiamo essere santi?”-

Sí. Tu sai come sei santo? Tu sei santo quando, con la conoscenza, tu paralizzi le opere della carne. Peró tu non puoi cambiare la carne. Tu la sopporti, ma cambiarla, no. É per questo che i religiosi si frustrano.

Peró, io ho detto a loro, quando io sono entrato nell’ufficio (quando ha cominciato l’incarico di pastore -ndt):

-“Ascolta, la veritá é che questo corpo ancora non mi aiuta!”-.

-“Pastore, come questo corpo non la aiuta?”-

-“Ebbene, che nonostante io sia santo ed abbia una coscienza meravigliosa, io noto che nel mio corpo, a volte, si manifestano delle carnalitá, dei desideri carnali. A volte mi immagino delle cose…”-

-“Pastore…  Lei??? Il pastore? Lei ha cose cosí, brutte?”-

-“Bruttissime!!”-

-“E… Lei si azzarda a dirlo?”-

-“Guai a me, se non lo dicessi!”-

Tu sai quello che mi hanno detto i pastori?

-“Pastore, grazie per essere onesto, perché se lei arriva a cadere in ipocrisia …”-. Immaginati che io dica a loro: -“Ragazzi, questa santitá, come mi esce, ne ho d’avanzo di santitá…”-.

Hello! Lei sa cosa stanno facendo i leader evangelici rinomati? Fingono una perfezione. Quindi, i poveretti lá, fingono un’altra perfezione. Infine, quando gli si manifestano le menzogne del corpo “Eva”, “Adamo”, poi si sentono ipocriti.

-“Pastore, e perché Cristo, sulla croce del Calvario, non ha cambiato anche il corpo?”-

¡No! Perché Lui non poteva toccare questo immondo. “Lui cambierá ció che é corrotto in incorruttibilitá”, 1 Cor. 15:53. (Applausi)

-“Pastore, peró possiamo vivere santamente, nonostante questo diavolo che portiamo addosso?”-

É lí dove sta il mistero. É lí dove sta il mistero. Non ti ricordi quando Paolo ha detto… prima si é sbagliato ed ha detto: -“Signore, toglimi questo pungiglione che ho nella mia carne, questa debolezza”-? Sembra che Paolo sia caduto nella trappola della religiositá che c’é oggigiorno nelle chiese: -“Oh, alleluia, sono molto santo!!”-.

Peró,  quando notava che gli venivano queste cose (desideri ingannatori) ha detto: -“Toglimi questo!”-

Ed il Signore gli ha detto: -“Ah, ah, questo io non te lo tolgo!”-

-“Capperi, che guaio mi sono cercato. Che questo tu non lo togli?”-

-“Questo non sta nel mio programma, adesso. Adesso, io vi faccio santi nello spirito, ma la carne continua con le immondizie”-.

E sembra che Paolo abbia detto: -“Ahi, Padre! Lí non mi hanno accontentato”-.

Sai quello che gli hanno detto? “Ti basti la mia grazia”, 2 Cor. 12:9.

Ascoltami bene. Una delle intenzioni dello Spirito é che tu conosca l’immondo che sei tu. Una delle intenzioni dello Spirito é che tu conosca la bassezza della tua carne. L’intenzione di Dio é che tu sappia che tutta la carne é come l’erba. Quanta carne? Tutta la carne.

-“Pastore, quindi io sono santo e sono immondo? Ma se la Bibbia dice che niente di immondo entrerá lí?”-

Peró, é che lí non entrerá carne. Quello che entrerá lí é lo spirito ed il tuo spirito non é immondo. Il tuo spirito é perfetto con una sola offerta, Eb.10:14. (Applausi)

É per questo che dice che niente di immondo entrerá lí, nessuna carne, perché la tua carne entri deve essere trasformata, 1 Cor. 14:50.

-“Pastore, quindi, Dio chiama gente debole?”-

Sono gli unici che Lui chiama. I forti, Lui non li chiama. É per questo che Lui ha detto: “Dica il debole, forte sono”, Gioele 3:10 (Ed. Reina Valera 1960 in spagnolo. In italiano Ed. Cei, Gl. 4:10 dice “… sono un guerriero”).

-“Pastore, e come funziona questo?”-

Per fede.

Lei sa che c’é gente alla quale non si manifestano molte debolezze, vero? Lei sa che c’é gente che arriva al regno che é… tutti siamo deboli, ma ce ne sono alcuni ai quali si vede piú rapidamente la debolezza che ad altri. Ce ne sono alcuni che sono piú raffinatini. Sí, c’é gente che ha avuto la disgrazia … che problema, questa é una disgrazia.

Ascoltami bene. Tu sai che il fatto di non aver sofferto molte debolezze, ti si puó convertire nella peggior debolezza? Essere stato buono, ti si puó convertire nel peggior disturbo. Perché al non avere debolezze, tu puoi commettere l’errore di dire: -“Bene, il vangelo é per quelli perché, in sé, io quasi non pecco!”-. Quindi, ti si converte in un disturbo.

Guarda che problema! É stato per questo che il Signore ha detto: “Le prostitute ci guidano al regno dei cieli”.

-“Pastore, quindi, Dio va a manifestare tutta la mia debolezza?”-

Sí. “La Parola di Dio é piú tagliente di qualunque spada a doppio filo e penetra fino a dividere…” cosa? “… tutta la carne dallo spirito, le giunture, le midolla”, Eb. 4:12. Perché essa necessita che tu conosca la veritá di te, della tua carne.

Questo é ció che fa la parola. La parola ti porta alla chiesa per farti a pezzi. É a questo che viene la parola.

-“Pastore, a farmi a pezzi?  Io credevo che veniva a benedirmi!”-

Bene, é che al farti a pezzi e discernire la tua cattiveria, poi tu cominci a regnare in vita. Quando tu sai che non viene da te, é la parola quella che attua in te.

-“Pastore, e perché Dio ha fatto questo cosí?”-

Per far sí che nessuno si senta migliore di nessun’altro. Per far sí che nessuno si vanti in Sua presenza. Tutta la carne é come l’erba. Tutta. Tutta! Qui tutti noi, guardate, qui non c’é nessuno piú decente di un altro. Qui tutta la carne é come l’erba. Dio, quando cataloga la carne, dice: “né carne né sangue erediterá il regno dei cieli”.

-“Pastore, peró con una predica cosí ci si puó riempire la chiesa di peccatori!”-

Ebbene, immaginati, e tu che sei uno di quelli, ti unisci e siamo in tanti. (Applausi)

Questo é ció che sta distruggendo le chiese. Queste chiese che si mettono a dire: -“Questa chiesa é dei professionisti, questa chiesa é di quelli dell’ alta societá”-.

No. La chiesa é della piú alta societá, cominciando dal primo che era un ladrone sulla croce. “La congregazione degli spiriti giusti resi perfetti”, Eb. 12:23. Dio ha cominciato con prostitute, a una hanno tolto sette demoni e la samaritana che aveva cinque mariti e lo sposo che aveva non era suo marito. Questi sono coloro che hanno iniziato la congregazione degli spiriti giusti resi perfetti. E, nonostante a questa congregazione continuino ad aggiungersi membri, che guarda se Dio é azzardato, che ti ha chiamato e ti ha fatto membro in perfetto di questa congregazione. (Applausi)

Ascolta, che privilegio. E poi, guarda il pastore che ti ha dato, te lo ha tirato fuori dal carcere! Ascolta, che saggio é Dio, vero? Dice che ció che viene disprezzato lí, lo ha scelto.

Tu sai cosa succede nelle chiese di oggi? Che vengono giovani cercando di vivere santamente, quindi loro lottano lí, lo vedi? E lottano.  Ma poi cosa succede? Che la carne gli comincia a manifestare la sua immondizia nella mente, quindi, quando si manifesta immondizia nella mente, lui viene alla chiesa e arriva il momento che, quando esce dalla chiesa, questi pensieri immondi, che a me ancora vengono, a me succedono delle cose che io dico: -“Ufff, fuori!!”-. Ah, e poi, guarda, dopo che gli faccio cosí, salgo qui e ti predico con la coscienza pulita.

Peró, uno che non conosce questa carne, dice: -“Ahi Padre, Signore, io non merito di stare nella Tua chiesa”-. Lui crede alla menzogna che corre nella carne, il mistero dell’ iniquitá che sta correndo.

Quindi, quando gli arrivano questi pensieri, sai cosa fa? Lui crede a questi pensieri e dice: -“Ahi Padre, Signore, io penso che tu non mi ami. Io penso di non essere un buon cristiano perché io… guarda le cose che sto pensando…”-.

Quindi gli succede… ti ricordi quando Paolo ha detto: “… io temo che, come il serpente con la sua astuzia ha ingannato Eva, i vostri sensi…” che vengono da Eva “… i vostri sensi vengano in qualche modo deviati dalla sincera fedeltá a Cristo”, 2 Cor. 11:3.

Guardate, in questa chiesa, a volte vengono fratelli ed entrano da lí e dicono: -“Pastore, io devo parlare con Lei”-.

E quindi io vado a parlare con loro: -“Cos’é successo?”-

-“É una cosa terribile quello che io sto passando”-.

E quindi, io a volte la sto passando peggio di lui ma lui non lo sa, ma, siccome é debole nella fede, non ha maturitá, lui crede a queste menzogne e mi dice: -“Preghi per me, pastore, preghi!”-.

E io no prego per niente, quello che gli dico é:  -“Siediti lí ed ascoltami un momentino per far sí che tu veda che queste sono menzogne che tu devi imparare ad identificare, ascolta, e sottometterle all’obbedienza a Cristo”-, 2 Cor. 10:5. (Applausi)

Cercati Filippesi 3:21, perdona perché questi sono versetti che non studiamo da tempo. Bene, il versetto 20 ti parla dello spirito, Filippesi 3:20.

 

“Ma la nostra cittadinanza é…  dove? “… nei cieli …”

 

La cittadinanza della tua carne? No, del tuo spirito. Peró poi, guarda quello che dice:

 

 “… da dove aspettiamo anche il Salvatore, il Signore Gesucristo,

il quale …”

 

ha giá trasformato?

 

 “… il quale trasformerá il corpo dell’ umiliazione…” di chi? “… nostra…”

 

Perché il corpo é una “umiliazione nostra”? Per la situazione della quale abbiamo parlato. Ma dimmi una cosa: se tu conosci questi misteri, il corpo é un’umiliazione per te? No. Il corpo é uno strumento per far sí che tu conosca il male come Dio ha conosciuto il male. Vero che Dio conosce il male? Dice: “Adesso l’uomo é come noi, conoscendo il bene ed il male.”

Adesso, una cosa é conoscere il bene e il male, e un’altra cosa é essere dominato dal male. HELLO!

Ascoltami bene. Una cosa é che ti cada una pagliuzza sui capelli, e un’altra cosa é che ti ci facciano un  nido.

Perché tu non puoi venire qui e dire: -“Bene, ho ascoltato una predicazione lí che dice che io ho la carne danneggiata, cosí che io mi andavo a santificare, peró, siccome lui dice che io ho la carne danneggiata, ebbene, me ne vado da lí”-.

Ah, ebbene, giá ti stanno facendo, non un nido, quello che tu stai facendo lí é un’incubatrice, un’allevamento di passeri.

Ascoltami bene, guarda, Dio ti ha dato questo privilegio di conoscere il male. Dimmi una cosa, Dio non solo conosceva il male, lui ha detto: -“Mi metteró dove loro si sono messi!”-, nel male. Non stava Dio in Cristo? E, Cristo era un corpo buono o era un corpo simile a carne del peccato? Lui non ha peccato peró il suo corpo, era simile a carne del peccato?

Cercati Romani 8:3, per vedere se Dio ha partecipato dello stesso. Guarda quello che dice:

“Perché quello che era impossibile per la legge, per quanto era debole per la carne…”

 

Ascolta, la Bibbia dice sempre che la carne é debole. Tu sai che la legge non ha mai potuto salvare nessuno né santificare nessuno. A volte io ascolto gente dire: -“Fratelli, perché il  profeta Elia, un uomo di Dio, si é santificato…”-. Queste erano menzogne. Lui credeva di andare in santitá.

-“Perché Mosé, gran uomo di Dio…”-.

Nessuno: né Sansone, né Mosé, nessuno si é salvato per le sue azioni. Loro erano salvi per predestinazione, ma tutti loro sono morti in condanna! HELLO!

Tutti sono morti in condanna!

-“Pastore, e perché Mosé é apparso sul Monte della trasfigurazione con Cristo?”-

Per la predestinazione, perché lui é morto nel peccato di Adamo. Lui é morto in condanna.

-“Pastore, e quindi nessuno di quei servi del vecchio testamento era un santo?”-

Erano degli zucconi! Nessuno era santo. Loro lottavano per comportarsi bene, ma tutti loro hanno peccato. Tutti! Lo dice la bibbia.

Elia é stato uno dei piú tremendi e dice che era un uomo soggetto alle nostre stesse passioni. E se era soggetto alle nostre stesse passioni, che cosa aveva? Anche lui immondizie!

Non lasciarti ingannare dai bugiardi di oggigiorno, predicatori, reverendi che neanche conoscono la Bibbia. Anche se li chiamano pastori, lei faccia attenzione e vada in chiesa e approfondisca e ascolti bene quello che viene predicato. Perché oggigiorno si sono sollevati mucchi di predicatori che non conoscono la Bibbia, quello che sanno fare é predicare che: “Cristo salva” e “Pentiti!!”, e poi ti picchiano duro.

Non conoscono la parola, non conoscono. Se la passano parlando di piú del diavolo che dei misteri di Dio. Confondono case intere, ha detto Paolo.

Quindi, osserva quello che dice qui:

“Perché quello che era impossibile per la legge, per quanto era debole per la carne

Dio, inviando Suo Figlio in somiglianza di carne…” di cosa? “… del peccato…”

 

Carne di cosa?

La carne di Gesú era una carne in somiglianza di cosa? In somiglianza di carne del peccato. In altre parole, la carne che aveva Gesú veniva tentata in tutto. La Bibbia dice che é stato tentato in tutto. Lui non ha peccato… scusatemi, non mi si confonda nessuno: io non sto dicendo qui che Gesú ha peccato, Lui non ha peccato ma é venuto in “somiglianza di carne del peccato”.

Ascolta, prestami bene attenzione: tu sai quello che ha fatto Dio dentro al corpo di Gesú?  Quello che faccio io dentro al corpo di José Luis.

Che cosa faccio io dentro a questo corpo? Sottomettendo, rendendo sottomesso: -“Nel nome di Gesú io dico, Padre, che sono piú che vincitore. Sí, Padre. Dichiaro santitá, dichiaro queste cose in ordine e rendendo sottomesso ogni pensiero all’obbedienza di Gesú”-.

Vero? Come vivo io? Ebbene, io vivo: -“…non che, essendo araldo di un altro, io venga ad essere squalificato”-. Io devo vivere, guarda, guardandome da Pancho, da Panchito (allude alla sua carne -ndt), che non mi tradisca, vero?

Ebbene, cosí viveva Dio in Cristo.  Tu vuoi vedere dove lo dice?

Andiamo ad Ebrei. Guarda come Dio lottava dentro a questo corpo. Dico, quanti sanno che colui che stava in Gesú era Dio? “… che Dio stava in Cristo.”

Guarda quello che dice Ebrei 5, versi 7 e 8. Guarda cosa significa mettersi in un corpo in somiglianza di carne del peccato. Guarda la lotta che Lui conduceva:

“E Cristo, nei giorni…” di cosa? “… della Sua carne,

offrendo preghiere e suppliche con gran clamore e lacrime,

a colui che poteva liberarlo dalla morte, é stato udito a causa del Suo timore reverente.

E nonostante fosse Figlio, mediante quello che ha sofferto ha appreso obbedienza;

 Ed essendo stato perfezionato, é venuto ad essere autore di eterna salvezza  

per tutti coloro che lo obbediscono;…”

-“Pastore, cosa significa questo, che noi adesso dobbiamo andare in suppliche e pianto?”-

No, perché Lui si é giá portato via il  problema. Adesso noi andiamo in gioia ed in confessione.

Lui sí, Lui ha “pagato quelle verdi e quelle mature” (modo di dire: si é fatto carico di tutto -ndt). Perché Lui non solo ha conosciuto il male. Lui si é messo nel male, si é messo in un corpo in somiglianza di carne del peccato. Ah, e non poteva peccare, perché quella sarebbe stata la Sua fine. Se Lui, come Dio, avesse peccato nella persona di Cristo, sarebbe terminato Dio e quindi Satana rimaneva come re dei re e vinceva la lotta.

Dio ci ha amati tanto, che si é messo in un corpo in somiglianza di carne del peccato e con lacrime ha dovuto lottare Lui, con suppliche! Guarda, per mettersi qui, tu non vedi che Lui ha corso il rischio di collocare i vostri spiriti in vasi d’ argilla, e non solo ha corso il rischio, ma Lui é venuto anche a provare com’era. E quando si é messo qui, nella carne, dice che é stato “con suppliche e preghiere”. Questa é stata una cosa tremenda!

Guarda il Salmo 22, quando parla di questo, dice: “Il mio cuore si é disfatto…” sulla croce del Calvario, all’ultimo “… si é disfatto come si scioglie la cera …”, Salmo 22:14 (Salmo 21:15 ed. Cei). Dice che ha visto “… bufali che mi uccidevano”. Questo é stato un livello di sofferenza … dice che si é sfigurato. Dice che si é dissanguato, il suo cuore … bene, questo é stato un livello di sofferenza tremendo!

Ascolta, per far sí che tu non viva in lutto. (Ovazione).

Ascolta, per far sí che tu non viva in lutto con l’oppressione del nemico, guardalo qui,  (indicando la sua carne). Guardalo qui: -“Dagli, dagli!!”-.

Tu sai, guarda, se le lotte sono in questo pezzetto di carne che tu hai lí, portoricana, carne cubana, carne dominicana, carne ecuatoriana, carne colombiana, del Costa Rica.

Ma, noi non siamo qui per regnare in vita? Ebbene, quando questa carne si azzarda molto, parlale: -“Guarda, che cosa ti succede?? Sottomettiti!!”-.

Invece di dire tu: -“Ahi, pastore,  non posso dormire!”-

-“Ebbene: dormi!”-

-“É che sono i nervi… che mia mamma… che mio papá …”-, stanno sempre attaccati alla mia carne, alla carne: “… mio papá, mia mamma, il mio questo…”

LEI É CHIAMATO A REGNARE IN VITA. NON ABBIA PAURA DI NIENTE IN QUESTO MONDO!

NON HA DETTO PAOLO: “TUTTO É VOSTRO, IL MONDO É VOSTRO, LA VITA, IL CIELO, GLI ANGELI, TUTTO É VOSTRO”.

A REGNARE IN VITA!!  A CONFESSARE LA PAROLA!! (Applausi)

Tav, 36 indagati per i cantieri di Firenze: ”Gallerie fatte con materiali scadenti”

http://www.adnkronos.com/IGN/News/Cronaca/Tav-36-indagati-per-i-cantieri-di-Firenze-nel-mirino-per-truffa-e-corruzione_314090883813.html

Tav, 36 indagati per i cantieri di Firenze:

”Gallerie fatte con materiali scadenti”

 

TAV 36 INDAGATI

Il cantiere Tav a Firenze (foto sito ufficiale Passante ferroviario Firenze)

ultimo aggiornamento: 17 gennaio, ore 16:41

Firenze – (Adnkronos/Ign) – Inchiesta della Procura di Firenze sul passante ferroviario fiorentino dell’alta velocità:perquisizioni in tutta Italia, sequestrata la maxi trivella del cantiere fiorentino. Accuse di truffa, corruzione e smaltimento abusivo dei rifiuti. Nel mirino la Nodavia, la società che ha vinto la gara. Tra gli indagati l’ex presidente della Regione Umbria, Lorenzetti, e funzionari del Ministero delle Infrastrutture

Firenze, 17 gen. – (Adnkronos/Ign) – Oltre trenta gli indagati (36 per la precisione) e perquisizioni in tutta Italia, scattate dalle prime ore di questa mattina. E’ il bilancio dell’inchiesta della Procura di Firenze sulla Tav sul passante ferroviario fiorentino dell’alta velocità. Le ipotesi di reato sono, a vario titolo, associazione a delinquere, corruzione, truffa, frode nelle pubbliche forniture, traffico illecito di rifiuti, violazione delle norme paesaggistiche e abuso d’ufficio.

Secondo quanto si è appreso, sarebbe stata perquisita la sede di Nodavia, la società che ha vinto la gara per realizzare il nodo fiorentino della Tav. I carabinieri hanno anche sequestrato la maxi trivella del cantiere fiorentino che sta scavando il tunnel per il passaggio dei treni e la stazione ferroviaria sotterranea. L’inchiesta è condotta dal procuratore capo Giuseppe Quattrocchi e dai pm Giulio Monferini e Gianni Tei.

Tra le principali accuse la costruzione delle gallerie per la Tav fatta con l’utilizzo di materiale ignifugo scadente, si ipotizza allungato con l’acqua, con gravi problemi per la sicurezza. Anche la maxi-trivella che stava scavando il tunnel di 7,5 km sotto Firenze per il sottoattraversamento Tav, sarebbe stata montata con guarnizioni non idonee a sostenere le pressioni dello scavo.

”Il risultato non è solo un risparmio economico illecito per il subappaltatore, ma la fornitura di un prodotto concretamente pericoloso e non conforme alle specifiche contrattuali come risulta dalle prove a cui i ‘conci’ sono stati sottoposti in laboratori sia in Germania, sia in Italia”, sostiene l’accusa. In particolare ”dai test ripetuti si e’ manifestato evidente il fenomeno dello ‘spalling’, ossia il collassamento della struttura dovuta al calore e al fuoco”.

Tra gli indagati ci sono anche funzionari ministeriali e dirigenti di aziende. A Maria Rita Lorenzetti (Pd), ex presidente della Regione Umbria e presidente dell’Italferr (societa’ di progettazione del gruppo Ferrovie) vengono contestati l’abuso di ufficio, l’associazione a delinquere e la corruzione, ”svolgendo la propria attivita’ nell’interesse e a vantaggio della controparte Nodavia e Coopsette (soggetti appaltanti, ndr) – si legge nel documento – mettendo a disposizione dell’associazione le proprie conoscenze personali i propri contatti politici e una vasta rete di contatti grazie ai quali era in grado di promettere utilita’ ai pubblici ufficiali avvicinati e conseguendo altresi’ incarichi professionali nella ricostruzione dei terremoto in Emilia in favore del coniuge”.

Tra gli altri, ci sono Valerio Lombardi, dirigente Italferr, responsabile unico del procedimento e Gualtiero Bellomo, funzionario della commissione ‘Valutazione impatto ambientale’ (Via) del ministero delle Infrastrutture; quest’ultimo, in cambio di ”assunzioni di parenti, consulenze” e altri favori personali, secondo l’accusa ”si metteva a disposizione per stilare pareri compiacenti”.

La Procura sta indagando, in particolare, sia sulla gestione degli appalti, dei subappalti e sull’esecuzione delle opere, sia sullo smaltimento dei rifiuti risultanti dalle terre di scavo. Le indagini, condotte dai carabinieri del Ros di Firenze, avrebbero preso il via proprio dalle terre di scavo trasformate in rifiuti durante la costruzione di una galleria di ausilio per i lavori dell’alta velocita’ fiorentina. A Firenze il sottoattraversamento ferroviario per la Tav prevede un tunnel da Campo di Marte a Castello, lungo circa 7,5 km, e una stazione sotterranea.

Scandali regioni, 2012 annus horribilis

.

.

http://it.notizie.yahoo.com/scandali-regioni-2012-annus-horribilis-145443298.html?page=all

 .

Scandali regioni, 2012 annus horribilis

.

Non solo Lazio, Piemonte e Sicilia: ci sono anche regioni insospettabili nella lista dei ‘buchi neri’ che hanno causato non pochi problemi ai partiti e alle amministrazioni locali. Un esempio? Su tutti quello della Basilicata: tra le regioni più piccole d’Italia, si colloca terza per rapporto spese per 100 abitanti.

I fatti dell’anno – mar 4 dic 2012

.

ANNUS HORRIBILIS 1

Franco Fiorito, il ‘Batman’ della regione Lazio

 .

Che la crisi economica avesse aumentato l’attenzione degli italiani sulla spesa pubblica lo si era capito da tempo, ma il 2012 ha dato pane da mangiare a chi vede nell’amministrazione degli enti pubblici una delle principali voci su cui intervenire pesantemente con la mannaia della spending review.

Quest’anno, infatti, gli scandali nelle Regioni hanno provocato indagini, arresti, dimissioni e, nel Lazio e in Lombardia, addirittura la caduta delle Giunte con tanto di elezioni anticipate. Al centro di questo vero e proprio terremoto generalizzato la quantità dei fondi ai gruppi consiliari e la loro gestione, spesso a dir poco allegra e poco controllata.

Sono emerse in molti casi pratiche in voga da svariati anni con il consenso, più o meno tacito, di un’intera classe politica. Mentre una Regione su due subiva i controlli della Guardia di Finanza alla ricerca di verifiche su come vengono spesi i fondi pubblici, i contorni dell’argomento sono diventati sempre più chiari.

I numeri dicono che nel decennio 2000-2010 le Regioni italiane hanno speso 89 miliardi di euro in più. La crescita, a fronte di un aumento dell’inflazione che nel periodo preso in esame ha toccato il 23,9 per cento, è stata del 74,6 per cento.

Per capire di cosa stiamo parlando basta citare il bilancio del consiglio regionale del Lazio che nel 2010 è stato di 104 milioni di euro oppure quelli della Lombardia e del Piemonte, che si attestano rispettivamente a 76 e 82 milioni. Il discorso sulle spese pazze vale soprattutto per le due Regioni autonome, Sicilia e Sardegna, che nel 2010 hanno dichiarato bilanci per 175 e 85 milioni di euro.

La colpa di queste cifre, per alcuni analisti, è anche della riforma del Titolo V della Costituzione che nel 2001 ha dato alle Regioni una forte autonomia organizzativa e di spesa, ma anche nuove competenze soprattutto nella gestione e l’organizzazione della sanità, senza dimenticare l’industria, il trasporto pubblico locale, la formazione professionale, il turismo e l’ambiente.

 .

ANNUS HORRIBILIS 2

Nicole Minetti

Il governo Monti è sceso in campo per cercare di placare gli animi dell’opinione pubblica, accesi anche da casi emblematici come la polemica sul vitalizio alla consigliera regionale del Pdl in Lombardia Nicole Minetti, indagata per induzione alla prostituzione minorile (e seconda solo a Belen tra le celebrity più cliccate), e lo scandalo sui rimborsi nella Regione Lazio con l’ex capogruppo del Pdl Franco ‘Batman’ Fiorito nelle vesti di interprete principale. La decisione di Palazzo Chigi di tagliare, con un maxi-decreto anti sprechi, il numero di consiglieri regionali, i superstipendi di presidenti, assessori ed eletti e di elevare a 66 anni l’età per il vitalizio, ha solo parzialmente rivoluzionato il sistema.

Leggi anche: Sono 50 le leggi introdotte o modificate dal Governo Monti. Ecco quali sono, e che effetto hanno sul tuo portafogli.

La dinamica della spesa per Regione, che emerge dai bilanci di previsione dell’ultimo decennio, è ancora un pugno nell’occhio. Nel 2010, secondo i dati dell’Ufficio Studi della Cgia di Mestre, infatti, per quanto riguarda la spesa pro capite si passa dai 13.139 euro della Valle d’Aosta (un aumento del 54,3 per cento rispetto al 2000) ai 2.202 euro della Lombardia (un incremento del 62,9 per cento). Tra i due estremi lasciano perplessi i numeri di Basilicata (6.151 euro), Sicilia (5.350), Lazio (3.988) e Campania (3.107).

Chissà se i numerosi casi di cronaca, che quest’anno hanno coinvolto le Regioni, costituiranno l’occasione per una svolta nei rapporti tra i cittadini e la politica. Almeno a livello locale. Nell’attesa ecco l’elenco dei principali scandali che hanno caratterizzato il 2012.

.

ANNUS HORRIBILIS 3

SICILIA. E’ una delle Regioni italiane a Statuto speciale su cui più si sono concentrate le accuse di sperpero del denaro pubblico. Basti pensare che il guadagno netto di chi è inquilino nel Palazzo dei Normanni è di 13mila euro al mese e sono 162 i milioni di spesa del Parlamento siciliano, 21 dei quali destinati ai deputati.

Non desta, quindi, grande meraviglia che nel 2012 la procura di Palermo abbia aperto un’inchiesta conoscitiva sull’uso dei 12,65 milioni di euro versati quest’anno ai gruppi politici. Una cifra davvero notevole che pone la Trinacria dietro solo al Lazio, che ha concesso ben 14 milioni di euro. In Sicilia la fetta più consistente dei fondi pubblici è andata al Partito democratico, che avrebbe incassato circa 2,5 milioni; circa 1,9 milioni il Pdl, 700mila euro i futuristi di Gianfranco Fini e Grande Sud, qualcosa in più l’Udc di Pier Ferdinando Casini. La recente elezione di Rosario Crocetta, l’ex sindaco ‘antimafia’ di Gela e paladino dei gay, a presidente della Regione sembra aprire nuove speranze di cambiamento.

Nel frattempo si indaga anche nella Catania dell’ex ‘Ras’ di Palazzo dei Normanni, Raffaele Lombardo, dove i gruppi consiliari in Provincia avrebbero ricevuto cifre eccessive per rimborsi ed assenze.

ANNUS HORRIBILIS 4

BASILICATA. E’ una delle Regioni italiane più piccole e meno popolose, ma quando si tratta di considerare gli sperperi pubblici è ai primissimi posti nella classifica nazionale. Nel rapporto spese per indennità ogni 100 abitanti, secondo una recente classifica pubblicata da “Il Sole 24 Ore”, la Basilicata si colloca al terzo posto a livello nazionale, con 1.248 euro ogni 100 abitanti, anticipata solo da Valle d’Aosta e Molise.

Da primato anche le spese per i vitalizi e quelle relative al personale. Date queste premesse era forse prevedibile che la magistratura si interessasse a quanto avviene in Regione. Così in Basilicata le indagini sulle spese dei consiglieri, condotte dal pm Henry John Woodcock, sono partite addirittura nel 2009 e riguardano la precedente legislatura regionale. Sono quattro i rinviati a giudizio con le accuse di falso e truffa: il presidente dell’assemblea Prospero De Franchi (Federazione popolari di centro), i due vicepresidenti Franco Mattia (Pdl) e Giacomo Nardiello (Pdci), e Franco Mollica (Centro popolare). L’accusa per i consiglieri, che sono stati anche rieletti nell’attuale legislatura iniziata nel 2010, è di aver percepito i rimborsi indebitamente perché, in realtà, risiedevano a Potenza e non nei comuni dichiarati.

ANNUS HORRIBILIS 5

SARDEGNA. Fondi per i partiti usati per spese personali. E’ l’accusa rivolta a 20 consiglieri eletti nel gruppo Misto nella passata legislatura tra il 2004 e il 2008. Per 17 di loro le indagini, iniziate nel 2009, hanno portato quest’anno al rinvio a giudizio per peculato.

Avrebbero automaticamente aggiunto i 2.500 euro a testa di rimborso spese al loro stipendio per comprare auto, vestiti, bollette, viaggi e cene. Tra gli accusati, finiti sotto processo, anche Silvestro Ladu, ex assessore regionale, ora senatore del Pdl, che avrebbe effettuato spese illegittime con denaro pubblico per 253mila euro. Per lui, che con i soldi pubblici avrebbe fatto riparare anche l’automobile della moglie, la prossima udienza è stata rinviata all’11 gennaio.

ANNUS HORRIBILIS 6

PIEMONTE. Malversazioni nei rimborsi. E’ il punto di partenza del filone d’inchiesta che ha acceso la luce sulle spese pazze dei gruppi consiliari. In Piemonte, infatti, il Consiglio regionale spende 7,5 milioni di euro per finanziare i suoi gruppi. Le indagini conoscitive sono partite dalla rivelazione del deputato Pdl Roberto Rosso, che ha denunciato il caso di un consigliere regionale piemontese che si era fatto pagare la settimana bianca a Sestrière facendola passare come trasferta di lavoro.

Nel mirino Maurizio Lupi, consigliere regionale ed esponente unico dei Verdi-Verdi, immortalato anche ai festini con Lele Mora. Nel 2011 Lupi ha incassato più di 31mila euro di autocertificate presenze sul territorio e rimborsi sui chilometri percorsi “per attività politiche”. Nel solo mese di agosto dell’anno scorso ha ricevuto 1415 euro per 2848 chilometri percorsi e 2075 euro per presenze in eventi e occasioni di carattere politico, tutte ancora da verificare.

ANNUS HORRIBILIS 7

EMILIA ROMAGNA. Anche il centrosinistra non può dirsi immune da colpe nella gestione degli enti regionali. Lo testimonia una delle realtà più ‘rosse’ d’Italia dove è stata aperta un’inchiesta che contesta, anche alla presidenza del gruppo assembleare, viaggi in auto blu con l’autista sotto casa, missioni per l’assemblea e una serie di spese di rappresentanza non riferite ad attività istituzionali e messe in conti ai gruppi consiliari.

Nel mirino dei controlli sui rimborsi elettorali soprattutto il Pd. Il 2012 in Emilia Romagna ha visto scoppiare anche il caso delle interviste a radio e televisioni locale pagate con i soldi della Regione. A far scoppiare lo scandalo la notizia che anche il Movimento Cinque Stelle, attraverso il consigliere regionale grillino, Giovanni Favia, aveva attinto ai fondi pubblici per pagare comparsate sulle reti locali. La questione si è poi presto allargata a tutti gli altri partiti e ha fatto emergere una pratica fin troppo diffusa e sospetta.

ANNUS HORRIBILIS 8

MOLISE. Firme ripetute, presentazioni sbagliate delle liste, fogli volanti, documenti mancanti, nomi errati. Sono i vizi di legittimità che porteranno il Molise a nuove elezioni regionali nel 2013. A un anno di distanza dalla striminzita vittoria del candidato del centrodestra, Michele Iorio su quello del centrosinistra, Paolo di Laura Frattura (46,77 per cento contro il 46,27 per cento). Il Consiglio di Stato ha dato ragione ai ricorsi elettorali.

Sconfessate, così, le istanze del centrodestra contro il primo verdetto del Tar che il 17 maggio di quest’anno aveva deciso l’annullamento del voto dell’ottobre 2011. Sarebbero 19mila i voti assegnati a chi non poteva essere candidato. Mentre c’è ancora incertezza sula data precisa delle nuove elezioni, i partiti dei vari schieramenti stanno decidendo su posizioni ed alleanze. Lo scandalo, in ogni caso, è un nuovo duro colpo alla credibilità della politica.

ANNUS HORRIBILIS 9

LAZIO. E’ la terra madre di molte delle inchieste che nel 2012 hanno indagato sull’utilizzo dei fondi pubblici regionali da parte dei gruppi consiliari. E’ a Roma, infatti, che, in una giornata di fine estate, scoppia il caso di Franco Fiorito. L’ex Capogruppo PdL alla Regione Lazio, secondo la magistratura, è il primo interprete di un sistema di notevoli fondi elargiti ai consiglieri e usati per finalità non concernenti l’attività politica.

Fiorito, subito ribattezzato ‘Er Batman’, è in carcere a Regina Coeli dal 2 ottobre con l’accusa di peculato in concorso insieme ai suoi responsabili di segreteria, Bruno Galassi e Pier Luigi Boschi. Avrebbe effettuato 193 bonifici  per far confluire sui suoi conti in Italia e all’estero 1 milione e 380 mila euro. Una cifra incredibilmente alta, che gli avrebbe consentito di pagare cene private e feste a base delle ormai famigerate ostriche, ma anche auto e gioielli alla sua compagna.

Una volta scoppiato lo scandalo l’attenzione dell’opinione pubblica e delle inchieste giudiziarie si è concentrata più in generale su come sono spesi i fondi regionali nel Lazio, dove solo al gruppo consiliare del Pdl negli ultimi anni sono andati 6 milioni di euro. Del resto l’ultimo bilancio della Regione parla di oltre 8 milioni di euro pagati ai 17 gruppi consiliari, di cui quasi la metà composti da un solo eletto. Il clamore suscitato, nonostante il tentativo di dimezzare le Commissioni regionali e i fondi destinati ai partiti, ha portato la presidente Renata Polverini alle dimissioni dopo soli due anni di legislatura.

Mentre si attende l’anno nuovo per le elezioni anticipate, nuovi protagonisti politici sono coinvolti nell’inchiesta. Dopo Fiorito, che il 19 marzo avrà il rito immediato, anche Vincenzo Maruccio, l’ex capogruppo regionale dell’Idv, è stato arrestato. Anche per lui l’accusa è di peculato per essersi appropriato di circa 700 mila euro dei fondi regionali destinati al partito.

ANNUS HORRIBILIS 10
CAMPANIA. Le indagini, con ipotesi di peculato su comunicazione e portaborse, sono molto avviate nella più popolosa realtà del Mezzogiorno. Il 21 settembre la Guardia di Finanza ha sequestrato tutta la documentazione sui rimborsi regionali nel periodo 2008-2012. Dal 2008, hanno calcolato i pm, i consiglieri hanno ricevuto oltre 17 milioni di euro.

Mentre si accertano le eventuali irregolarità c’è già un indagato: il capogruppo dell’Udeur nel Consiglio regionale, Ugo De Flaviis, assessore all’Ambiente nella prima giunta campana del Pd Antonio Bassolino, avrebbe spinto per l’assunzione della ex cognata in una società informatica, la Input Data srl, che ha avuto rapporti con la pubblica amministrazione. Ma in Campania lo scandalo riguarda anche i sei milioni di euro l’anno spesi per gli stipendi di 120 ‘comandati’, i dipendenti di altri enti pubblici che vengono trasferiti su segnalazioni alla Regione con tanto di premio che può arrivare fino a 1.300 euro in più al mese.

Nel mirino anche il governatore, Stefano Caldoro, la cui moglie sarebbe stata nominata dal marito come componente dell’Osservatorio per la formazione medico specialistica per verificare lo standard di attività assistenziali dei medici specialistici. Intanto si cerca di calmare gli animi popolari. Così sono stati approvati il taglio del 50 per cento delle indennità dei consiglieri regionali e il risparmio di 4 milioni di euro da destinare al welfare.

ANNUS HORRIBILIS 11
TOSCANA. Nel 2012 gli scandali non hanno risparmiato nemmeno una delle Regioni italiane considerate più virtuose nella gestione dei fondi pubblici. A cadere nel mirino della magistratura è stato l’ex assessore regionale alle infrastrutture Riccardo Conti. L’esponente del Pd prima è stato indagato per corruzione. La vicenda, per la quale è stata chiesta l’archiviazione di Vito Gamberale, amministratore delegato del Fondo F2i, è quella della mancata costruzione della bretella autostradale Prato Lastra-Signia.

La Regione Toscana erogò un finanziamento di 28 milioni nel 2006, ma i beneficiari usarono il denaro per pagare debiti propri. Poi per Conti è arrivata anche l’accusa di violazione della legge sui finanziamenti ai partiti. I fondi sarebbero stati ‘mascherati’ da versamenti a un’associazione politico culturale, la ‘Romano Viviani’, di cui l’ex assessore è vicepresidente.

ANNUS HORRIBILIS 12

PUGLIA. I vari filoni di inchiesta sulla malagestione della sanità hanno registrato nel 2012 nuove importanti tappe. Il più volte indagato Alberto Tedesco, ex assessore regionale e attuale senatore del Pd, evita il carcere grazie all’immunità parlamentare, ma viene sempre più accusato di reati di associazione per delinquere, concussione, abuso d’ufficio, corruzione e falso. In Puglia ci sarebbe stata una vera e propria cupola, fatta di politici ed imprenditori, che tra il 2005 e il 2009 avrebbe gestito la sanità pugliese.

Così i pm, in una delle indagini, chiedono sei anni per l’ex vice governatore della Puglia, Sandro Frisullo e 4 anni per l’imprenditore Gian Paolo Tarantini. Tarantini è accusato di aver versato tangenti e procurato escort a Frisullo. L’imprenditore avrebbe ottenuto in cambio vantaggi per le sue società nell’aggiudicazione di appalti presso l’Asl di Lecce. Nel 2012 gli scandali hanno toccato da vicino anche il governatore della Puglia Nichi Vendola.

Per lui è arrivata l’assoluzione nel processo con rito abbreviato, relativo all’inchiesta sulla nomina del primario del reparto di chirurgia toracica dell’ospedale San Paolo di Bari. L’accusa era di concorso in abuso d’ufficio con l’ex direttore generale della Asl  del capoluogo pugliese Lea Cosentino.

ANNUS HORRIBILIS 13

LOMBARDIA. E’ la Regione dove ci sono ben 13 indagati tra membri del Consiglio e della Giunta. L’elenco, che inizia con la legislatura del 2010, ha visto nel 2012 nomi eccellenti. Già l’anno scorso avevamo assistito all’arresto del Vicepresidente del Consiglio regionale per il Pdl ed ex Assessore in tre Giunte Formigoni, Franco Nicoli Cristiani, per corruzione e tangenti, ma anche alle indagini su Nicole Minetti, consigliera del Pdl ed ex igienista dentale di Silvio Berlusconi per induzione alla prostituzione. Quest’anno, poi, le bufere sul Pirellone si sono moltiplicate.

In ordine sparso c’è stato il rinvio a giudizio per Filippo Penati, ex vice presidente del Pirellone ed ex braccio destro del leader del Pd Pier Luigi Bersani, per concussione, corruzione e finanziamento illecito ai partiti nell’ambito dell’inchiesta sul cosiddetto “Sistema Sesto”, l’arresto dell’ex Assessore in due Giunte Formigoni Massimo Ponzoni per corruzione, concussione e bancarotta, le indagini sul consigliere PdL ed ex Sottosegretario regionale nella Giunta Formigoni, Angelo Giammario, per corruzione e finanziamento illecito dei partiti, quelle sul consigliere della Lega Renzo Bossi per appropriazione indebita, sull’Assessore alla Sicurezza del Pdl, Romano La Russa, per finanziamento illecito ai partiti e sul Presidente del Consiglio regionale per la Lega ed ex Assessore della Giunta Formigoni, Davide Boni, per corruzione.

Poi dal 14 giugno del 2012 anche il Presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, è indagato per corruzione riguardo a presunte pressioni per delibere a favore della Fondazione Maugeri. L’ipotesi dei magistrati sarebbe quella della creazione di fondi neri con il passaggio di conti correnti in Svizzera.

Secondo le indagini, i benefit concessi a Formigoni ammonterebbero a circa 9 milioni di euro, suddivisi tra i 3,7 milioni per imbarcazioni di lusso, 800mila euro per vacanze e aerei fra il 2006 e il 2011, 70mila euro per il meeting di Comunione e liberazione a Rimini e 500mila euro per cene e incontri pubblici.

Ma il colpo finale per il governatore, al vertice del Pirellone dal 1995, è stato l’arresto di Domenico Zambetti. L’assessore regionale pidiellino alla Casa, accusato di aver acquistato voti dalla ‘ndrangheta, avrebbe versato 200mila euro alla malavita per garantirsi 4mila preferenze. Dopo un lungo tira e molla il Consiglio regionale della Lombardia si è ufficialmente sciolto a fine ottobre. La Regione si avvia al voto anticipato, che potrebbe esserci ad inizio marzo.

Trota e Rosy Mauro coinvolti nello scandalo rimborsi in regione Lombardia

.

.

http://it.notizie.yahoo.com/blog/gossip-di-palazzo/trota-rosy-mauro-coinvolti-scandalo-rimborsi-regione-lombardia-131244931.html

 .

Trota e Rosy Mauro coinvolti nello scandalo rimborsi in regione Lombardia

Scritto da Anna C. | Gossip di Palazzo – 3 ore fa

.

 trota-renzo-bossi
.

Renzo Bossi (LaPresse)

Lo scandalo dei rimborsi elettorali è arrivata a coinvolgere anche Rosi Mauro e Renzo BossiLa Regione Lombardia è sotto assedio: l’inchiesta partita con 22 indagati ne coinvolge oggi 62, tutti consiglieri o ex assessori in forza a Pdl e Lega eletti nel 2005 e nel 2010.

Tra essi anche i capigruppo dei due partiti di maggioranza, Paolo Valentini e Stefano Galli, Nicole Minetti e Maria Stella Gelmini.

I documenti sequestrati dagli uffici del Pirellone prima dalla Guardia di Finanza e poi della polizia tributaria avrebbero svelato rendiconti falsati. Tra le spese fatte passare come “istituzionali” compare di tutto: cene nei ristoranti, pizze d’asporto, menu di Mc Donald’s, cioccolatini, degustazioni di vini, munizioni per andare a caccia e l’immancabile colazione tutta italiana a base di cappuccino e brioche.

Il Trota, in particolare, pare abbia speso i soldi pubblici per sigarette, videogiochi e lattine di Red Bull.

Ma in Procura si sono presentati in pochi per giustificare i rimborsi incriminati: Valentini ha parlato di cene esclusivamente istituzionali, mentre altri consiglieri sono rimasti sul vago con molti “non so” e “non ricordo”. Più eclatante il caso di Angelo Giammario del Pdl, chiamato per rispondere di una cena di Natale da 800 invitati e un totale di 114 mila euro di spse negli ultimi quattro anni: non ha saputo rispondere.

.

rosy-mauro-lombardia

.

Rosy Mauro

.

La stessa vice presidente del presidente del Senato leghista, che qualche tempo fa inveiva contro i giornalisti per diffamazione e il cui nome compariva nelle carte dell’indagine sui fondi della Lega, ora dovrà dar conto ai magistrati: “Quando la smetteranno certi giornalisti di rovinare le persone, diffondendo notizie infondate e diffamatorie? Se e quando arriverà l’avviso di garanzia di cui ad oggi pare siano informati solo alcuni giornalisti fornirò con estrema serenità e con la massima trasparenza gli opportuni chiarimenti, punto per punto, dal momento che non ho nulla da nascondere”. 

Mentre Formigoni difende la sua maggioranza indagata scagliandosi contro l’opposizione: E così oggi, primo giorno ufficiale i campagna elettorale, sappiamo finalmente dove sta di casa la corruzione in Lombardia! Sta tutta e solo nei Consiglieri del Pdl e della Lega: 62 indagati su 62 fra Consiglieri ed ex Consiglieri! E sappiamo anche che i Consiglieri dell’opposizione, che hanno vissuto in questi anni con gli stessi regolamenti e le stesse leggi e hanno avuto gli stessi rimborsi, sono invece tutti innocenti! Mi chiedo cosa aspettino i compagni dell’opposizione a fare un gesto di minima responsabilita, cosa aspettino ad autodenunciarsi. A chi pensano di raccontare che i loro scontrini sono diversi da quelli della maggioranza?”. 

Forse agli stessi inquirenti, se solo avessero ricevuto avvisi di garanzia.

Regione Lombardia, consiglieri Pdl e Lega indagati per peculato

.

.

http://it.notizie.yahoo.com/regione-lombardia-consiglieri-pdl-lega-indagati-peculato-113759777.html

.

Regione Lombardia, consiglieri Pdl e Lega indagati per peculato

Scritto da Angela Iannone | Yahoo! Notizie – 6 ore fa

.

Foto peculato 1

.

 

.
Yahoo! Notizie – mar 11 dic 2012

.
Cioccolatini francesi, cene di lusso e sigarette. Si trova veramente di tutto sotto la voce “spese istituzionali” del gruppo regionale Pdl in Lombardia, una scoperta effettuata dalla Guardia di Finanza che ha fatto scattare l’inchiesta nei confronti dei capigruppo in Regione di Pdl e Lega Paolo Valentini e Stefano Galli.

Con l’accusa di peculato risultano indagati anche altri  40 consiglieri della maggioranza di Roberto Formigoni, che si sarebbero fatti rimborsare ogni tipo di spesa includendole nel libro contabile delle spese istituzionali, che di istituzionale avevano ben poco.

L’inchiesta è partita lo scorso 10 ottobre, quando il procuratore aggiunto di Milano Alfredo Robledo, durante le verifiche sull’ex presidente del Consiglio regionale Davide Boni -  accusato di corruzione -  e sull’ex assessore pidiellino Franco Nicoli Cristiani, aveva fatto acquisire dalle Fiamme Gialle i rendiconti sui rimborsi regionali di Pdl e Lega relativi agli anni 2008-2010. Scoprendo, anche grazie ad alcune intercettazioni ambientali, una serie di fatture rimborsabili dalla dubbia utilità che si aggirano intorno ai milioni di euro ogni anno.

Irregolarità regolarizzate: tutte le fatture, infatti, sarebbero state registrate per passare il vaglio della Corte dei Conti sotto le voci  “spese dei consiglieri per l’espletamento del mandato” e “spese di comunicazione” ma, come scrive oggi Repubblica, “questa operazione trasparenza sarebbe solo di facciata. Alla giustizia contabile, infatti, non è consentito controllare nel dettaglio le spese, ma solo il saldo finale. E così, a fianco dello stipendio mensile da 9 mila euro spettante a ogni consigliere, ci sarebbero sostanziosi extra che coprono le più disparate spese personali”.

Dopo Campania e Basilicata, dopo l’accusa di peculato nei confronti di 17 consiglieri regionali in Sardegna e soprattutto, dopo il caso Fiorito nel Lazio, è la volta della Lombardia, prossima al voto per la nomina del nuovo gruppo consiliare regionale. La data al momento più probabile è il 17 febbraio 2013, assieme alle politiche nazionali e alle regionali in Molise. Tempi stretti per avviare una campagna elettorale e riscattare il partito di Berlusconi da simili accuse, partito che al momento è ancora alla ricerca di un candidato. Così il Pd gioca d’anticipo, lanciando le primarie domenica 15 dicembre, presentando tre candidati: Umberto Ambrosoli - al momento tra i favoriti - Alessandra Kustermann e Andrea Di Stefano.

Aula semi deserta per l’ultimo Consiglio regionale lombardo Milano (TMNews) – C’è chi legge il giornale, chi gioca col cellulare, e chi fa capannello con i pochi presenti. Seduta del consiglio regionale lombardo, per approvare l’ultima manovra finanziaria della Giunta Formigoni, in un’aula semi deserta.

Poco più di una trentina di deputati regionali si sono presentati all’aula consigliare del Pirellone a Milano per gli ultimi atti indifferibili, il Bilancio e la Finanziaria, che possono essere discussi anche ad assemblea sciolta.

Assenti in congedo il governatore Formigoni, per impegni istituzionali, e, per motivi personali, Nicole Minetti, Filippo Penati e Maurizio Martina. Si è trattato della prima seduta dopo quella delle dimissioni di 75 consiglieri su 80 il 26 ottobre scorso. L’Aula ha dato il via libera al bilancio di previsione per il 2013 del Consiglio regionale, ultimo atto della fine anticipata della legislatura regionale.

LA CADUTA DELLA GRAN PUTTANA

.

.

http://it.notizie.yahoo.com/corruzione-indagati-vertici-compagnia-opere-bergamo-142208849.html

 .

 

Corruzione, indagati vertici Compagnia Opere Bergamo

Reuters – 1 ora 6 minuti fa

.

MILANO (Reuters) – Il presidente e l’ex vice presidente della Compagnia delle Opere di Bergamo sono indagati per corruzione nell’ambito di uno sviluppo dell’inchiesta che ha coinvolto anche l’ex assessore regionale del Pdl, Franco Nicoli Cristiani, accusato di presunte tangenti in un traffico illecito di rifiuti.

Lo hanno riferito oggi fonti giudiziarie aggiungendo che a carico dei due – Rossano Breno e Luigi Brambilla, rispettivamente attuale presidente ed ex vice presidente, che non sono stati raggiungibili per un commento – ci sono state delle perquisizioni.

Breno e Brambilla, secondo l’accusa, avrebbero ricevuto dall’imprenditore Pierluca Locatelli denaro e altre utilità – tra cui la promessa dell’imprenditore di costruire gratis una scuola di Comunione e Liberazione in provincia di Bergamo – in cambio dell’autorizzazione alla costruzione di una discarica di amianto nel Cremonese.

Il 20 aprile 2011, su proposta del presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni, venne approvata una delibera con cui si concedeva il via libera alla realizzazione della discarica di amianto. La delibera era necessaria perché la Provincia di Cremona si era opposta al progetto sulla scia delle preoccupazioni per il rischio di inquinamento delle falde acquifere.

Secondo una nota della Guardia di Finanza sulla vicenda, gli indagati – che non vengono citati per nome – “avrebbero utilizzato gli uffici delle proprie società per stringere gli accordi criminosi con un imprenditore locale e per formare documentazione idonea a giustificare i pagamenti corruttivi”. – Sul sito http://www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano.

IL POTERE DEGLI DÈI

.

 .

APOSTOLO DOTTOR JOSÉ LUIS DE JESÚS MIRANDA

GESUCRISTO UOMO

15 di luglio del 2012

 .

 .

Il tema di oggi è: IL POTERE DEGLI DÈI, continuiamo su questa linea.

Prima carta ai Corinzi capitolo 4, verso 20.

 

“Perchè il regno di Dio non consiste in parole,

ma in potere.”

Ascolta, io leggevo questo prima e siccome io parlo… immaginati: questo ministero è stare parlando e parlando e parlando, è qui dove più si parla perchè noi non gridiamo, non diamo giravolte, nè stiamo come questi “alleluia” di prima e quindi, io leggevo questo verso e al momento mi chiamava l’attenzione:

-“Ascolta, però, se questo ministero è un ministero di parola, e adesso Paolo mi dice che “…il regno di Dio non consiste in parole, ma in potere” ?”-.

Ed io ho osservato questo  verso per molti anni:

-“Ascolta, come decifrare questo verso?”- 

fino a che mi sono reso conto e la mente di Cristo in me ha detto:

-“Josè Luis, quello che succede è che il regno e le parole che tu dici non sono parole qualsiasi”-.

Come dice… come dice il verso?

“…non consiste in parole…”

 

C’è gente che parla molto ma non parla di potere e il vangelo che cos’è? Potere di Dio!

Quindi, siccome noi insegnamo il vangelo, non sono parole, perchè il vangelo non sono parole, perchè la parola, la lettera uccide ma il vangelo dà vita. Pertanto, lì ho potuto capire questo verso dopo tanti anni. L’ho capito in questa settimana guardando questo verso.

Quindi, vuole dire che noi siamo gente che ha un potere molto grande: l’unica cosa è che questo potere deve andare regolandosi a causa del fatto che questo potere sta in un corpo d’argilla, in un corpo che sta ancora in stato di corruzione.

E che succede? Che questa corruzione annulla, non ti lascia vedere in sè quello che tu possiedi come vangelo. Ti sta disturbando. E per questo la trasformazione, bisogna aspettare un pochino di più, perchè il potere… e non stiamo parlando qui di un qualunque potere, stiamo parlando del potere di Dio, il potere del regno.

Adesso, perchè non sta più funzionando? Per la tua condizione umana. E tu sai qual’è il problema? …ed è un gran problema: che se tu non avanzi e ti sviluppi e poni il tuo interesse nel potere di Dio, il corpo corrotto se ne approfitta e incide maggiormente su di te, se tu non incidi su di lui con il tuo potere.

(Applausi)

Quando tu vedi un fratello qui in Crescendo in Grazia in continua debolezza, che non sta perfezionando il potere di Dio nella sua vita, sta in uno stato di irresponsabilità offendendo lo Spirito della grazia.

Uno corre pericolo: non vedi che sei stato collocato in un regno meraviglioso ma è pericolosissimo, perchè tu stai trattando con il potere di Dio, immaginati.

È come se a te dessero lavoro in una centrale elettrica di quelle che forniscono energia a tutta la Florida, tu come ti muovi lì? Metti la mano sul cavo sbagliato, e tu sai già…

Quindi, Dio dice: “Voi siete dèi.”

Andiamo a vederlo nel Salmo 82, verso 6 (Salmi 81:6 – ed. Cei), perchè qui, anche se lo abbiamo letto, bisogna continuare a leggerlo:

“Io ho detto: Voi siete dèi…”

 

Immaginati, dèi senza potere. Con ragione tu dici alla gente in giro: -“Dì: Sono dio”- e non si azzardano:

-“E come posso dire “Sono dio” se sono in bancarotta?”-.

Ed è mancanza di fede, perchè tu non sei tenuto a dire questo. Tu devi dire:

-“No, io sono un dio ed ho il potere di Dio e in fede dico che si va a perfezionare di più il potere di Dio nella mia vita”-.

(Applausi).

Per questo ti ho detto che non puoi avere paura e non puoi pensare in molti giorni alla volta:

-“E che cosa succederà tra due giorni, tra tre giorni, tra quattro giorni”-

perchè stai portando un carico che non sei tenuto a portare. Devi vivere giorno per giorno e quindi, i pensieri corrotti, i pensieri della tua mente carnale, te li vogliono anticipare:

-“No, no, tu non potrai con questo, questo ti verrà male, è meglio che sistemi tutto questo da adesso e ti togli di mezzo”-

quindi lì ti arrendi, anticipando un futuro che non è arrivato.

Tu sai quello che ti sto dicendo? Io so che tu sai, se io passo lo stesso! Ci sono paure. In tutto, guarda, la carne si mette nella tua relazione matrimoniale e ti anticipa… e ti dice cose perchè ti vuole molestare. Si mette nei tuoi affari, si mette nei tuoi studi, nel lavoro, perchè il regno della carne funziona così. Tu vivi in uno stato di corruzione.

Questo mondo sta in corruzione, è per questo che bisogna vestirlo di immortalità.

E come lo vestiamo? Con il potere di Dio. E parte di questa trasformazione viene in questo tema che stiamo tenendo oggi.

Il Salmo 82, dice:

 

“Io ho detto: Voi siete dèi…”

 

Ascolta, che vergogna, eh? …che Dio dica:  -“Voi siete dèi!”- e lasciarci alla deriva con una lettera che uccide!

Per questo il crimine degli apostoli è imperdonabile, quello che ha fatto Pietro e quello che ha fatto la religione, perchè tu sai cosa significa questo: che Dio ci chiami dèi e ci buttino lì un vecchio patto, un vangelo della circoncisione a trattare con le nostre menti. La tua mente che sta in uno stato di corruzione e quindi, tirargli altra corruzione, è come se tu avessi caldo e chiedessi:

-“Tiratemi acqua che ho caldo!!”-

e ti tirano benzina e poi anche un cerino!

Queste parole sono per stimolarti, non sono per mancarti di rispetto, nè per ferirti, sono per far sì che afferri il patto!

Ti stanno perseguitando? Guarda, quando tu hai imparato questo e lo hai perfezionato in te, niente ti molesterà. Niente! Niente!! Potrai contro qualunque circostanza che arriverà alla tua vita e non bisogna nemmeno  sentire compassione per te, perchè tu sei molto poderoso.

Adesso guarda, guarda qualcosa di più del verso, dice:

“Ma come uomini morirete

e come qualunque dei principi cadrete.”

Adesso, questo invito:

“Sollevati, oh Dio, giudica la terra,

perchè tu erediterai tutte le nazioni.”

Immaginati: “Sollevati, oh Dio, giudica la terra.” e con cosa l’avrebbe giudicata? Con il potere del vangelo!

È per questo che noi stiamo giudicando la terra e la stiamo giudicando bene perchè stiamo facendo divisioni, giudicando, spiegando con il vangelo della incirconcisione, con il vangelo di Paolo.

Con ragione Paolo, che nessuno gli ha prestato attenzione, disse:

-“Ma, Dio è giusto e Lui, un giorno, mi darà la giusta retribuzione”-

e gliela stiamo dando perchè è stato lui a lasciare questo vangelo e oggi lo onoriamo come “il perito architetto” che ci ha lasciato questo potere scritto.

(Applausi)

Così che Dio si è sollevato. Si è sollevato Dio e sta giudicando la terra. E la sta giudicando con il vangelo del Suo potere che è la grazia di Dio, la meravigliosa grazia, la dottrina della grazia, la dottrina che ti rende felice!

Una volta che tu vieni concepito, una volta che tu vieni sigillato con lo Spirito Santo della promessa, e questo sigillo non sono parole: il sigillo è di potere, tu sei sigillato, è per questo che pensi come pensi! È per questo che ti congreghi, è per questo che tu lotti perchè questa parola continui a correre perchè, facendolo, stai facendo felice un altro.

Così che, terminiamo con potere. Con potere…

(Applausi)

… intendendo quello che è il potere di Dio e lo terminiamo andando contro a ciò che ti sta ferendo. Che cos’è quello che c’è nella tua personalità che ti sta pregiudicando, che non ti lascia regnare… sia una malattia, siano attitudini. Devi cercare la maniera, per il tuo bene, di regnare su questa circostanza perchè puoi, perchè hai tutto, sei completo, non ti manca niente.

Immaginati che adesso ci mettessimo a dire: -“Preghiamo…”-. Tu vuoi pregare?

Io non mi azzardo a pregare. Stanno domandando in giro:

-“E tu preghi?”-

Pregherei me stesso in questo caso!!

-“Ma nella congregazione pregano??”-

È che questo è un rudimento… questo è un rudimento della fede in Dio, come dice la lettera agli Ebrei 6:1: “Lasciando i rudimenti della dottrina della fede in Dio…” perchè già non è fede in Dio: è che tu sei dio, tu sei un dio poderoso!!

(Applausi)

La gente si confonde con me e dice:

-“No, che lo stanno idolatrando!”-

-“No, che come può essere??”-.

È quello che ti sto dando, benedetto … non Josè Luis, no, anche Josè Luis va dietro a questo per potersi salvare, anch’io sono ben appeso lì:

-“Sopporta, aspetta che mi scappa la barca, che perdo il treno!!”-

… questo è per tutti!!

L’unica cosa che io capisco è io intendo quello che io insegno. So il potere di quello che io insegno e so i miracoli che causa e lo stile di vita.

Guarda quel bambino della Super Razza:

-“Dove vivi tu?”-

-“Nei luoghi celestiali”-.

-“Ragazzo! Parlami in spagnolo! Come si chiama tuo papà?”-

-“Josè Luis De Jesùs Miranda”-.

-“E non è questo signore?”-

-“Bene, è che le sto parlando in spirito”-.

(Applausi)

Io, in questo momento vi rivolgo una preghiera, come ha detto Paolo: “…io vi prego di presentare i vostri corpi in sacrificio vivo, santo, che è il vostro razionale culto” e non vi sottomettiate alle tradizioni che esistono e regnano: questo è ciò che significa “presentate i vostri corpi in sacrificio vivo”.

Nel sistema presentare il corpo in sacrificio vivo significa digiunare, smettere di dare da mangiare al cane… e diventa peggiore! O facendolo passare davanti (in chiesa) e facendo orazioni per lui ma, nel Ministero Crescendo in Grazia, nel regno dei cieli, che noi siamo coloro che hanno le chiavi di questo regno, qui presentiamo il corpo in sacrificio vivo.

Come? Accettando il suo stato di debolezza e non accettando ma riconoscendo che il problema è questa carne e quindi accettando anche il potere che abbiamo per trattare con lui.

E per questo devi prendere coraggio, devi confessare la parola. Come il bambino che ha detto a suo papà quando è andato a visitarlo in ospedale:

-“Che cosa fai qui tu, papi? Tu non sei il mio amore? Esci da qui”-

Lì… confronta!

Questi fratelli che vengono a lamentarsi con te, dì loro:

-“Guarda, adesso basta! Adesso basta!”-

Confronta.

Ed altri:

-“Compatiscimi. È che quello non mi ha capito…”-

-“No, è che sono antipatico all’Apostolo…”-

-“È che questo… è che quello…”-

Non è tempo di questo, benedetto! Non c’è tempo per le lamentele, c’è tempo per confessare la parola di potere.

(Applausi).

A confessare il potere di Dio.  Alziamoci in piedi.

(Applausi).

Ci sono benedetti lì che conoscono la parola ma non la stanno confessando, non la stanno mettendo in pratica e quindi è una vergogna per il regno, perchè poi dicono:

-“Guarda, questo non funziona!”-

No, questo funziona, ma non puoi continuare a giustificare le tue cose!! Non puoi giustificarle e continuare lì, no, continua ad andare avanti,  succeda quello che succeda tu devi continuare, sempre c’è un cammino per te. Lo Spirito fa sempre provvigione per te, tu sei un dio poderoso!!

(Applausi)

MORTI AL PECCATO

.

 .

APOSTOLO DOTTOR JOSÉ LUIS DE JESÚS MIRANDA

GESUCRISTO UOMO

 .

27 di giugno del 2012

 .

 .

Ebbene, io vorrei cominciare con il verso che Papà mi ha dato circa alle 5 della mattina, Romani capitolo 8, versi dall’ 1 al 3. Vediamo questo minuziosamente. Dice il primo verso:

“Adesso, quindi, non c’è nessuna condanna per coloro che sono in Cristo Gesù”

in Gesucristo Uomo

“coloro che non vivono secondo la carne…”

 

perchè la carne rappresenta la circoncisione, quindi, siccome rappresenta la circoncisione loro,  nella carne, anche se stanno in Cristo vedono peccato, pensano di potersi perdere. Ossia, se tu vivi conforme alla circoncisione, ebbene per te c’è condanna. Adesso:

“…ma conforme allo Spirito.”

Per coloro che vivono conforme allo Spirito non c’è condanna. Perchè loro, nella carne, non possono vedere la libertà gloriosa nella quale hanno posizione.

Verso 2:

“Perchè la legge dello Spirito di vita, in Cristo Gesù,” non ti libererà

 mi ha liberato dalla legge del peccato e della morte.”

 

Io non intendo come questo sistema possa insistere nel dire che c’è il peccato e trattare i membri come peccatori: quindi, che cosa ha fatto la legge dello Spirito di vita? Non ha fatto niente?

Quando tu vai alla messa la domenica a celebrare una cerimonia di peccato, loro sanno che la legge dello Spirito di vita ti ha già liberato dalla legge del peccato e della morte? Se lo sapessero non celebrerebbero la messa! Se il pastore evangelico, pentecostale o carismatico conoscesse questo verso, fosse anche solo questo, che già la legge del peccato, il credente è stato liberato da essa, non ti inviterebbe a passare davanti a pentirti perchè, quindi, che cos’avrebbe fatto la legge dello Spirito di vita? Non avrebbe fatto niente!

Questa è una legge poderosa. Questa è una legge, questo non è un movimento dello Spirito. No, questa è la legge dello Spirito di vita. Lì c’era Dio involucrato completamente, ha dato la Sua vita per liberare i Suoi benedetti, i Suoi prescelti da questa legge del peccato e della morte.

Cos’ha fatto Cristo sulla croce?  Che cos’ha fatto Gesù di Nazaret quando è morto? Ha tolto il peccato. Adesso, Paolo più tardi spiega che quello che ha fatto la legge dello Spirito di vita è stato questo, che ti ha liberato dalla legge del peccato e della morte.

(Applausi)

Dì: MI HA LIBERATO. IO NON SONO UN PECCATORE. IO SONO UNO SPIRITO GIUSTO RESO PERFETTO.

ABBA PADRE!

(Applausi)

Guarda quello che dice il verso 3:

“Perchè quello che era impossibile per la legge”

la circoncisione, per Mosè, per i comandamenti, per le opere

“quello che era impossibile per la legge, poichè era debole per la carne,

Dio, inviando Suo Figlio con una carne simile alla carne di peccato…”

 

E quando dice: “Dio, inviando Suo Figlio” ricordatevi che lì sta il mistero nascosto: “nel quale”  nel quale, non nei quali, perchè è uno solo.

“…Dio, inviando Suo Figlio con una carne simile alla carne di peccato e a causa del peccato”  cos’ha fatto? “ha condannato il peccato nella carne.”

 

Nella Sua carne? Nella carne, il peccato è rimasto condannato. È per questo che io sono “il Padre della dottrina senza peccato” perchè io onoro quello che Gesù di  Nazaret ha fatto per la Chiesa.

(Applausi)

Il Papa non conosce questa teologia, i sacerdoti non conoscono questa teologia, che il peccato è stato condannato nella carne.

Dille: CARNE MIA, IL PECCATO È STATO CONDANNATO IN TE. NON MI PUOI FARE DANNO. SONO VACCINATO CON IL MIGLIOR VACCINO, CON IL VACCINO DELLA LEGGE DELLO SPIRITO DI VITA.

Il peccato non può, il peccato è stato ucciso, condannato. Una persona che è stata condannata, se gli danno l’ergastolo, nonostante il fatto che lui rimanga vivo diventa inefficiente perchè è stato condannato. Quando un leader che muove una rivoluzione lo mettono in carcere e gli danno una condanna lunga e, nonostante respiri, nonostante scriva, fino a che questo leader sta dietro le sbarre è condannato, non può fare niente!

Così sta il peccato, che a volte tu senti e vedi la debolezza nel tuo corpo. È per questo che loro, (quelli che appartengono al) sistema che hanno il velo, quando vedono le tentazioni credono alla menzogna e non alla verità biblica. Per questo, quando noi diciamo alla stampa: -“No, il peccato è stato tolto”- loro dicono: -“Come?”- perchè loro usano la logica umana per intendere questa verità.

È come i vaccini ed i germi e le epidemie: le epidemie sono presenti ma siccome il tuo bambino è stato vaccinato, l’epidemia passa sopra al tuo bambino così, perchè ha il vaccino, non può fargli danno. Per questo tu ti impegni tanto per far si che i tuoi bambini facciano tutti i vaccini, perchè? Perchè quando l’angelo della morte passa su di lui, dica: -“Ah, questo è vaccinato, non posso fargli danno!”-. E così succede al peccato, è rimasto condannato perchè tu hai il miglior vaccino. Sei libero dal peccato. La Chiesa, l’ Amata non è peccatrice. La Chiesa è senza ruga, senza macchia, pulita.

(Applausi)

In duemila anni, non si è ancora visto un leader che dica: -“In questa chiesa, qui non c’è peccato. Tutti siamo puliti!”-. Nessuno lo ha detto!

Il peccato è rimasto condannato, Roma non ha capito questo. I leaders che mi ascoltano, il Presidente di questa nazione, Governatori, Membri del Congresso, ogni rappresentanza politica del paese: VOI STATE UDENDO OGGI IL VERO VANGELO!!

(Applausi)

Questo verso non è mai stato spiegato dalla religione, lo leggono ma il velo non gli lascia vedere che loro sono già liberi dal peccato.

Cos´ha fatto? Ti ha liberato. Dì: MI HA LIBERATO. Non è che ti libererà, è che ti ha già liberato, passato! La Chiesa è libera dal peccato, non c’è peccato nella Chiesa. Non c’è un peccatore nella Chiesa. Non si può fare un chiamamento. A che?

Se leaders che ci ascoltano per Telegracia potessero intendere questo verso non si azzarderebbero mai a dire: -“Si trova qui una vita in peccato che voglia passare a confessare?”- perchè il peccato è stato estirpato, è stato tolto duemila anni fa. La Chiesa è stata in apostasia.

Guarda quello che dice nella Seconda carta ai Tessalonicesi capitolo 2, il verso 3. Per quale ragione questo verso non è stato capito per duemila anni.

“Nessuno vi inganni…” in quante maniere? “…in nessuna maniera!

Perchè il Signore non verrà prima che venga l’apostasia,

e si manifesti l’uomo del peccato, il figlio della perdizione.”

 

Ebbene, il Signore è venuto ed ha trovato apostasia, a causa di chi? Dell’uomo del peccato. L’uomo del peccato non è un uomo di peccato: l’uomo del peccato è cominciato con Pietro, è cominciato con Giovanni: uomo del peccato, con Giacomo: uomo del peccato, con Giuda: uomo del peccato. Tutte quelle epistole dopo il Libro agli Ebrei, gli otto libri dopo Ebrei, sono otto libri della circoncisione, contaminati, macchiati con quello spirito della circoncisione. Questi erano gli uomini del peccato.

Il primo Papa: uomo del peccato, e credo che siano stati nominati circa 260 Papi in tutta la storia e tutti sono stati “uomini del peccato”. Neanche uno di questi Papi ha conosciuto la lettera ai Romani 8: 2 e 3, nessuno di questi Papi ha onorato il sangue del patto, tutti continuano con la stessa menzogna fino ad oggi. Fino a che gli tappiamo la bocca con questo tipo di predicazione.

(Applausi)

Guarda quello che ha detto Giovanni. Prima carta di Giovanni capitolo 1, verso 8: guarda chi era quel leader che si appoggiava al petto del Maestro e che lo chiamavano “l’apostolo dell’amore”. Lo chiamano l’apostolo dell’amore e non sapeva quello che ha fatto per i peccati della chiesa colui a cui stava di fianco!

“Se diciamo che non abbiamo peccato…”

 

Com’è? E cosa dici tu, che hai peccato? Non c’è peccato? Cos’è successo al peccato? Lo hanno condannato? E come si azzarda lui, come si azzarda lui quasi ottanta anni dopo la morte di Cristo, chissà se 20 anni dopo che uccisero Paolo, a scrivere questo?

È stato per questo che Paolo ha detto: -“Fate attenzione. Non vi turbate in nessun modo, nè per pensieri, nè per spirito, nè per carta come se fosse nostra”- perchè già Paolo sapeva che Giovanni, vari anni dopo, avrebbe scritto questa carta. E si azzarda a dire questo, il falso apostolo della circoncisione, l’uomo del peccato, l’uomo cattivo, Giovanni che lo tengono in tutti i templi cattolici, che dovunque lì hanno un idolo suo, ed oggi Gesucristo Uomo lo smaschera e dice che è un bugiardo.

Guarda come trattava l’Amata. Dice:

“Se diciamo che non abbiamo peccato,

inganniamo noi stessi e la verità non sta in noi.”

 

Tu sai cosa significa questo?

E guarda come dice nel capitolo 2, verso 1 della Prima di Giovanni:

“Figlioletti miei, queste cose vi scrivo perchè non pecchiate;

e se qualcuno avesse peccato, abbiamo avvocato davanti al Padre,

Gesucristo il giusto.”

 

Cioè che dopo che lui ha tolto il peccato adesso passa come avvocato. E quindi, se l’avvocato non funziona: -“Vai a parlare con la mamma, vediamo se non ti fa pagare per il servizio di avvocato, vai a parlare con Maria”-.

Quest’uomo era un bugiardo, uomo del peccato, blasfemo. Qui, da Bogotà, Colombia, a tutte le nazioni: stiamo identificando uno dei figli della perdizione, uomini cattivi. Gli uomini che hanno danneggiato la Chiesa.

Giovanni, l’apostolo che ha scritto l’Apocalisse. Se vede la Chiesa in peccato, se ancora parla così, come fai tu a credere nel libro che lui ha scritto? È per questo che Dio gli ha inviato uno “spirito di confusione” (2 Tes. 2:11), per trattare così la Chiesa, là nell’isola di Patmos, si è messo a digiunare e a cercare più rivelazione, lì è arrivato un angelo inviato da parte di Dio e gli ha detto: -“Confondilo!”-. E, quando ha visto la seconda venuta, dice: -“Ho visto una bestia e lottava contro la Chiesa e la vinceva…”-, sicuro che li vinceva: guarda come io ho vinto te!

(Applausi)

Un uomo molto cattivo.

Dì: UOMO CATTIVO! CATTIVO E PERVERSO.

Tu sai che questo, tu prima lo leggevi e non pensavi perchè avevi un velo, al contrario, tu dicevi: -“Ti rendi conto? Se qualcuno ha peccato deve andare dall’avvocato!”-. e quindi, ebbene, mischiavamo perchè ci è stato insegnato che tutti i libri del nuovo testamento andavano insieme e, allo stare tutti insieme, ebbene, tutti erano uguali.

E ci è stato insegnato che Paolo e gli apostoli erano amichetti. Amichetti? La lotta che sosteneva Paolo con questi falsi apostoli…, operai fraudolenti che si mascherano come operai di Cristo (2 Cor. 11:13) ma che sono lupi rapaci, ministri di satana.

Se tu ti chiami apostolo e ti azzardi a dire: -“Se qualcuno ha peccato…”- in questo patto, quindi, stai considerando immondo il sangue del patto, stai considerando il sangue di Gesucristo come un sangue qualunque.

Osserva quello che gli ha dovuto dire Paolo a Pietro, nella lettera ai Galati capitolo 2, verso 14 in avanti. Guarda quello che ha dovuto dire:

“Ma quando ho visto che non andavano rettamente conforme alla verità del vangelo, ho detto a Pietro davanti a tutti: se tu che sei giudeo vivi come i gentili e non come giudeo, perchè obblighi i gentili a giudaizzare?

 

Noi, giudei di nascita e non peccatori provenienti dai gentili, sapendo che l’uomo non è giustificato dalle opere della legge ma dalla fede di Gesucristo, anche noi abbiamo creduto in Gesucristo, per essere giustificati per la fede di Cristo e non per le opere della legge, per quanto per le opere della legge nessuno sarà giustificato.

 

E se cercando di essere giustificato in Cristo anche noi siamo trovati peccatori, è per questo Cristo ministro di peccato? In nessuna maniera.”

 

Ha dovuto riprendere Pietro, perchè quando Pietro giudaizzava collocava la chiesa sotto peccato ed ha dovuto riprenderlo: -“Pietro, tu sei da condannare! Sei da condannare, stai mentendo, non stai in linea con la parola del patto”-.Pietro presentava la Chiesa in peccato: il primo Papa!

Oggi stavo leggendo io alcune informazioni di un Papa, che dopo avere smesso di essere Papa hanno scoperto che aveva violentato 200 donne, dico donne! …non contando i bambini, ma 200 donne! Lui ha pensato che se violentava donne, ebbene era più passabile.

Ed ho letto anche la storia di uno di questi duecento e tanti Papi che, quando ha cessato il suo lavoro papale, stava camminando per Roma ed è arrivato un uomo e gli ha dato 7 pugnalate nella schiena, lo ha ucciso, e quando lo hanno preso, gli hanno domandato: -“E perchè lo hai fatto?”- ed ha risposto: -“Perchè quest’ uomo ha violentato la donna che oggi è mia sposa quando lei aveva 15 anni, e questa donna non ha mai potuto recuperarsi”-  e credo che il Papa che era stato eletto gli ha dato il perdono e non gli hanno fatto niente, perchè le prove erano evidenti.

C’è stato un altro Papa che è durato 33  giorni. Sai perchè? Perchè in quanto ha cominciato il suo papato ha mandato un’ investigazione sulla corruzione in Roma, nel Vaticano, e lo hanno avvelenato tra loro stessi. Hanno detto: -“Questo uomo ci va a smascherare tutto questo qui. Va ad esserci uno scoperchiamento di pentola che quando vedranno quello che c’è…”- e quindi, lo hanno avvelenato: è durato 33 giorni.

Questo sistema l’ha fatta franca per il fatto che, uccidendo Paolo a Roma, Paolo non è potuto arrivare in Spagna e quindi sono arrivati i discepoli del papato di Pietro e da lì, dalla Spagna, per mezzo della regina Isabella e Cristoforo  Colombo, ebbene, hanno inviato quegli abusatori in tutti i nostri paesi e ci hanno avvelenato facendoci pensare che eravamo peccatori. Non hanno spiegato la lettera ai Romani 8:2, loro non hanno detto:

-“Figli miei, il peccato è stato condannato nella carne, non ti devi confessare”-.

No: -“Tu sei un peccatore, recita varie Ave Maria e vari Padre Nostro”-.

Con questi inganni si sono mantenuti per tanti anni. Non può essere! Bisogna chiudergli tutte queste chiese, devono andarsene!!

(Ovazione)

Devono andarsene dai nostri paesi. Io ricevo la mia trasformazione per vedere se non li metto tutti in carcere!!

(Ovazione)

Ascolta, come ha fatto Hitler ai giudei, io lo farò a loro!! Dovranno scappare perchè li metto tutti in carcere, per essere bugiardi! Hanno mentito!! Distruttori di famiglie intere, confondono le case, i popoli, le città.

Il nuovo Papa, questo è il peggiore di tutti! Non ha neanche una scintilla di rivelazione sulle sue labbra, non conosce la Bibbia, non conosce il patto della incirconcisione, non conosce il Vangelo. Come possono chiamare Papa un bugiardo simile?

Che si preparino, che vadano buttando quei sottanoni perchè andiamo a montare una guerra di conoscenza e dopo verranno, guarda, a mucchi!! Preparati!!

Dì: IO DEVO PREPARARMI!!

Donne, uomini, giovani, anziani perchè verranno nei tuoi quartieri, nelle tue città. Verranno a mucchi: -“Spiegatemi, per favore, spiegatemi!!”- a mucchi, migliaia verranno. Presto si avvicina questa ora!

(Ovazione)

È per questo che è arrivato il numero del 666, per far sì che tu riceva persecuzione perchè, dopo la persecuzione, verrà una fame di giustizia e una fame di verità. Verrà!! E Dio invierà una prosperità speciale per coloro che sono marcati.

(Ovazione)

Sai perchè? Si vedrà una copertura angelicale, per far si che coloro che ti vedano con questo numero dicano:  -“Ascolta, ma questo non è uno qualunque”-.

(Ovazione)

Andiamo a vedere la Seconda carta ai Corinzi, capitolo 5, verso 14.

“Perchè l’amore di Cristo ci constringe a pensare questo…”

 

Dì: PENSARE!

Dì: IO PENSO, PERCHÈ CON LA MENTE IO SERVO DIO, QUINDI, LA COSA MIGLIORE CHE POSSO FARE È PENSARE!

Noi pensiamo sempre, vero? Ascolta… quanto pensiamo noi! Io credo che nella tua casa, la gente chiama:  -“Ascolta…guarda…”-

-“Ascolta, è che stavo pensando!!”-.

Ti hanno attivato la mente, prima non pensavi, prima parlavi sempre, adesso stai pensando.

 

“…a pensare questo: che se uno è morto per tutti…”

                                                                              

Chi è morto per tutti? Gesù di Nazaret. Il mio Spirito che stava in quel velo: quel velo è morto per tutti, quindi tu devi pensare:

-“Ok, se uno è morto per tutti poi tutti, che? Poi tutti sono morti!!”-.

Tu sei morto? Questa è la spiegazione, che uno è morto per tutti e tu pensi e dici:

-“Ascolta, uno è morto per tutti, ebbene, poi tutti siamo morti”-.

Adesso: cosa succede alle persone che sono morte davanti alla presenza di Dio, morte nella posizione?

Guarda Romani 7:8  per vedere se lo capisci, perchè lo vai a pensare:

“Ma il peccato, prendendo occasione dal comandamento, ha prodotto in me

ogni cupidigia,  

perchè senza la legge il peccato è” come? “morto.

 

Ebbene, se tu sei un morto, il peccato è morto, come fa ad afferrarti se sei morto?

E guarda quello che dice lì stesso in Romani 6:7.

 

“Perchè colui che è morto” cosa dice? “è stato giustificato dal peccato.”

 

Com’è? Se uno è morto per tutti, poi tutti cosa? Morirono. E se tu sei morto, cos’è successo?

Quindi, ti si può chiamare peccatore? No. Ascolta, più chiaro non canta un gallo.

Se tu ti lasci chiamare peccatore, tu che mi stai vedendo in internet, ascolta, la verità è che tu fai pena, tu sei un cattivo negoziante. Io non so dove tu hai gli occhi posti.

Dico, se tu leggi la Bibbia e dici che “…uno è morto per tutti, poi tutti sono morti e colui che è morto è stato giustificato dal peccato…” quindi tu non credi di essere morto. E se tu credi di essere morto tu sai, e lo sai bene, che tu sei stato giustificato dal peccato, il peccato è stato condannato nella carne e tu sei libero. Non ti lasciare ingannare, per favore. Non ti lasciare ingannare.

(Ovazione)

Roma ha  mentito al mondo. Ascolta, per favore, un pochino di logica, onora questo  Cristo nel quale tu dici di credere!

IO CREDO IN LUI. IO LO PREDICO!

IO SONO GESUCRISTO UOMO!

IO DIFENDO QUELLO CHE LUI HA FATTO LÀ!!

DIFENDILO TU, ONORA QUESTA VERITÀ!!

Ascolta, in Miami c’è un detto che dice: -“Ascolta, bambino, non essere “caripela’o”-. Tu sai cosa cerca di dire? Non essere tanto sfacciato, bambino! Quindi questi pastori e preti e reverendi che ti dicono che il peccato… : -“Il peccato è ancora vigente!”-  loro non sanno un aglio del Vangelo. Non sanno quello che hanno tra le mani.

Mi ricordo sempre di quella visione che ho avuto, che mi hanno portato ad una riunione con il papa e quindi, in quella rivelazione, io ho accettato di parlare con lui e, quando io mi sono seduto a parlare,  gli ho detto: -“Sappia che tutto ciò di cui io le parlerò, glielo proverò qui”- e mi ha preso la Bibbia e mi ha detto: -“Dammi: questo non serve”- ed ha tirato la Bibbia al suolo: -“ Parleremo tu ed io”-.

Così stanno tutti: la Bibbia la tengono a prendere polvere, la tengono sul pavimento, non sanno, non intendono. Bisogna fare qualcosa, popolo! Bisogna fare qualcosa! Bisogna svelare ai presidenti ed ai leaders che quelli sono falsi, sono nemici dei vostri figli, sono nemici dell’economia del paese, sono nemici politici, sono nemici di tutto.

Continuiamo per la verità. Non avere paura, per favore!! Guarda, dei paurosi non si è scritto niente. Sì, dobbiamo continuare a liberare!

Non litigate per stupidaggini, noi abbiamo mete più grandi da raggiungere, dobbiamo stare uniti, nell’Unità dello Spirito, qualcosa che nessuno ha avuto in 2.000 anni. Questo è un ministero di classe, di rispetto, dove rispettiamo le pecore, nel quale, quando le pecore danno, non danno per tristezza nè per necessità. perchè Dio ama il donatore allegro, e se tu dai per tristezza, Dio non ama. Quel denaro lo stai buttando. Dio ama il donatore allegro.

E come nasce l’allegria? Quando tu vedi che lo fai perchè sai quello che stai facendo. Qui non si chiede, qui si da: “Vi è più gioia nel dare che nel ricevere” perchè se tu dai, avrai sempre.

Vi amo molto. Vi amo. Vi voglio tanto bene. Grazie. Vi amo.

IL VIRUS DELLA RELIGIONE

.

 APOSTOLO DOTTOR JOSÈ LUIS DE JESÙS MIRANDA

GESUCRISTO UOMO

24 di maggio del 2012

 .

 .

Io non so se tutti voi siete andati (a mangiare) in un ristorante giapponese. Tu sai che loro hanno come una piastra, una griglia ben grande e quindi loro ti mettono lì il riso crudo, ti mettono la cipolla bianca, ti mettono aragosta, gamberoni, pollo e bistecca… carne…funghi e quindi si siedono sei persone qui (alla destra), sei persone qui (alla sinistra) e sei persone qui (di fronte).

No, sono solo sei o sette, non di più ma, in questo caso, siccome io faccio la cucina come io voglio, ebbene sono 18! Si può servire a 18 persone, che se li dividi per 3 sono 6 e sei per 3, diciotto.

Ma che tu ti siedi lì e non puoi fare niente, perchè è tutto crudo. Lui comincia a giocare con il coltellino, a tagliare e poi lui li serve.

Ebbene, in questo caso, il cibo di oggi ha come tema l’adozione, il potere del vangelo, la copertura angelicale, come attivare questa copertura angelicale e come riconoscere il lavoro degli angeli nella nostra vita.

Adesso… dopo aver cucinato questo, se tu sopporti questo pranzetto…se lo digerisci bene, se lo digerisci male, beh…

Bene, andiamo a cercare la lettera agli  Efesini capitolo 1, versi dal 3 al 5. Dice:

“Benedetto sia il Dio di Pace e Padre del nostro Signore Gesucristo…”

 

Quando dice “Dio e Padre del nostro Signore Gesucristo”,  ti sta parlando del velo, perchè Lui necessita sempre un velo per manifestarsi in carne; e questo velo è conosciuto come Figlio.

“…che ci ha benedetto con tutte le benedizioni spirituali

nei luoghi celestiali”  nei luoghi celestiali “in

Cristo…”

Non dice: “nel cielo”, dice “luoghi celestiali”, perchè Lui, quando benedice, benedice quando tu sei in un corpo, quindi, siccome tu hai corpo e ti ha benedetto con tutte le benedizioni dice “luoghi del cielo”, non “il cielo” ma “luoghi del cielo” che è qui sotto. Quindi coloro che pensava di benedire con tutte le benedizioni avrebbero avuto corpo.

E ti ha benedetto con tutte le benedizioni, per questo il “Dio ti benedica” e il “Dio ti continui…” (a benedire) e “benedizioni”, niente di questo entra perchè ti ha già benedetto!

Che tu non abbia niente manifestato è un conto ma non continuerà a benedirti di più. Il termine:  “Ti ha benedetto con tutte le benedizioni” è l’unico che entra, perchè tu sei benedetto con tutte le benedizioni. Tu sei un benedetto.

“…poichè ci ha prescelti in Lui prima della fondazione del mondo,

per  essere santi e senza macchia davanti a Lui…”

Vuole dire che Lui ti ha salvato già prima della fondazione del mondo e perchè fossi “santo e senza macchia” significa che già lo sei perchè quando Lui è morto ti ha lasciato senza macchia, senza ruga, pulito, perfetto con una sola offerta… ma, quindi, c’è stato qualcosa che è stato perso nell’ Eden.

Quello che si è perso è che quando Adamo ha peccato ed è entrato in disobbedienza con Eva, ebbene, il corpo fisico è entrato in possesso del diavolo, è appartenuto al diavolo. È per questo che nella tentazione nel deserto, quando Satana parla con Gesù, che lo va a tentare, dice “…questo mi è stato consegnato”  perchè lui era entrato in possesso dei corpi.

E ancora… osserva che continua latente la corruzione nel tuo corpo!

E per questo quindi, il verso 5 applica:

“…in amore, avendoci predestinati per…” adottarci  “per essere adottati”

riscattati “come figli suoi per mezzo di Gesucristo,

secondo il puro effetto della Sua volontà…”

Questo era un genere di spirito con corpo e quindi il corpo andava alla deriva e lui ha portato il riscatto, ha pagato per i peccati. Ma il corpo è rimasto in corruzione e il vangelo è stato dato per trattare con il corpo, il vangelo della nostra salvezza.

Guarda quello che dice la lettera agli Ebrei capitolo 5, nel verso 8.

“E pur essendo Figlio, per quello che ha sofferto ha imparato l’obbedienza…”

Vuole dire che Dio, al mettersi in un corpo, questo corpo ha dovuto apprendere obbedienza. E come apprende uno l’obbedienza? Ebbene, uno apprende obbedienza, quando i pensieri vogliono fare una cosa che non è quella corretta, quindi, quello che impara obbedienza è il tuo corpo.

E come si apprende questa obbedienza? Ebbene, con il lavoro angelicale che Dio dà a questo corpo, perchè lui (l’angelo -ndt) cerca la tua attenzione fino a che ottiene che tu abbia timore di lui.

Intanto, fino a che lui non ottiene questo, fino a che a te non succede qualcosa, fino a che tu non dici: -“Uff… non mi azzardo perchè penso che l’angelo mi potrebbe disciplinare”-… già lì sta ottenendo la tua attenzione. Fino a che tu vai in giro alla deriva perchè stai in grazia facendo quello che ne hai voglia, lui non ha ancora la tua attenzione.

È quando comincia un timore reverente che non è paura ma è un timore reverente nel quale tu dici: -“Guarda, già non è perchè mi stanno vedendo, già non è perchè mi stiano sorvegliando…”-  ti possono tirare in un deserto, ti possono buttare in Russia… buttato là, nel suo luogo che tu non conosci e già la tua premura è: “Angelo!!”  perchè già ha la tua attenzione, tu stai già apprendendo obbedienza.

(Applausi)

Quindi, se Gesù non avesse appreso facilmente obbedienza, non sarebbe andato alla croce, non ci sarebbe stato riscatto. Se lui non avesse appreso obbedienza, se si fosse adattato tanto alla vita carnale con la sua mamma e i suoi fratelli e l’ambiente al punto di dire:  -“Ascolta, che si allontani da me questa coppa”-

…se avesse detto: -“Sì, che si allontani da me, non voglio morire!”-… ma lui ha appreso obbedienza e obbedienza significa: -“Anche se mi duole devo mettermi in questa cosa, questo è il piano che Dio ha per me!”-. Tu scopri qual’è la volontà di Dio per te e tu devi sottometterti a questa obbedienza e lì tu già non litighi con il vicino, nè con tuo fratello, tu hai una chiamata e tu devi seguire questa chiamata. Tu non ti puoi lamentare del perchè tizio o caio… no! -“Dio ha già messo questo nel mio cuore e lo devo fare”-.

Questa è l’obbedienza!

E lui ha appreso obbedienza ed ha detto: -“Io devo andare alla croce, punto! E devo sottomettermi a quello che io capisco che gli angeli mi stanno dicendo”-. E guarda se lui credeva tanto negli angeli, che ha detto: -“Non potrei io chiamare una legione di angeli per difendermi da questa situazione?”- ma lui non si è azzardato perchè obbedienza significa anche non chiedere aiuto agli angeli quando tu intendi che devi fare una cosa.

E ti dirò una cosa: tu sai che non c’è una chiesa nel mondo che stia trattando questo tema?  E sai perchè? Perchè c’è una sola copertura angelicale, non ci sono due coperture. Allo stesso modo come c’è un solo vangelo, non sono due. È la mente di Cristo, non sono “le menti di Cristo”.

Cioè, chiunque… a me non importa se è un mio familiare, un figlio mio, un amico: se esci da questa copertura puoi continuare a predicare là ma senza copertura, perchè l’angelo non se ne va lì a coprire nessuno. Nessuno nel mondo sta parlando di questo tema di angeli. Non possono! Tu non vedi che non ce l’hanno, perchè parlare di loro? Questa è una cosa ben seria: c’è una sola copertura angelicale, colui che ce l’ha, lì c’è la verità.

(Applausi).

Non ci sono due apostolati in un solo apostolato. Prima della croce c’erano undici apostoli, potevano interpretare gli undici e di fatto interpretavano perchè Matteo diceva una cosa, Marco un’altra, Luca un’altra e Giovanni un’altra e Pietro stava giudaizzando da una parte e Giacomo dall’altra parte… ossia, era una diversità.

Ma dopo l’arrivo del riscatto, dopo la morte di Cristo, si necessita l’unità dello Spirito quindi c’è un solo vangelo, una sola copertura, un solo apostolato, un solo fondamento. Non può essercene più di uno.

Di più: io a volte guardo il libro agli Ebrei… il libro agli Ebrei è un libro angelicale, che è stato lì senza uso, la gente lo studiava ma è rimasto inutilizzato perchè questo libro è “puro angelo”. Osserva, dice: “Dio, avendo parlato molte volte in differenti maniere per mezzo dei profeti, in questa occasione ci ha parlato per mezzo del Figlio.”

Ma…e che cosa ha detto il Figlio? Se il Figlio ha parlato in parabole!

Dico: il Figlio parte “A” ha parlato in parabole, non ha insegnato! Per questo ha detto: -“Io ho molte cose da dirvi ma per adesso…fino a che non venga lo spirito di verità…”- come dire: -“Io sono quello Spirito ma non sto ancora amministrando la verità: vi parlo in parabole”-.

Questo è il Figlio A, poi il Figlio “B” risuscita e si prende una vacanza di duemila anni. Quindi, quando dice: “Avendo Dio parlato molte volte per mezzo dei profeti, in questa occasione ci ha parlato per mezzo del Figlio…” parla del Figlio “C”, non è “A” o “B”:  è quello che sta parlando, perchè fino ad ora non si era saputo niente!

(Applausi).

E tu sai che questo per me diventa scomodo, perchè vedi che non fa testo parlare di sè stessi. A volte io parlo un pochino di quello che sto sperimentando in questo vaso d’argilla, ma questa sapienza predestinata nessuno l’aveva spiegata in duemila anni… di più, neanche Paolo! Paolo l’ha lasciata cruda. Paolo era… guarda, lo “chef” che ha messo lì il pranzetto e non l’ha cucinato, ha detto: -“No, questo tocca a Josè Luis, all’Altro. È l’Altro quello che lo cucinerà!”-.

(Applausi).

Guarda, hanno visto il pranzo da lontano, lo hanno visto posto sulla griglia ma Paolo non ha potuto cucinare questo, perchè se fosse arrivato a cucinarlo e se lo avessero mangiato, gli apostoli non avrebbero potuto fare il danno.

Quindi i nostri corpi, questi che abbiamo, devono apprendere obbedienza. Io ho dedicato tempo ad apprendere tanta obbedienza.  Magari io fossi stato buono, più buono. La stessa stampa mi dice:

-“Ma come può essere lei Gesucristo Uomo che ha divorziato due volte? Ah, e si sposa di nuovo?”-

-“Chiaro! Sì, mi sposo di nuovo. Sì!”-.

-“Ma com’è possibile, come può lei essere Gesucristo Uomo? Ah, e se lei fosse effeminato?”-

-“Bene, continuerei ad essere Gesucristo Uomo. Non lo sono, omosessuale. Ma io continuo ad essere chi sono”-.

Perchè noi non siamo carne che si adatta allo spirito, noi siamo spiriti che governano la  carne.

(Applausi).

E guarda, e Papà lo pone ben difficile: quando si stava cominciando a vedere un pochino chiaro, è apparso il sei sei sei (666) perchè si confondano, perchè dice: “Colui che ha orecchio per udire…” adesso, coloro che hanno udito sono coloro che odono. Gli altri, il vicino si è messo nei guai perchè tu, con questa conoscenza, sai che tu stai nella tua casa e tu governi e tu hai speranza e tu hai conoscenza, il vicino a lato non sa pensare come te. Quello è orfano lì, litigando con il figlio, con la figlia, con lo sposo: -“Cosa succederà, che io non so, che guarda, che questo va malissimo e adesso il governo e adesso la benzina…”- e gira in un otto (si perde in un bicchier d’acqua -ndt) perchè lui non può governare i suoi pensieri. I pensieri lo spingono alla deriva, non li sa organizzare. La gente fa pena, compassione: le famiglie lì fanno compassione. Noi siamo uno spettacolo!!

Ma, osserva, noi abbiamo una presenza che si nota dovunque tu vada: -“Tu hai qualcosa di differente”-. Onestamente, io sono entrato in luoghi dove ho provocato impressione (e mi domandano): -“Chi è lei?”-… non vedi che tu sei stato illuminato? Tu sei stato sigillato con lo Spirito Santo della promessa, tu non sei chiunque!! Tu vieni perseguitato e soffri un pochino ma, per così dire, tu sei una Super Razza in questa comunità… dico: se lo ricevi, se no resti uguale.

(Applausi).

Tu devi intendere chi sei!

Adesso, nella stessa maniera se Gesù, essendo Figlio, non avesse appreso obbedienza, è stato per aver appreso obbedienza che è andato alla croce, per avere appreso obbedienza: se tu non apprendi obbedienza, il corpo ti va alla deriva, la tua carne rimane “azzurrina”, non capisce.

La chiave del ministero degli angeli è qui. Osserva che quando io sono stato illuminato per questa chiamata mondiale, a me sono apparsi due angeli. Uno ha parlato. E cosa mi ha detto? Che portavano un messaggio. Ma questo fatto mi dice un’altra cosa: che Dio non fa niente se non attraverso degli angeli. L’esistenza angelicale è perchè non sei tu e neanche io, è Lui che fa. Ma Lui come lo fa? Attraverso gli angeli. E il tuo corpo non può andare alla deriva. Il vangelo è potere di Dio per cosa? Per la salvezza. Per la salvezza di cosa? Per la salvezza di quello che lui ha riscattato che è il tuo corpo.

E quando tu cresci in questo, guarda: lì c’è prosperità! Quando tu cresci in questa comunione con gli angeli, che tu sai che Papà Dio ha angeli assegnati a te, guarda, lì viene la salute in tutte le aree della tua vita, viene protezione per te.

Guarda, con tutto quello che io ho detto della Chiesa Cattolica e del cattolicesimo romano e della menzogna di Roma, io dovrei essere già morto! Ma non mi possono toccare anche se cercano di farlo. Anche se cercano di farlo!

(Applausi).

Osserva che lo spirito ci ha portato ad attaccare il mistero dell’iniquità che è il romanismo e non ci facciamo molti amichetti. Qui chi deve aprire le porte sono gli angeli. Io? Io neanche mi sforzo, perchè chi deve aprire le porte qui sono gli angeli! E loro lo faranno, se io persisto nell’essere educato e sono obbediente alla chiamata. Chiaro, se no io stesso ritardo il piano: io stesso lo posso ritardare, invigliacchendomi, seguendo consiglietti: -“Guarda, fai attenzione Josè Luis, prendilo con calma…”-

Io ho avuto gente che mi ha detto: -“Ascolta… e perchè tu non continui a predicare quella grazia tanto bellina che predicavi? Tanto bella che era…”-.

-“No, perchè già non portava più persecuzione”- e l’ idea è che ci sia persecuzione. È nella persecuzione che si glorificano gli angeli.

(Applausi).

Quella gente che ha paura del 666, è perchè si è invigliacchita. Guarda: sono fuori di tono, bisogna intonarli, aggiustargli i supporti perchè si assestino. Non avere paura di questo. Tu non vedi che Papà lo ha portato questo per pulire. Tu non puoi avere paura di questo!

Ascolta, con ragione nel libro agli Ebrei dice: “Come scamperemo se trascuriamo una salvezza tanto grande?”.  Se tu non ti affini con la copertura angelicale, non la scamperai. Tu puoi andare persino alla deriva da questo ministero e tu sai cosa significa andare alla deriva con la conoscenza? Una volta che hai la conoscenza, poi soffri troppo.

C’è gente che se n’è andata da qui con la conoscenza e sta fuori soffrendo, perchè si soffre. Ah! E vuoi tornare e non puoi. Cerchi di integrarti e c’è un’aspettativa di giudizio nella tua testa che non ti lascia.

Ma è che tu non puoi offendere questi esseri che sono dedicati alla protezione della tua vita. Tu non puoi offenderli! Dice: “Non rattristate lo Spirito”. Non buttare acqua sul ferro caldo, perchè lo spegni. Non rattristare lo Spirito!

Guarda quello che dice là in Matteo capitolo 10, versi 32 e 33.

Papà stringerà questo, hai sentito? Questo stringerà sempre di più, fino a che tu arriverai all’obbedienza… bene: coloro che escono vincendo siamo noi. Sai cosa significa che tu viva sano? Io quello che so è che sono stato chiamato a regnare in vita e io regno dalla mattina alla sera, tutti i giorni. Tutti i giorni!

(Applausi).

Che muoia la gente noiosa, che se ne vada da questa terra! Bisogna pregare per loro perchè se ne vadano alla nube ad apprendere là, con gli altri. Ma qui tu non puoi stare annoiato nè.… nè puoi stare parlando un idioma di questi idiomi della strada, che ci sono in giro:

-“Ahi, che male mi sento, ragazzo, le cose…questo… quello. Sto male, mi sento male, mi duole, mi questo, quello, sono triste, sono abbandonato. Non so che cosa mi succede”-.

Uhiiiiiiii… Me ne vado da quella casa, ragazzo! O, mi metto uno di quei cosi, di quelli che danno sugli aerei… quelli per tapparsi le orecchie. Bisogna essere intonati!

“A chiunque, dunque, che mi confessi davanti agli uomini, anch’io lo confesserò davanti a mio Padre che sta nei cieli.

 

E a chiunque mi neghi davanti agli uomini, anch’io lo negherò davanti a  mio Padre che sta nei cieli”.

 

Lì ci sono gli angeli, lì ci sono gli angeli. Guarda come dice il prossimo verso, il 34:

“Non pensiate che io sia venuto a portare pace sulla terra,

non sono venuto a portare la pace ma la spada.

 

Perchè sono venuto a mettere in dissenso l’uomo

contro suo padre, la figlia contro sua madre e la nuora

contro sua suocera;

 

ed i nemici dell’uomo saranno quelli della sua casa.

Chi ama il padre o la madre più di me, non è degno di me.

Chi ama il figlio o la figlia più di me, non è degno di me.

E colui che non prende la sua croce e mi segue, non è degno di me.

Chi trova la sua vita, la perderà…”

La perde. Qui ci sono molti che hanno già perduto le loro vite, non possono uscire da questo. Ma, guarda quello che dice:

“…e colui che perde la sua vita per causa mia, la troverà.”

Cosa fa? Trova un altro tipo di vita, trova una vita migliore!

Tu non puoi continuare con gli angeli e continuare come fanno i vicini, qui e là. Tu non sei lo stesso. Tu sei una persona relativamente soprannaturale qui, su questa terra!

(Applausi).

Tu non sei uguale agli altri: tu hai due occhi e cinque dita, se li hai, ma tu non sei lo stesso. Tu parli differente, pensi differente, confessi la parola differente, guardi le cose da un altro punto di vista, differente, ed è per questo che la famiglia, a volte, certi familiari stanno molto lontano da te. Perchè non stanno in linea con questo patto e tardi o presto comincia la lotta.

(Applausi).

Quindi, il virus della religione è nemico di tutto questo che stiamo dicendo. La religione idiotizza, ipnotizza, non lascia pensare le persone e questa gente è contro di noi: noi abbiamo trovato qualcosa che loro non hanno, loro sanno che noi abbiamo qualcosa differente, lo sanno. Noi  facciamo pensare le nazioni, io faccio pensare le nacioni. E verrà una tappa di me che non sopporteranno perchè la stessa copertura in me continua a spingere. Viene una tappa di me che loro non potranno sopportare, perchè sara la manifestazione del Figlio dell’Uomo! Chi potrà sostenersi davanti alla Sua copertura?

(Applausi).

Il posso essere il bugiardo più grande ma può anche essere che sia la verità che tu non hai mai sentito nella tua vita.

E NON C’È ALTRO DA DIRE! SIAMO DAVANTI ALL’EVENTO PIÙ GRANDE DELLA STORIA DELL’ UMANITÀ. L’ EVENTO PIÙ GRANDE NELLA STORIA.

(Applausi).

Io stesso mi alzo e devo stare dicendo: -“Lo credo. Lo credo. Lo credo!”-…

 

…quindi gli angeli sono i tuoi migliori amici, sono coloro che eseguono la tua salvezza, sono coloro che ti danno questi desideri del tuo cuore, ciò che tu vuoi loro te lo portano. Pensa in una necessità che tu abbia, una sola. Pensa in una: lì ci sono loro, lì ci sono loro dicendo: -“Quello che è impossibile per te, per noi è possibile”-.

Alziamoci in piedi.

 



Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.