Post contrassegnati da tag 'fine dei tempi'

COSA SIGNIFICA DECADERE DALLA GRAZIA

.

 .

APOSTOLO DOTTOR JOSÉ LUIS DE JESÚS MIRANDA

GESUCRISTO UOMO

16 di settembre del 2012

Il messaggio che io volevo compartire con voi, il tema, è:

Cosa significa decadere dalla grazia

Questo è un termine. È un termine, qui negli Stati Uniti, quando a un pastore succede qualcosa, dicono: -“È decaduto dalla grazia”-.

Adesso, Paolo utilizza questo, andiamo a cercare nella lettera ai Galati, capitolo 5, il verso 4… guarda quello che dice:

“Da Cristo siete slegati, voi che per la legge vi giustificate…”

cosa dice?

“…dalla grazia siete decaduti.”

Tu sai quello che pensa il sistema? Loro dicono: -“Se tu decadi dalla grazia, perdi la salvezza”- ma qui non sta dicendo che tu perdi la salvezza. Quello che dice qui è che tu ti sleghi dalla grazia per (voler) osservare la legge.

Osserva che nella risurrezione… che cos’ha fatto Gesucristo con la legge?

(Per spiegare) al nostro pubblico ed a coloro che vedono Telegracia, cos’è successo alla legge? Cerca la lettera ai Romani capitolo 10, verso 4. Guarda quello che dice:

“…perchè la fine…”

 

Cosa significa “fine”? Tu hai visto una pellicola quando mettono “Fine” al termine? Tu dici:  -“Aaah!”-  se ha avuto un buon finale e ti sei sentito bene. Se il finale è stato cattivo: -“Aaaah! Ma perchè fanno finire così questa pellicola?”- …

Ebbene, quando dice:

“…la fine della legge è Cristo…”

ti stanno dando ad intendere che tu non puoi vivere osservando la legge di Mosè. Questo è chiaro? Quindi, quando Paolo ti dice: “…voi che vi giustificate per la legge, siete decaduti dalla grazia …” cosa ti sta dicendo? Ti sta dicendo: “Come fai tu a giustificarti con qualcosa alla quale già Cristo ha posto fine?”. Se Cristo ha posto fine alla legge quindi “voi che vi giustificate per la legge…” cosa succede? Che “…siete decaduti dalla grazia.”

Andiamo un’altra volta alla lettera ai Galati capitolo 5, verso 4 perchè questi sono versi perchè tu li scriva in un angolino e li conservi, questo è il tuo materiale di studio, ricorda che questo è un Centro Educativo. Questa non è una chiesa qualunque: questa è la Chiesa di Gesucristo, dove tu vieni a educarti per far si che quello che tu apprendi ti rimanga, perchè non diventi tardo in udire. C’è un verso così dove l’Apostolo Paolo dice che l’apostasia viene quando tu sei tardo nell’ udire, quando non registri bene.

“Da Cristo siete slegati…”

 

Cos`è slegarsi? Separarsi, vero? Quindi, non è che tu perdi la salvezza, perchè la salvezza è un atto che ha avuto luogo nel tuo spirito prima della fondazione del mondo, prima che tu nascessi. Quello che sta cercando di dire è che Cristo in te funziona con la grazia. Però se tu ti giustifichi per le opere e i tuoi sforzi personali, pensando che questo è una cosa che viene da te stesso, dai tuoi sforzi o dalla tua forza o dalla tua autosufficienza, ebbene, la grazia non ti aiuta.

Quindi, sei un credente slegato come un ramo staccato dall’albero, che possibilmente cosa gli succede? Si secca. Dura un pochino così verdino, lo puoi legare e fargli una piccola invenzione lì ma non gli passa la linfa. Perdi… stai perdendo la vita, quindi ti resta lì lo scheletro.

È così che stanno i credenti di oggi. Tu vedi questa gente che ci critica: -“Ummm!”- … sono attaccati con la coda ma non hanno vita, non sanno quello che stanno dicendo.

A me non piace parlare così, perchè c’è gente che dice:

-“Che? Lei crede di essere l’unico ad avere la verità?”-

Non è che io lo creda: è che una cosa, se è la verità, è la verità! La verità non ha vie di mezzo, la verità ha un’estremo. IO SONO UN ESTREMISTA IN TUTTO!

Adesso, guarda quello che dice il verso 2, lettera ai Galati 5:2.

                      

“Ecco…”

 

lì Paolo arriva con la sua autorità: Pietro non può parlare così, nessuno può parlare così.  Dice:

“Ecco, io Paolo…”

colui che praticava la circoncisione meglio di chiunque altro

“…io Paolo vi dico che se vi circoncidete, a niente…”

che?

“…vi gioverà Cristo.”

Ok guarda: la circoncisione… che questa è un’altra situazione, in Porto Rico mi ha detto un predicatore che mi ha chiamato per umiliarmi, mi ha detto: -“Guarda, ma se questo è un atto fisico, salutare. Io non so di cosa sta parlando Lui”- …ha detto così, guarda! Lui pensava che io stavo parlando di un atto fisico dottrinale. E gli ho detto: -“No, no, no. La circoncisione fisica è salutare”-.

Adesso: (se la fai) per questioni dottrinali già è un’altra storia. Se Cristo è risuscitato, che cosa fai tu con il circonciderti per osservare la legge?

Bene, osserva quello che dice lì:

“Ecco, io Paolo vi dico che se voi vi circoncidete,

a niente vi gioverà Cristo.”

 

Hai il nome di Cristo nella bocca invano!

Guarda, io ho visto un congresso lì di giudei e cristiani insieme … e gli applausi che hanno ricevuto dal pubblico! Ed io stavo bollendo e loro applaudivano ed io ho detto: -“Come può una persona inquietarsi ed un’ altra essere contenta?”-.

Dove sta la testa di questa persona che dice: -“Ahi, ma guarda quanto amore hanno: i giudei e i cristiani insieme!!”-?

Il problema non è che stiano insieme, sempre e quando stiano raccogliendo malanga (saporitissima radice centro-sudamericana -ndt) o tagliando erba o spegnendo un fuoco perchè non si danneggi l’edificio, ma stare insieme dottrinalmente… io lì non ci sto… “…no cabo!” (non ci sto, non ci entro, però detto in forma incorretta, infantile: “quepo” è la coniugazione corretta -ndt), come dicono i bambini: -“Mami, io no cabo…”-

Quindi, il Ministero Crescendo in Grazia si scontra con un fenomeno mondiale di ignoranza a causa del quale loro non sanno dove vanno, loro non intendono che per poterti tu chiamare cristiano, tu devi avere una dottrina. Quindi, se non hai queste dottrine, non ti puoi chiamare cristiano. Ti puoi chiamare in un’altro modo, ma non cristiano; perchè cristiano è uno che onora il sacrificio di Gesucristo e crede che Gesucristo sia risuscitato ed ha vinto la morte. Non è così?

Ebbene, quindi tu devi avere delle convinzioni ed una dottrina per dire: -“Guarda, io sono cristiano”- ma, tu non mi puoi dire: -“Io sono cristiano e credo in Mosè e pratico la legge della circoncisione”-.

Noooo, perchè sei slegato. O dirmi: -“Io sono cristiano, però bisogna circoncidersi perchè il vecchio testamento, la parola di Dio…”- questo è il problema: -“…la parola di Dio dice che Gesù si è circonciso l’ottavo giorno”-.

Ed è la verità: Maria ha portato il bambino al tempio e lo ha circonciso, non il sesto giorno, non il settimo giorno -simbolo di perfezione- ma all’ottavo giorno, simbolo del fatto che mancava qualcosa.

Otto! Non andare a giocarlo e, se giochi, gioca il 678. Sei, numero di uomo, hello! Che è il mio nome: 6. Quanti portano questo nome? Questo è un numerino guarda: (manda un bacio).

In questa settimana mi ha fermato un automobilista e mi ha detto: -“Ascolta, sto guardando la tua automobile da un pò. Perchè tu porti quei numeri lì?”-

-“Bene, perchè io celebro la distruzione del diavolo, ossia, il diavolo è stato distrutto”-

…questa è un’altra prospettiva, hello! Non dire solo prosperità, ma anche: -“Bene, è che io credo che il diavolo sia stato distrutto”-.

Ed ho continuato dicendo: -“E quindi quando Cristo è morto, non solo ha distrutto il diavolo ma ha tolto il peccato di mezzo”-

Questo è il secondo 6.

-“E il terzo 6 è che ha vinto la morte e, al vincere la morte, guarda: ha tolto il diavolo, ha tolto il peccato, ha tolto la morte, ci ha dato immortalità e ci ha reso prosperi con questo”-.

Ascolta, l’uomo è rimasto a guardarmi così e ha detto: -“E questo (numero) significa questo? Ossia, che non è del diavolo?”-

-“Ma se ti ho appena detto che è la distruzione del diavolo. È per questo che io mi azzardo ad utilizzare questi numeri, perchè credo che il diavolo sia stato distrutto non che rappresenta il diavolo. Sì lo rappresenta ma nella sua morte, lo rappresenta nella sua distruzione”-.

(Applausi)

Paolo dice: La multiforme grazia di Dio. La multiforme sapienza di Dio… ci sono molte maniere di insegnare la grazia.

Quindi, quando una persona sta violando questi due principi, circoncisione e legge, e noi intendiamo a causa di ciò che è scritto che esistono (due principi) intendiamo che nei chiamati gruppi cristiani violano uno di questi due. Lo violano.

Per esempio: un evangelico non si circoincide per la religione però osserva la legge. Adesso, un giudeo che è cristiano si circoncide e osserva la legge, ha i due (principi).

Adesso, questa gente si vanta del potere di Dio che celebrano nei loro servizi. Quando loro chiedono il potere dello Spirito Santo, dicono: -“Signore, manifesta il tuo potere!”- e ci sono le prove del fatto che si manifesta un potere ma è un potere ingannatore e io non voglio questo! Nemmeno tu lo vuoi?

Però fa bene perchè ti si drizzano i peli… a volte ti risana, ti può sanare. Adesso: se ti sani con questo potere ne resti schiavo perchè devi seguirlo. Immagina, con ragione Cristo ne ha risanati 10 ed è ritornato uno! Gli altri 9 hanno detto: -“Ragazzi, lui presto risuscita e questo non servirà a niente”-  hahahaha.

Quindi, vuole dire che i cristiani di oggi, che si fanno chiamare “cristiani”  e non sono, loro non hanno il servizio degli angeli.  Io, a questi cristiani che ci sono in giro… io desidero che chiudano le chiese, io non mi azzardo ad aiutarli! Se io vengo a sapere che una chiesa là fuori ha bisogno denaro per mantenersi in piedi, io non gli dò un centesimo, al contrario: io chiedo ai miei angeli che terminino di chiuderla!!

-“Ahi, però guarda che il pastore vive di questa chiesa”-

-“Ebbene che si cerchi un lavoro o faccia un’altra cosa”-

Però con il proposito di farle smettere di insegnare, io vorrei che tutte le chiese chiudessero! Ed io vorrei che fossero veritiere, perchè qui siamo per la verità, PERTANTO, IO SONO A FAVORE DEL FATTO CHE SI CHIUDANO TUTTE LE CATTEDRALI DEL MONDO. IO SONO A FAVORE DEL FATTO CHE SI CHIUDANO TUTTI I CONCILI EVANGELICI, PROTESTANTI. IO SONO A FAVORE DEL FATTO CHE I MORMONI CHIUDANO LE LORO PORTE, CHE I TESTIMONI DI GEOVA CHIUDANO.

Ossia, io sono un disastro per loro!!

In questa settimana hanno preso un pastore in Springfield, Massachussets e lo hanno schiaffeggiato per una cosa che gli è successa, che non è permessa. In nessun posto è permesso, neanche qui è permesso, l’unica cosa è che qui si giudica con misericordia a causa della posizione della persona… ma lui lo hanno spellato. E quindi, lui si è sentito tanto ferito che stava… sembra… non so se è stato così, ma lui stava dando testimonianza alla radio, chiedendo perdono, e lo ha ascoltato uno dei nostri il quale sembra che abbia chiamato e gli abbia detto:

-“Guardi, lo stanno conoscendo secondo la carne: non si lasci abusare così!!”-.

Bene, lo ha difeso e quindi questo pastore lo ha invitato (in trasmissione) e lui ha partecipato (e il pastore) ci ha conosciuti e poi sembra che abbia accettato che io, ieri, entrassi in linea telefonica su tutto Springfield, Massachussets! E quindi ha cominciato a parlare con me, a dialogare, ed io ho cominciato a parlare con lui e la prima che ha chiamato, una signore, gli ha detto:

-“Sembra una menzogna che lei che è un pastore di “sana dottrina” inviti un diavolo come questo”-

E questo starebbe dalla parte dell’uomo, no? Perchè io gli ho detto: -“Ti rendi conto con chi è che stiamo trattando?”- e quindi lui le ha detto:

 -“Ascolti, lei sta insultando il mio invitato e sta insultando me. Perchè mi ha chiamato “pastore” se non crede che io abbia il discernimento per invitare qualcuno a dialogare?”-

Però questa gente è così, questa gente non sa neanche in cosa crede. Guarda, e che io ho parlato con calma, minuziosamente.

E poi, lui mi ha domandato se io credevo nei seminari di oggi, che stabiliscono delle verità, io gli ho detto:

 -“Io non posso credere in questo, numero uno: perchè i seminari di oggi sono basati sulle sante dottrine dei santi apostoli. Cosa mi sta dicendo questo? Che se i santi apostoli stanno lì, lì c’è circoncisione e c’è legge. Quindi, se c’è questo, c’è verità? Non c’è verità, perchè “un pochino di lievito lievita tutta la pasta”-.

Quindi, io non so come spiegare meglio questa situazione: non so più da che parte prenderla.

Varrebbe la pena leggere un verso che abbiamo letto abbastanza qui e che non ci stancheremo, che è la lettera agli Ebrei capitolo 6, verso 1… che dopo la risurrezione di Cristo il consiglio apostolico è stato:

“Pertanto, lasciando già i rudimenti della dottrina di Cristo,

andiamo avanti…”

a un cammino migliore

“…non gettando un’altra volta…”

il vecchio che è

“…un fondamento di pentimento di opere morte…”

Perchè già, avendo lui tolto il peccato, tu ti penti e nessuno riceve il pentimento.

 -“Signore perdonami!”-

 Dio dice: -“…ho sentito un rumore…”-

O ti infili in un confessionale e dici:

-“Padre, perdonami!”-

-“Dì un paio di “padri nostri”-

 e nessuno ha udito, è rimasto nel confessionale cattolico, perchè è “un fondamento di pentimento di opere morte”.

 Quindi che cosa fai tu con un prete …e tu dicendogli:

-“Padre, io ho peccato”-

 lo stai dicendo al “prete” e il “prete” a chi lo dice?

Quindi: “fondamento di pentimento di opere morte” ebbene, stiamo vedendo questo in tutto il mondo. Quelle cattedrali continuano con quella “scatoletta” dove uno va a confessarsi.

 E cosa fa il Papa? Di che figura stiamo parlando? Perchè viene ancora accettato nella mente di un presidente? Un uomo che è tenuto ad avere due dita di fronte, con un pochino di intelligenza, con la Bibbia scritta in spagnolo… e tutti i popoli gli prestano attenzione!

Quindi, quando appare una voce chiara, suono di tromba chiara come la nostra, non sanno discernere. Stiamo parlando di una situazione ben seria, è qualcosa di serio ciò che stiamo trattando, è qualcosa per il quale uno deve preoccuparsi (di capire) con cosa è che stiamo trattando in questa società.

È per questo che io non posso fermare la battaglia, nè gli tolgo il guantone dal corpo. Io devo continuare con calma. Ed io sto in una tappa di silenzio, in questo stesso momento, ed è doloroso stare nella posizione nella quale io sto adesso perchè non posso fare molto e devo stare quieto.

Questo mi è successo al principio in questo ministero: sono stato due anni in Miami senza poter fare niente. Questo non è cominciato: -“Ah, guarda vado a Miami!”- e pac!

No. Dovevo cercare le direttrici di come io avrei fatto questo, perchè questa è la prima chiesa della sua categoria. E quindi, siccome io conoscevo le altre, c’era il pericolo che nella mia mente si manifestasse il “vecchio lievito”, cose del “fondamento di opere morte”. C’era molto pericolo. Pertanto, io ero disperato in casa mia:

-“Come lo faccio? Come faccio a cominciare il Ministero Crescendo in Grazia?”-

e stavo raccontando a Lisbet che io mi ricordo… e devo raccontarlo per ricordarmi quanto sono stati dolorosi quei due anni, che io un giorno ho detto… c’era come un family room (una sala grande) così ed ho mosso tutti i mobili ed ho detto:

-“Qui posso accomodare da 12 a 15 sedie”-.

Quindi sono andato ad un negozietto di mobili ed ho comprato circa 12 sedie di metallo di quelle convenienti e sono passato da un reparto dove vendono materiale per ufficio ed ho comprato una lavagnetta e l’ho messa lì. Ed ho preso ed ho invitato mia sorella… bene, c’era circa una media di 8 a 9 invitati ed ho detto:

-“Wow! Finalmente comincerò questo”-.

E quel giorno ho messo biscottini, cafferino, ho preparato tutto ed erano le sette e mezza, cominciava alle otto. Io non sono mai stato ad aspettare tanto tempo, era circa un anno e alcuni mesi che stavo aspettando, qui in Miami senza fare niente, non potevo fare niente. E mi ricordo che un giorno mi ha infastidito un programma di televisione ed ho udito una voce che mi ha detto:

-“In 10 anni, tu sarai ascoltato in molte parti, ma per adesso no”- ed io ho detto: -“Ahi, che sollievo…”- ma sarebbe stato mediante Internet, e neanche esisteva Internet in quel tempo, pertanto dovevo aspettare non solo 2 anni: erano altri 10 anni.

Ricorda che Dio è un Dio di tempo: fino al compimento del tempo. A volte Gesù di Nazaret diceva:  -“Non è ancora il mio tempo…”-  o:  -“…non dire ancora a nessuno che io vi ho risanati”- perchè è che c’è un “fattore tempo”.

E quindi, comunque sia, io ero molto contento perchè avevo 12 sedie e 9 si sarebbero riempite ed avevo qualcuno con cui parlare. Quello che io necessitavo era “udito”: come dracula cerca sangue, io cercavo udito, non orecchie perchè tutti hanno orecchie. Il problema è: “…se qualcuno ha udito per udire quello che dice il Signore” che di questi ne esistono pochi oggi se no qui sarebbe pieno.  Starebbero in fila, guarda, seduti là: ci sarebbe gente seduta dappertutto, se ci fosse udito. Ci sono un sacco di orecchioni in giro, ma senza udito.

Ascolta, ed io aspettando: -“Otto meno dieci, otto meno cinque, otto…”- e improvisamente chiama mia sorella e dice: -“Guarda, è successo che mio marito è arrivato tardi…”- ed ha chiamato l’altro: -“Guarda… è che…”-

 

Ragazzi! Quando sono arrivate le 9 meno un quarto non c’era nessuno ed io ho preso quella scatola di biscottini così, guarda e  pac! (l’ho buttata in terra)… ed ho udito una voce che mi ha detto: -“Non mi aiutare… Non ti mettere in questo…”-

Ascolta, che frustrante è, vero? Quando la carne si mette in mezzo è lì che sta il  problema: che tu sei spirito e sei carne e quindi la tua carne deve mettersi sempre davanti. Tu non vedi che essa vive con te? Essa vive con te e vuole prendere parte, guarda: ha opinioni, ha i suoi piani, ha il suo proprio tempo. Non il tempo dello spirito: il suo tempo.

È per questo che una volta, Gesù ha detto: -“Lo spirito è quello che dà…” cosa? “… vita; la carne non giova a nulla”.

Tu sai che questa settimana io stavo scrivendo questo verso e l’ho scritto a memoria: “La carne non giova a nulla, è lo spirito che da vita” e invece, quando l’ho letto, diceva: “È lo spirito quello che da vita, la carne…” ascolta, perchè io l’ho invertito mettendo prima la carne?

Io l’ho scritto… Giovanni 6: 63: “La carne non giova a nulla, è lo spirito che dà vita”, -“Lisbet, cercami questo verso…”- quindi viene lei e me lo legge al contrario: “È lo spirito che dà vita; la carne non giova a nulla.” Ossia, che nonostante io sia arrivato a questa statura, mi si presenta ancora la carne per prima?

Mettimi il verso, Giovanni 6: 63 perchè tu veda… guarda, io sto leggendo questo verso da più di 30 anni ed ancora lo dicevo male. Fino a questa settimana io dicevo questo verso male. Come dice? Osserva come dice…

Adesso, la parola “spirito”, nonostante il teologo che c’è lì, che mi sta ascoltando, dica: -“Lui non sa che lo spirito è spirito, sia con “S” maiuscola o con “s” minuscola”.

 

…che mi importa quello che dice il teologo, io so quello che Gesù sta dicendo qui, guarda quello che sta dicendo, guarda:

 

“Lo spirito…”

 

Ossia il tuo spirito, non lo Spirito Santo, non è lo Spirito di Dio, nonostante sia lo Spirito di Dio perchè il tuo spirito è stato fatto dallo Spirito di Dio. È come tuo figlio: tuo figlio è parte tua e si tratta con te non con tuo figlio, ma viene il momento nel quale ti dicono: -“No, no! Non sto parlando con il papà, sto parlando con il figlio!”- poichè lui ha la sua propria identità.

Quindi, quando dice qui:

“È lo spirito che dà…”  

cosa?

“…vita…”

 

e la carne? Cosa dice?

“…e la carne non giova a nulla…”

Quindi quello che sta cercando di dire lì è che tu hai uno spirito che già viene con te, così che nel tuo spirito c’è una vita.

La tua carne, guarda: la tua carne può cambiare, può smettere di bere, può smettere di fumare, può smettere di ballare, può smettere di vestirsi in questo modo o in quest’altro. La tua carne può fare una quantità  di… bene, si mette nel reparto dei costumi e delle maschere e ti fa qualunque cosa. Puoi uscire vestito da lupo, puoi uscire vestito da pecora. La tua carne può fare mille meraviglie, ma se nel tuo spirito non c’è vita… tu non vedi che bisogna soddisfare… il tuo spirito deve essere pieno, deve soddisfarsi e il tuo spirito non lascerà quieta la tua carne fino a che non sia soddisfatto.

Guarda, quando io ero ragazzino, io ero un tossicodipendente ma questo non mi soddisfaceva: -“Ahi… io voglio uscire da questo …”- perchè? Perchè il mio spirito non concordava con il comportamento della mia carne e quindi io dicevo a mia mamma:

-“Un giorno io cambierò”-

-“Io lo so, figlio mio, ma quando?”-

-“Un giorno, Mami! Io lo so perchè questo non mi piace ma sono legato al mio circolo, alle amicizie…”- ci sono molte cose che influiscono nella tua carne, vero?

Ma poi è arrivato un momento nel quale ho lasciato questa condotta e poi sono entrato in un’altra (condotta): religioso! Mi sono convertito agli evangelici. Ascolta, e quale migliore esperienza, guarda: ho smesso di fumare, ho smesso di bere vino, qualunque cosa ti piaccia, ho lasciato tutto e quindi vestivo in un modo, non vedevo i programmi televisivi molto leggeri… bene, io stavo in chiesa tutto il tempo. Ascolta, che classe di cambio!

E poi mi sono stancato anche di questo: -“Ascolta, però questa è un’ipocrisia!!”-, passavo tutto il tempo a criticare tutti quanti perchè io non fumavo, io non bevevo, e poi mi sono stancato di questo. Ah, e poi io non avevo denaro: lavoravo in una fabbrica guadagnando una porcheria.

E quindi il mio spirito, che è quello che dà vita, ha cominciato ad esigere, ad esigere, ah? E sono finito a lavorare per la Metropolitan Life Insurance. Adesso sì si era riempito il mio ego: adesso avevo denaro, viaggiavo con una macchina nuova… sono andato in televisione, il governatore Francis Sargent di Boston mi ha nominato rappresentante di tutti gli ispanici e, ragazzi, questo mi ha dato prestigio e vendevo le polizze… uuuuhh, arrivavo ad una casa e stavano già firmando.

Immaginati, in meno di 6 mesi io ero il terzo miglior venditore, di 33 venditori, io ero il terzo e in vendite milionarie, di prima categoria, no? Di milioni di dollari, di prima categoria e questo significava denaro.

E poi, in un anno e mezzo di questa vita, il mio spirito sembra che abbia detto: -“Questo non è per te, a te piace un’altra cosa”- ed ho cominciato a stancarmi di questa vita… ed era buona, perchè avevo denaro! Bene, (al punto) che, quando me ne sono andato, il manager di MetropolitanLife mi ha detto: -“Ragazzo, e io che avevo fatto un piano di fare una compagnia di assicurazione per automobili per gli ispanici che arrivano qui e avrei fatto a metà con te. Io metto il capitale, quello di cui ho bisogno è la tua immagine”- ma il mio spirito è di una categoria che questo non lo riempiva.

Quindi mi hanno dato il privilegio di lavorare aiutando i tossicodipendenti, mettendoli nella mia casa mentre cercavo una casa per loro. E si è riempita, avevo circa quarantacinque viziosi, sudici, puliti, neri, bianchi, ispanici, di tutti i tipi… e questo mi riempiva, perchè io li aiutavo con la parola. E poi mi sono stancato anche di questo, il mio spirito mi diceva altre cose…

Quindi mi sono convertito nel pastore della chiesa e non sapevo dove mi stavo mettendo: lavorare con la gente, se tu non conosci il vangelo della incirconcisione, la gente ti uccide, per questo quei pastori diventano vecchi nel giro di pochi mesi. Tu non li hai visti? Che bisogna addirittura cantargli: -“Amato pastore…”- poverino, perchè sta già morendo. E poi il mio spirito mi esigeva un’altra cosa.

Il tuo spirito esige in te? Tu sarai stanco di qualcosa? Bene, alcuni dicono di no e altri di sì.

Quindi è arrivato il momento nel quale Papà mi ha tirato fuori da questo perchè il mio spirito aveva una vocazione, uno sviluppo che è quello che già voi conoscete. Vuole dire che io già non potevo conformarmi ad un’altra cosa se non questo. Fino a che mi ha tirato fuori da questo e mi ha portato a quello che io cercavo veramente.

Per questo io non  cerco e nemmeno mi comprometto in niente che non sia questo. E così, tu hai nel tuo spirito… c’è vita! Tu non dirai:

-“Papà Dio aiutami”-

-“Come “aiutami”? Se la vita io l’ho già messa nel tuo spirito!”-

-“Signore, benedicimi”-                     

-“Se tu sei già benedetto!!”-.

-“Signore, invia il tuo angelo!!”-

 

Lì sì! Lì devi chiedere che l’angelo ti aiuti, perchè “…se trascuri una salvezza tanto grande…”

Dì: NEL MIO SPIRITO C’È VITA. IO SONO COMPLETO, NON HO BISOGNO DI NIENTE. IO NON HO BISOGNO CHE NESSUNO SENTA PENA PER ME, NÈ CHE SENTA COMPASSIONE. NEL MIO SPIRITO C’È VITA!

Ascolta!! Tu sai l’aiuto che hai ricevuto in questo momento??

(Applausi)

Tu sai che il mondo sta gridando perchè qualcuno gli dica dov’è il tesoro, dove sta la tua provvigione? La tua provvigione non sta nell’uomo, non ti può aiutare nessuno. Guarda: a te nè tua mamma, nè tuo papà, nè le tue conoscenze, nè il tuo amichetto… è nel tuo spirito, è lì dove sta la vita, in te!! È lì dove sta tutto quello che tu necessiti.

(Applausi)

In questa settimana io stavo parlando di questo, compartendo il tema e quindi, io, con la mente, che è dove sta la mia vita, non sta in Dio per di là, buttata, no, no, sta qui. Ed anche la tua sta lì.

Ebbene, con questo, quando io mangio, io dico: -“Questo non mi farà danno”- quando io bevo, io dico: -“Questo non va oltre il mio limite”-  tutto quello che io faccio lo metto nella mente e con la mente io annullo tutto quello che dicono gli scienziati. Tu hai visto tutte quelle porcherie di programmi che danno qui in Miami, che “…questi alimenti ti fanno questo, che se bevi… da questo viene quello…”-.

Lì non c’è la vita, fratello. Questo ha certi principi di attenzione e sapienza in quanto alle esperienze terrenali ma il TUO POTERE È DENTRO DI TE.

(Applausi)

E FINO A CHE TU NON LO TIRI FUORI DALLA TUA BOCCA, FINO A CHE TU NON DAI ESERCIZIO ALLA MENTE…SMETTI DI GUARDARE A TUO FIANCO E DARE LA COLPA A NESSUNO. FINO A CHE TU COMINCI A TIRARE FUORI DA LÌ IL POTERE, CHE COMINCI A  “RELEASE IT”, (A LIBERARE) A TIRARLO FUORI: “DICO CHE QUESTO È COSÌ. DICO CHE SONO BENEDETTO” E COMINCI… RAGAZZO, QUESTO TI PRENDE E TI RINGIOVANISCE, TI SANA LE CELLULE, TI TOGLIE MALATTIE, TI SOLLEVA COME L’AQUILA.

(Applausi).

Così che, quando Cristo è risuscitato ti ha risuscitato insieme a lui.

L’uomo ti dice: -“No, no, battezzati. Battezzati, osserva la legge, circoincidi il tuo bambino, battezza il tuo bambino”- e dove sta il potere?

Osserva come ha detto Paolo… quello che succede è che Paolo lo parafrasava, numero uno: per nasconderlo per questi tempi, perchè doveva nascondere tutto perchè tutto ha un tempo, perchè questo lo avrebbe predicato Gesucristo stesso. Lui non lo avrebbe lasciato fare ad un uomo, no, lui lo ha conservato per sè stesso. Lui ha detto: -“Questo io lo codifico tutto”-.

È per questo che una volta Paolo ha detto: “Vicino a te sta la parola, vicino alla tua bocca e al tuo cuore. Questa è la parola di fede che predichiamo che se confesserai con la tua bocca che Gesù si è sollevato dai morti, sarai salvo.” Salvo da cosa? Dalla vita quotidiana, perchè salvo tu lo sei da quando Cristo ha eseguito il sacrificio.

Quindi, concludo dicendo in questo giorno… e per questo io sto qui, perchè volevo compartire con voi non un messaggio dei tanti, ma per la necessità che io vedo che l’amata si edifichi bene, specialmente in queste ultime tappe ministeriali che, in questo momento ci sono degli scoperchiamenti di buchi che uno dice: -“Ahhhhh….”- è come che uno si sorprenda delle cose che succedono, vero? Uno dice: -“Com’è possibile?”-

È per questo che io dico che: -“Non tutto quello che brilla è oro”-, non tutto quello che brilla è oro. Non tutto quello che brilla è oro.

DOVE STA IL POTERE? STA NEL TUO SPIRITO. Lì c’è molto potere rinchiuso e lì c’è molto aiuto per te. L’unico che questo aiuto esce con la conoscenza e la predica di Gesucristo. Se Gesucristo non lo predica, tu lo leggi e lo leggi… e lo leggi… e lo leggi e non lo potrai vedere. Ma se te lo spiega Gesucristo, Gesucristo Uomo te lo spiega, dà vita al fatto che in te c’è una categoria di provvigione interna.

(Applausi)

C’è molta provvigione dentro di te e sta dentro di te e l’unico che la può far uscire da dentro di te sei tu. Nessuno la tira fuori per te.

-“No, che nella chiesa non mi aiutano…”-

-“No, è che Tizio non mi ama…”- o Caio o Sempronio…

Queste non sono scuse in questo regno!

IL POTERE… dì: … STA IN ME, STA NEL MIO SPIRITO. DIO LO HA MESSO LÌ DA PRIMA CHE IO NACESSI E LO HA ATTIVATO IL POTERE DI DIO CHE È IL VANGELO DELLA INCIRCONCISIONE. SE IO CONOSCO LA INCIRCONCISIONE, CONOSCO IL POTERE DI DIO, E SE IO CONOSCO IL POTERE DI DIO, STA NELLA MIA BOCCA, E SE CONFESSO LA PAROLA SI MANIFESTERÀ COME STA SCRITTO: HO CREDUTO PERTANTO HO PARLATO. QUESTA È LA PAROLA DI FEDE CHE PREDICHIAMO!!

(Applausi)

Possiamo stare in piedi e possiamo dire al mondo, attraverso le nostre telecamere che trasmettono già a milioni di persone. Ascolta, che bene che non siamo questo gruppo e niente più. Che miracolo ci ha dato la tecnologia, vero? Che attraverso di quella telecamerina in questo momento stiamo arrivando a milioni di persone.

E a questi milioni di persone, così lo diciamo, vero? Da vario tempo, a questi milioni di persone stiamo dicendo un’informazione, dandogli a conoscere che nel loro spirito, non è in Miami e non è neanche in Cuba, e non è neanche in Honduras, non è nella società dove sta la vita, perchè quindi immaginati la vita soggetta al governo di Fidel Castro, o si sottomette al governo di Bush, o si sottomette al governo di Chàvez. Lì non sta il potere.

IL POTERE E LE RISPOSTE ALLE TUE NECESSITÀ STANNO IN TE, NEL TUO SPIRITO. LÌ C’È VITA. LÌ È DOVE STA IL POTERE. ABBA PADRE!

(Applausi).

CENTINAIA DI PELLICANI MORTI

http://pianetablunews.wordpress.com/2012/04/29/nuovo-mistero-in-peru-centinaia-di-pellicani-morti-sulle-stesse-spiagge-in-cui-si-erano-arenati-900-delfini/

 

Nuovo mistero in Perù: centinaia di pellicani morti sulle stesse spiagge in cui si erano arenati 900 delfini!

 .

Oltre 200 pellicani sono stati trovati morti, per cause ancora da accertare, lungo le spiagge del nord del Peru’. Lo hanno reso noto oggi i media locali, precisando che secondo Francisco Niquen, presidente dell’Associazione pescatori artigianali di Puerto Eten, ”ci sono anche molti pellicani agonizzanti”.

Sullo stesso litorale, come sottolineato dall’ambientalista Heinz Plengue, tra gennaio ed aprile scorso, sono stati trovati morti 877 delfini, il 95% del tipo Tursiops truncatus, tra i piu’ diffusi. Secondo il ministero dell’Ambiente all’origine dei decessi dei cetacei sarebbe un virus, ma secondo alcune organizzazioni ambientaliste i cetacei morti sarebbero circa tremila, vittime delle esplorazioni delle compagnie petrolifere. Fino ad ora quella del virus e’ l’ipotesi piu’ accreditata, e non e’ la prima volta che accade. Morti di massa di delfini a causa del morbillivirus si sono gia’ registrate oltre che nello stesso Peru’, in Messico e Stati Uniti

Di Peppe Caridi

INTERVISTA SHOCK DI RAINEWS24: ALTO RISCHIO TERREMOTO IN SUD ITALIA

.

.

Fonte: http://www.meteoweb.eu/2012/04/inchiesta-shock-di-rainews24-esperti-daccordo-calabria-e-sicilia-rischiano-un-terremoto-7-5-richter/130357/

.

Inchiesta-shock di RaiNews24, esperti d’accordo: Calabria e Sicilia rischiano un terremoto 7.5 Richter!

.

venerdì 20 aprile 2012, 10:33 di Peppe Caridi

 .

 .

.

Mario Sanna Maurizio Torrealta di RaiNews24 hanno realizzato e mandato in onda mercoledì 18 aprile, poco più di 24h fa, una preoccupante inchiesta sui terremoti in Italia. Ascoltando Carlo Doglioni, docente di Scienza della Terra dell’Università di Roma, Antonella Peresan, ricercatrice dell’Università di Triete, Alessandro Martelli, direttore dell’Enea di Bologna, Giuliano Francesco Panza, professore di sismologia dell’università di Trieste, Vladimir Kossobokov, scienziato dell’Accademia delle Scienze Russa e altri esperti, hanno presentato ai microfoni dei giornalisti Rai nuovi esperimenti e studi realizzati indipendentemente che portano tutti alla stessa conclusione: al sud Italia, e soprattutto in Calabria e Sicilia, c’è il rischio che si verifichi un terremoto di magnitudo 7.5 Richter, migliaia di volte più potente rispetto a quello che ha distrutto L’Aquila poco più di tre anni fa.

Alcuni esperti si sono anche soffermati sul rischio che i nuovi eventi sismici possano essere amplificati dalla devastazione di stabilimenti industriali e chimici. Si chiamano “RIR” in gergo tecnico, un acronimo che sta per Rischio Incidente Rilevante.

E precisamente a Milazzo e a Priolo (vicino ad Augusta). Mentre gli altri Paesi si dotano di normative specifiche per la progettazione sismica degli impianti RIR, in Italia la normativa attuale è insufficente e i controlli affidati solo ai gestori. Per questo la Commissione Ambiente della Camera ha presentato una interrogazione parlamentare e una Risoluzione per prevenire per quanto possibile ogni rischio.
L’inchiesta racconta quali sono le previsioni, come sta avvenendo il monitoraggio sugli eventuali terremoti e in quale situazione versano gli impianti RIR.

Alessandro Martelli, direttore dell’Enea di Bologna, spiega anche in modo chiarissimo qual’è lo “stato dell’arte” sulla previsione dei terremoti, spiegando benissimo che “le previsioni in senso stretto cioè dire che un evento di magnitudo “x” avverrà nel luogo “x” il giorno “x” è assolutamente impossibile al giorno d’oggi, ma quello che si può fare è prevedere con una certa probabilità di azzeccarci che un terremoto possa avvenire in un certo periodo di tempo (qualche mese, almeno, o un anno) in una zona normalmente abbastanza estesa come dimensioni, quindi si tratta in ogni caso di qualcosa che potrebbe anche non verificarsi“.

L’inchiesta integrale:

http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=5CE5abS2-TQ

Articoli correlati

Risultati della ricerca per:terremoto| MeteoWeb

GEO-VULCANOLOGIA| MeteoWeb

Risultati della ricerca per:calabria| MeteoWeb

Risultati della ricerca per:news rai 24| MeteoWeb

Risultati della ricerca per:sicilia| MeteoWeb

 

SI AVVICINANO TEMPI CATASTROFICI SULLA TERRA

 

ULTIME NOTIZIE:

 

 Gesucristo Uomo Avvisa: ‘Si Avvicinano Tempi Catastrofici sulla Terra’

 

 


Mentre si avvicina la Trasformazione di José Luis De Jesús (666), Lui continua ad avvisare il mondo del caos imminente,
disordini sociali, fame e siccità che copriranno il pianeta e solo coloro che sono marcati con il  ‘666’ potranno comprare e vendere


VIDEO: 
jh.to/VacasFlacas

 

HOUSTON, TEXAS – 5 di Agosto del 2011  I segnali si stanno manifestando nel mondo: Gli eventi catastrofici che Gesucristo Uomo (José Luis de Jesús) sta profetizzando da anni nei Suoi Ricalchi al mondo in Diretta, settimana dopo settimana,  sono cominciati.

 

 

In particolare, in numerose occasioni durante i mesi scorsi, Gesucristo Uomo ha avvisato che, nello stesso modo come è stato nei tempi di  Giuseppe’, questo è l’ultimo anno delle ‘Sette Vacche Grasse’ (Genesi 41) nel quale, prossimamente, La Terra si troverà a vivere le stesse situazioni di grande carestia dato che il periodo delle ‘Vacche Magre’ comincerà presto.

 

 

Oggi sono più evidenti che mai i segnali di bancarotta, abuso e fame  ai quali  è stato sottomesso il gregge del Signore dai cani religiosi, ingannatori che, con le loro dottrine umane, hanno impoverito le nazioni, insegnando per ambizione a guadagni disonesti quello che non conviene  (Tito 1:10-11).

 

 

I governi cominceranno a cadere, i mercati a sgretolarsi e gravi carestie copriranno la Terra. Ma, così come in quei tempi Giuseppe ha raccomandato al Faraone di  “immagazzinare grano” , così sarà anche ora: il mondo vedrà il popolo del 666 con abbondanti provvigioni mentre il resto del mondo starà in disperazione, dato che solo coloro che portano la marca potranno comprare e vendere (Apoc. 13:17).

 

 

Di fatto, nello stesso modo come il disprezzato e burlato Giuseppe è stato elevato per governare la nazione durante quel caos mondiale, questa volta sarà questo Giuseppe Portoricano: José Luis de Jesús – il quale sarà elevato per governare il mondo ma in una gloria più grande: con un corpo immortale, Trasformato.

 

 

Poi, così come il Faraone è stato costretto a concedere potere a Giuseppe, tutti i leader del mondo di oggi dovranno, inevitabilmente, arrendersi davanti all’autorità di Gesucristo Uomo e riconoscere che Lui è sapienza e che solo Lui ha la soluzione per il mondo.

 

 

Mancano 330 giorni o meno.

 

 

 

 

 

SUL MINISTERO INTERNAZIONALE CRESCENDO IN GRAZIA 

 

Il Governo di Dio sulla Terra è stato stabilito dal Signore stesso nella Sua Seconda Venuta, José Luis De Jesús (Gesucristo Uomo). Fondado nel 1986, il Suo Governo si espande in più di 30 paesi con 369 Centri Educativi, 85 Programmi Radio, 271 Programmi di Televisione, proprietario di una stazione radio virtuale 24 ore: NETGRACIA. Sta scritto che “Ogni Occhio lo Vedrà” e, di conseguenza, la Sua immagine viene vista nel mondo 24 ore al giorno, 7 giorni alla settimana attraverso il Suo canale TeleGracia. Gesucristo Uomo si dirige a tutte le nazioni per mezzo del Ricalco settimanale, disponibile in 7 idiomi, trasmesso in vivo nei giorni mercoledì alle  8:00 p.m. ET (le 2 della notte ora italiana) e domenica alle 11:00 a.m. ET (le 17:00 ora italiana).

Per favore,  visita: www.creciendoengracia.com o www.cegenglish.com per ulteriori informazioni.

 

 

CONTATTI PER LA STAMPA 

 

 

America del Nord:
Axel Cooley
Tel: (305) 433-6966
axel@creciendoengracia.com

America Centrale:
Jeannette Brennes
Tel: (506) 8335-3666
prensacostarica@creciendoengracia.com

Caraibi:
Darlene Zayas
Tel: (787) 432-5134
prensapuertorico@creciendoengracia.com

America del Sud:
Marielys Bravo
Tel. +58 (0424) 541-2390
prensavenezuela@creciendoengracia.com

 


Europa:
Liliana Moreno
prensaespana@creciendoengracia.com

 

# # # 

UN ALTRO VANGELO

 

APOSTOLO DOTTOR JOSÉ LUIS DE JESÚS MIRANDA

GESUCRISTO HOMBRE

 

5 di ottobre del 2011

Lettera ai Galati capitolo 1, versi dal 6 al 10. Siamo lì tutti? Dice l’Apostolo Paolo, scrivendo ai fratelli galati, ha detto loro:

“Sono meravigliato che tanto presto vi siate

allontanati da colui che vi ha chiamati mediante

la grazia di Cristo, per seguire un vangelo differente.

 

Non che ce ne sia un altro, ma che ci sono

alcuni che vi disturbano e vogliono pervertire

il vangelo di Cristo.

 

Ma se anche noi, o un angelo del cielo, vi annunciasse

un altro vangelo differente da quello che vi

abbiamo annunciato,sia anatema.

 

Come abbiamo detto prima, ancora adesso lo ripeto:

Se qualcuno vi predica un vangelo differente a quello che avete ricevuto, sia anatema.

 

Ebbene, cerco adesso il favore degli uomini o quello di Dio?  

O cerco di essere gradito agli uomini?

Ebbene, se anche piacessi agli uomini, non sarei servo di Cristo.”

 

Io ricevo che la mia mente è la tua mente, la mente di Cristo, e manifesta i pensieri che edificano. Nel nome di Gesù, questo popolo viene alimentato. Grazie. Gloria a Dio.

Una delle carte preferite che io ho più studiato, in questi ultimi dodici anni, è la lettera ai Galati, perchè c’è un avvertimento. A me ha sempre chiamato l’attenzione quando Paolo dice: “Se qualcuno vi predica un vangelo differente”, e quindi, poi dice: “Se anche un qualche angelo del cielo”, se apparisse un angelo del cielo.

Voi sapete che la gente rispetta gli uomini con molto carisma. Ci sono uomini che hanno tanto carisma che confondono, convincono, ma se apparisse un angelo… immaginati che un angelo prendesse corpo, che apparisse predicando un altra cosa: l’Apostolo ti comanda che (nonostante sia un angelo,) tu ti mantenga tanto saldo da azzardarti a dire a questo angelo: -“Mi spiace ma io non ti posso ricevere questo (che stai predicando)”-.

E adesso osserva, l’apostolo dice: -“Se apparisse un angelo”-, a volte a me chiama l’attenzione che Pietro venisse considerato come “l’angelo della chiesa”, l’apostolo Pietro era come un angelo in quei giorni. Bene, una volta stavano pregando per lui, quando era in carcere ed è apparso Pietro nella chiesa e la chiesa ha detto: -“Guarda, l’angelo di Pietro è lì”-. E quindi, Pietro ha detto: -“Che angelo e angelo: sono io stesso, che Dio ha aperto le porte del carcere!”-.

Adesso, bisogna intendere… e se tu non intendi questo soffrirai in questa ultima ora, tu non puoi farti confondere dai segnali. Avremo i segnali, qui vediamo segnali. Adesso, bisogna capire una cosa: che i segnali non occupano il posto del vangelo della grazia. Questo è ben importante: che non occupino i segnali, i prodigi e le meraviglie, il posto della grazia, perchè ti vai a confondere, perchè osserva lo stesso Pietro, che faceva tante meraviglie e segnali, guarda quello che Paolo deve fargli: cercati il capitolo 2, verso 14, della lettera ai Galati. Guarda quello che dice. Aveva segnali ma non aveva conoscenza e guarda quello che Paolo ha dovuto fare a Pietro:

“Ma quando ho visto che non andavano

rettamente secondo la verità del vangelo, ho detto

a Pietro davanti a tutti: se tu che sei giudeo, vivi

come i gentili e non come un giudeo, perchè obblighi

 i gentili a comportarsi come giudei?”

 

Immaginati: tu frequenti una chiesa dove il pastore è una persona meravigliosa, una persona decente, una persona cristiana e tu stai  visitando questa chiesa, e i fratelli sono affettuosi… ma, cosa succede?

Che il pastore già è uscito dalla grazia! All’uscire dalla grazia, all’uscire dal vangelo della grazia, si cade in un altro vangelo. Al cadere in un altro vangelo la chiesa comincia a riempirsi di maledizioni. Quindi, tu stai lì, innocentemente, ignorantemente, dicendo: -“Ma se questa è una chiesa come qualunque altra…”-. Sì, è una chiesa come qualunque altra ma, allo sviarsi dalla dottrina della grazia, comincia la maledizione.

E come comincia la maledizione? La maledizione comincia nelle labbra del pastore, senza che si renda conto. Quindi, comincia a pagare le conseguenze. E, al momento, comincia quella coppia a litigare e improvvisamente si divide la chiesa e la parola di Dio comincia a scomparire, la Sovranità di Dio viene opacizzata, perchè immediatamente si mette il libero arbitrio: -“Bene, no, tu devi fare questo!”-. L’uomo comincia a manifestarsi in questa congregazione, insultando la sovranità di Dio. Questo che ti sto dicendo è ben importante.

Di più: in questo stesso momento, questo dovrebbe essere trasmesso in tutti i canali di televisione e che tutti i pastori degli Stati Uniti stessero udendo questa Parola, perchè non si trascurino. Perchè la chiesa va alla deriva e va alla deriva se esci dalla grazia.

Andiamo a vedere se questo è serio, lettera ai Galati 1, nello stesso capitolo, guarda quello che dice, verso 8:

 

“Ma se anche noi, o un angelo del cielo,

vi annunciassero un altro vangelo differente da quello

che abbiamo annunciato, sia” cosa? “anatema.”

 

Verso 7:

 

“Non che ce ne sia un altro, ma che ci

sono alcuni che ci disturbano e

vogliono pervertire il vangelo di

Cristo.”

 

In questo caso, tu sai chi era colui che stava pervertendo? L’apostolo Pietro. Guarda, quanti pastori mi ascoltano in radio? Dentro di loro, nel loro interiore, loro dicono: -“Ascolta, lui ha ragione, io ho letto questo!”-.

Ma poi dicono: -“Ma se mi umilio…”-. Quindi, gli si mettono i timori: -“Se dico che lui ha ragione, mi scappano i membri della chiesa”-. Al contrario, se il pastore si umilia, i membri della chiesa dicono: -“Guarda che umile è il pastore”- e lo appoggiano di più, che non c’è niente che li muova da lì.

Per questo, le dottrine della grazia ti fanno morire all’ “io”. Quindi tu cominci con la fiducia nel Signore: -“Il Signore difende la mia causa”-. Il Signore difende la mia causa!

 

Bene, tu hai visto che un anno fa, io mi sono azzardato a difendermi in radio. Tu hai visto quello che io ho fatto in quella difesa, li ho dichiarati “benedetti”. Se mi metto in carne, dico loro: -“No, che per me ci sono alcuni che mi stanno ascoltando, che non mi intendono”-. E quindi, continua la guerra.

E tutto questo opera così. Con i miei figli, funziona così: a volte, uno dei ragazzi fa una cosa e, al momento, si manifesta la carne lì ed io prendo la carne (e le dico): -“Aspetta…”-. E comincio a giustificarlo: -“Ha la sua età… in questa settimana si è comportato così… in questa settimana gli è successo questo…”-. Quando arrivo da lui, vado già con la grazia afferrata e quando parlo con i miei figli, ebbene, li tratto bene e non li maltratto.

Andiamo a vedere un punto di partenza, dove tu devi morire perchè la grazia avanzi. Cercati la lettera ai Romani 10, bene, andiamo a vedere il verso 30 del capitolo 9, per dargli “background” (storia, continuità) e discutere questo nel dettaglio. Guarda quello che dice lì, lettera ai Romani 9:30.

 

“Ebbene, che diremo? Che i gentili, che non andavano

cercando la giustizia, hanno ottenuto la giustizia, cioè,

la giustizia che è per la fede;

 

ma Israele, che andava dietro ad una legge di giustizia,

non l’ha ottenuta.

Perchè? Perchè andavano dietro ad essa non per fede, ma come per opere della legge,

e quindi hanno inciampato nella pietra d’inciampo.

 

Come sta scritto: “Ecco pongo in Sion una pietra

d’inciampo ed una roccia di scandalo;

E colui che crede in Lui non sarà deluso”.

 

Fratelli, certamente l’anelo del mio cuore,

e la mia preghiera a Dio per Israele, è per la salvezza.

Perchè io vi dò testimonianza che avete zelo di Dio,

ma non conforme” alla grazia “non conforme alla scienza.

Perchè  ignorando la giustizia di Dio…”

 

Fai attenzione, perchè qui sta la trappola. Non cadere in questa trappola.

“…perchè ignorando la giustizia di Dio e

procurando stabilire la loro propria, non si sono

assoggettati alla giustizia di Dio.”

 

Adesso, guarda l’altro verso che ti da la chiave e qui devi essere intelligente. Guarda l’altro verso, lettera ai Romani 10:4.

“Perchè il termine della legge è Cristo, per la giustizia

in chiunque crede. Perchè della giustizia che viene

dalla legge di Mosè scrive così:

“L’uomo che”” creda queste cose? “che faccia…”

Vedi la differenza tra “il fare” ed “il credere”? Quando tu parli di credere, non puoi stare parlando di fare, quando tu parli di fare, non puoi stare parlando di credere. E tu dirai: -“Ma, pastore, perchè Giacomo dice che: “la fede senza opere è morta”?”- Giacomo 2:24. Questo te lo spiego più avanti.

Andiamo a leggerlo di nuovo, lettera ai Romani 10:5.

 

“Perchè della giustizia che viene dalla legge Mosè scrive così: “L’uomo che faccia queste cose, vivrà per esse”.

Ma la giustizia che viene dalla fede dice così:

“Non dire nel tuo cuore: “Chi salirà al cielo?”

(questo è per portare giù Cristo);

O, “Chi scenderà nell’abisso?”  

(Questo è per fare salire Cristo tra i morti)

 

Ma, cosa dice? Vicino a te sta la parola, nella tua bocca

e nel tuo cuore.

 

Questa è la parola della fede, che predichiamo:

Che se confesserai con la tua bocca che Gesù è il Signore, e crederai nel tuo cuore che Dio lo ha sollevato dai morti, sarai salvo.

Perchè con il cuore si crede per la giustizia ma con la bocca si confessa per la salvezza.”

 

Andiamo adesso, rapidamente, lì nello stesso, nella lettera ai Romani capitolo 3, verso 21.

“Ma adesso, a parte della legge” ma adesso, legato alla legge? “a parte…”

Non si può avere legge ed avere grazia. O stai nella grazia, o stai nella legge.

“…a parte della legge, si è manifestata la giustizia di Dio, testimoniata dalla legge e dai profeti…”

 

Loro ci hanno parlato di questo.

 

“La giustizia di Dio per mezzo

della fede in Gesucristo,

per tutti coloro che credono in Lui.

Perchè non c’è differenza…”

 

Andiamo a vedere il verso 27:

 

“Dove, quindi, sta il vanto?  Resta escluso.

Per quale legge? Per quella delle opere? NO,

ma per la legge della” della?  “fede.”

 

In altre parole, nella legge, per poter tu compiere a Dio dovevi fare, dovevano esserci le tue opere. Occhio per occhio, dente per dente.

Guarda questo fratello che ci ha dato la testimonianza, ebbene, le opere non lo accompagnavano: stava in carcere, senza denaro, quindi lui si è dato alla legge… la legge! Perchè è una legge, la legge della fede. La fede non è un’idiozia che tu ti inventi: -“Eh, che per fede, che per fede”-.

No! È una legge, è una legge, se tu ti metti in questa legge, cominci a vivere per essa. Questa è una legge e tu la devi rispettare come legge. Questa legge deve arrivare all’interno della tua abitazione, là all’ interno.

Quando tu sviluppi il timore di Dio e tu dici ai tuoi figli: -“Non dire questo che stiamo violando la legge della fede. No, no, non confessare questo. Spegni questo, che è per la fede che noi stiamo saldi”-. Quindi, la legge della fede lavora in questo modo: -“Dio dice che io sono salvo, ebbene lo sono!”-.

In altre parole, un vangelo differente è quando il pastore dice: -“Bene, sì, siamo salvi per fede, ma tu devi fare e … fare”-. In quello stesso momento, già comincia la deviazione. Tanto rapidamente il pastore comincia a dire: -“Bene, in questa chiesa, sì, siamo salvi per fede, ma se non ti penti, ma se non fai questo, ma se trascuri questo…”-: lì cominciano le opere.

E io so, io so che questo è delicato, immediatamente il tuo cuore sta sparando macchinazioni lì, e ti si sollevano di quelle superbie: -“Sì, pastore ma dobbiamo avere delle discipline, che poi i fratelli ci vanno alla deriva e diamo cattiva testimonianza. E che cosa dirà la gente?”-.

Lascia questa premura al Signore. (Applausi)

È lì che cominciano i problemi quando, improvvisamente, il fratellino vuole aiutare Dio.

–“No, no, no, ma pastore, guardi, andiamo a proibire che mastichino chewing gum in chiesa, ed andiamo a proibire che vengano in questo modo, e andiamo a proibire quello… e per essere membro qui, andiamo a fare una lista dei requisiti perchè qualifichino, per essere membro!”-.

Lo vedi? E cominciamo, e sembra molto bellino e funziona per un certo tempo. Quindi, quando tutti compiono con i requisiti, ci sono pastori che dicono: -“Questa è una chiesa santa. Bisogna avere questi requisiti. Per essere membri qui, devi riunirti mezz’ora con me, con il pastore, per vedere se io li accetto come membro”-.

Tu sai qual’è il problema? Che hai stabilito delle leggi e quindi ti arriva qualcuno che non qualifica con queste leggi. Quindi, quando arriva lì, al momento, tu le dici: -“A me spiace ma, in questa chiesa, io non posso accettarla così com’è, perchè qui ci sono delle regole”-. E lì, immediatamente, lo Spirito Santo comincia ad intristirsi.

Tante regole che ci sono! Tante regole! Là in Porto Rico si vede che quello che usa barba deve radersi, se le basette sono un poco più lunghe deve accorciarle e, se la moda dice che devono essere lunghe, deve accorciarle comunque.

Io mi ricordo quando l’orlo dei pantaloni degli uomini veniva piegato, venivano con l’orletto di fuori, e quindi cosa succede, che io ho sempre visto i pantaloni degli uomini con l’orlo di sotto, ma poi è arrivata la moda nel 1968, ’70 e, ragazzi, era un problema perchè io andavo in chiese dove non si poteva.

Bene, ed è che tu andavi a comprare pantaloni ed erano tutti con l’orlo sotto. E quindi c’era un pastore che diceva che colui che si poneva pantaloni con l’orlo sotto, era simbolo dell’anticristo.

E quindi, oggi tu lo vedi, il pastore, e che cos’ha? L’orlo sotto perchè non riesce a trovarli con l’orlo di sopra. Quindi il problema è che se te li compri con l’orlo sopra, già sei molto moderno, perchè adesso questo è una moda adesso. Io neanche mi azzardo a mettermi l’orlo di sopra perchè mi sento male, guarda come sono le mode.

È per questo che la Bibbia dice che: -“Se siete morti con Cristo, in quanto ai rudimenti del mondo, perchè vi sottomettete a precetti tali come non toccare, non usare, non gustare, in conformità a comandamenti e dottrine di uomini, tutte cose che si distruggono con l’uso”- lettera ai Colossesi 2:20-22.

La grazia del Signore richiede responsabilità. L’unica cosa è che è una responsabilità individuale: tu con Dio. È per questo che dice: “Ciascuno porterà il proprio carico”, lettera ai Galati 6:5.

E, quando tu lo fai così, elimini le critiche, elimini il pettegolezzo nella chiesa, elimini che questo stia giudicando quello, o che questo stia giudicando quella. Tu elimini tutto. Tu, semplicemente, cominci a rispettare l’individuo per quello che è.

Immaginati che io venga a casa tua questo pomeriggio, che io venga a visitarti. Al momento, tu devi trasformare tutto quello che tu hai lì nella sala per darmi un’impressione giusta. E questo come sta male: -“Viene il pastore. Togli queste riviste da lì. Nascondi la guida della TV, che non pensi che abbiamo il servizio via cavo. Che cosa penserà se viene a sapere che abbiamo il cavo? Come ci giudicherà? Che cosa penserà di noi se viene a sapere che tu ricevi questa rivista di questa compagnia…”-.

Il legalismo è così. Quando tu non stai in grazia, tu devi apparire. Per questo vi ho detto che domani giochiamo e tu a me non devi dare un’impressione. Io ti amo così come sei!

-“Sì, pastore, ma bisogna dire che alcune sorelle usano un’abbigliamento che induce molto in tentazione!”-

I loro abiti sono affari loro.

-“Ma lei crede che debbano essere prudenti nel vestirsi?”-

Credo che debbano essere prudenti nel vestirsi ma questo importa al loro marito, non a me, perchè io non sono il loro marito per dire loro come si devono vestire. Se allo sposo non da fastidio, non ti impicciare.

-“Sì, però che cosa faremo con la chiesa?”-.

 

Faremo quello che Dio fa con la Sua Chiesa. È Lui che la protegge, è Lui il pastore delle pecore, è Lui che le porta alla crescita.

Io mi ricordo che là, in Porto Rico, mi è arrivato un ragazzo con una treccia ben lunga, una treccia così ed ha portato il suo saxofono e, bene, lui suonava il suo saxofono e a me piaceva come suonava il saxofono. Quindi, cantava salmi, si chiamava Pablo David, e lui suonava dei salmi tremendi e quindi, lui mi serviva da termometro perchè Dio mi dicesse chi erano i legalisti nella chiesa e chi erano i più sensibili.

Che io quello che dovevo fare era dire loro: -“Fratelli, con noi, Pablo David”-, e stavano con quelle facce così!

-“Come può permettere, il pastore, che stia quest’uomo lì, con questa treccia”-. Ed io amavo Pablo David.

-“Pablo David, non ti molestare, che ci sono dei fratelli qui che vengono da un “background” (passato) religioso legalista, e si molesteranno per la tua treccia. Lascia che Dio continui ad agire”-.

Niente! Sei mesi dopo, un giorno arriva Pablo David con i capelli corti. Quindi coloro che lo avevano amato sono rimasti suoi amici,  e quelli che avevano queste facce, ebbene hanno continuato con la loro rabbia, o alcuni si avvicinavano: -“Adesso, sì”-. Per un poco di capelli.

Andiamo a cercare nella lettera agli Ebrei capitolo 13, verso 7.

 

“Ricordatevi dei vostri pastori, che vi hanno parlato della parola di Dio, considerate quale sia stato il risultato della loro condotta ed imitatene la loro fede.

 

Gesucristo è lo stesso ieri, oggi e nei secoli.

Non vi lasciate sviare da dottrine diverse o strane;

Perchè buona cosa è rinsaldare il cuore con la grazia” con cosa? “con la grazia…”

Con cosa? “Con la grazia”. Tu sai quello che io ti sto facendo. Oggi io ti sto cercando di rinsaldare il cuore. Rinsaldarlo significa mettergli  le stecche, rinsaldarlo perchè non ti si muova dalla grazia. Perchè io so che quando tu esci da qui, ti si avvicina sempre un legalista di quelli, e ti dice: -“Fai attenzione con questa chiesa, che lì si dicono cose strane”-. Ed osserva, strano è quello che hanno loro, perchè io quello che dico è ciò che dice la grazia.

Osserva quello che dice lì, guarda, lo ripeto:

 

“Non vi lasciate sviare da dottrine diverse e strane, perchè buona cosa è rinsaldare il cuore con la grazia, non con vivande, che non hanno mai giovato a coloro che ne usarono.”

L’Apostolo Paolo ha dovuto dire: “non con vivande” perchè in quei tempi quello che tu mangiavi aveva molta importanza.

E prima, la religione era mediante quello che tu mangiavi: È stato da lì che i cattolici hanno sviluppato l’idea che di non mangiare carne il venerdì, proibendo alimenti e situazioni così.

“Non con vivande”. Guarda,  il cristianesimo non ha niente a che vedere con quello che tu mangi. Se tu mangi male, lo pagherai tu stesso. Tu vuoi vivere molti giorni? Poni attenzione in ciò che mangi, dominio sulla bocca. Guarda, devi prendere e mangiare poco riso, tu sai, e mangiare poco. Come lo fai? In primo luogo, ti arriva la convinzione. Devi guardarti da questo.

Adesso, ti dirò, sto parlando della carne, adesso, nello spirito: Buona cosa è rinsaldare il cuore con la grazia. Non uscire dalla grazia, non uscire dalla grazia.

Cercati la lettera ai Colossesi capitolo 2, verso 18:

 

“Nessuno ci privi del nostro premio…”

 

Tu sai che c’è gente che è stata privata delle ricompense, perchè sono legalisti, stanno sempre giudicando quello che si veste in un modo o che si veste in un altro. Stanno sempre attenti all’apparenza esteriore, guardando l’esterno, cercando dall’esterno.

“Nessuno ci privi del nostro premio,

simulando umiltà e culto agli angeli,

seguendo le proprie presunte visioni,

gonfio di vano orgoglio dalla sua mente carnale,

 

senza sottomettersi alla Testa, dalla quale tutto il corpo

riceve nutrimento e coesione per mezzo

delle giunture e i legamenti, e cresce con la crescita che dà Dio.

 

Ebbene, se siete morti con Cristo in quanto

ai rudimenti del mondo,

perchè, come se viveste nel mondo, vi sottomettete a precetti tali come: Non prendere, non gustare, non toccare

(secondo comandamenti e dottrine di uomini),

 tutte cose che si destinate a scomparire con l’uso?

 

Tali cose hanno, in verità,  parvenza di sapienza

 nel culto volontario, per l’umiltà e austerità riguardo al corpo;

ma non hanno nessun valore contro gli appetiti della carne.”

 

In altre parole, che queste cose sono culto volontario, Dio non te le esige. Se tu vuoi vestire in un modo, se tu, come donna o come uomo, vuoi assumere una certa posizione, questo è volontario, Dio non lo esige. E dice che ha una certa parvenza di sapienza. La donna che pone attenzione, ha certa reputazione, non tutta sapienza.

Adesso, dice che questo non ha valore contro gli appetiti della carne. Quando ti si manifesta la carne, non rispetta il vestito che tu indossi. È uscita da lì. Quando la tentazione è lì, non importa come tu ti vesti: se non hai conoscenza ed il tuo cuore non sta saldo in grazia, soffrirai.

Che, che tu hai una famiglia legalista? Che tu hai una famiglia che ti sta dicendo che questo è falso? Che ti sta dicendo: -“Fai attenzione ad andare lì”- ?

 
Ebbene, guarda, tu devi tappargli la bocca, in una forma molto saggia, ma dì loro: -“Guarda, io non ti ricevo quello che tu mi dici. Io so in chi ho creduto, ed io ho questa parola per sostenere ciò in cui io ho creduto”-. Ma tu devi crescere in grazia. La gente che ti critica per il fatto che vieni qui, quello che vogliono ottenere è di turbare la tua vita, perchè loro sono turbati e loro stessi non sono sicuri.

Andiamo a cercare la Prima lettera ai Corinzi 15: 9 e 10.

 

Devi rinsaldare il cuore con la grazia. Mentre non ti rinsaldi con la grazia, Dio non agirà con te come vuole agire, perchè entra incredulità nel tuo cuore e rallenti le meraviglie di Dio nella tua vita. Fino a che tu hai dubbi su questo ministero, perdi molto tempo. Ritardi i piani. Tu devi avere molta chiarezza nella grazia del Signore.

Guarda quello che dice lì, verso 9:

 

“Perchè io sono il più piccolo degli apostoli,

che non sono degno neppure di essere chiamato apostolo,

perchè ho perseguitato la chiesa di Dio.

 

Ma per la grazia di Dio sono chi sono,

e la sua grazia non è stata vana con me,

anzi io ho faticato più di tutti loro,

non io però, ma la grazia di Dio con me.”

Guarda come ha sistemato, quando ha parlato degli 11 apostoli, siccome Paolo è arrivato per ultimo, ha detto: -“Io sono il più piccolo”-. E poi ha detto: -“Sono apparso come un aborto, perchè non sono entrato nel club dei primi 11, sono arrivato in ritardo. Ma ho lavorato di più di tutti loro”-. Ma poi si è dovuto correggere, perchè c’è carne, ha dovuto dire: -“Ma non io, la grazia di Dio con me”-, che sono le opere della fede.

Ci sono le opere della legge, che sono quelle che tu devi fare per compiere, per poter dire: -“Sono cristiano. Fratelli, guardate come mi comporto io. Guardate quello che ottengo!”-. Tu non hai visto questa gente che sta sempre con il io, e io, con il io, e l’io, e dicono: -“No, perchè io, perchè io, perchè io”-, cercando di impressionare gli altri. Devono sempre impressionare gli altri con il io, io, io. Ma, no! Non è l’io, è la grazia di Dio in me, che mi fa fare queste cose.

                                  

E, quando è grazia, non c’è vanto. Quando c’è grazia, non c’è vanto. Non c’è nessun vanto.

“LA STREGONERIA DI DUEMILA ANNI FA”

 

APOSTOLO DOTTOR JOSÉ LUIS DE JESÚS MIRANDA

GESUCRISTO UOMO

 

24/12/08

 

Adempimento della Semina:

 

Bene, quanti sono pronti per seminare nel Governo? (Abba Padre). Che cosa è meglio, ricevere o dare? È meglio dare. Se qualcuno ti dà mille dollari, è meglio che te li dia a te o che tu semini mille dollari? Cosa è meglio? Dì: È MEGLIO DARE CHE RICEVERE. Così che noi ci prepariamo per la semina in tutte le nazioni. È così!

 

Se tu hai bisogno di una busta, alza la tua mano e rapidamente ti staranno facendo arrivare lì una busta perchè tu possa identificare il tuo seme .

 

Ed andiamo a leggere, per istruzione di nostro Padre, un verso nel vangelo, nella carta di Paolo a Tito nel capitolo 1, il verso 10.

 

Ci siamo?  Guarda un momentino lo schermo.

 

Dice: Vi sono infatti, molti spiriti insubordinati, chiacchieroni e ingannatori della gente” di quali? “soprattutto fra quelli che provengono dalla circoncisione…”

 

Così Paolo identifica Pietro, Giacomo, Giovanni e tutti i discepoli della circoncisione. Dice che sono insubordinati, chiacchieroni e ingannatori della gente.

 

Verso 11: “…A questi tali dì: BISOGNA “bisogna chiudere la bocca, perché mettono in scompiglio intere famiglie, insegnando per amore di un guadagno disonesto sottolinea questo e dì: GUADAGNO DISONESTOcose che non si devono insegnare”.

 

Nostro Padre mi faceva questa domanda: -“È onesto raccogliere offerte nel vangelo della Incirconcisione?”-. Ripeto la domanda: -“È onesto ricevere semina quando ti viene insegnato il vangelo della Incirconcisione?”-. (SÌ, LO È).

 

Verrebbe l’altra domanda: -“È onesto ricevere semina, raccogliere un’offerta quando ti si insegna la circoncisione e la legge?”-. NO. Perchè è onesto ricevere offerta nella Incirconcisione? Perchè questo è il Vangelo corretto, perchè è il Vangelo che ti insegna Gesucristo Uomo, il Vangelo che rinnova, cosa? LA TUA MENTE. Che ti insegna che tu sei un dio; che il peccato fu tolto; che il diavolo fu, cosa? Distrutto; che tu sei seduto in luoghi celestiali; che NIENTE ti può separare dall’amore di Dio.

 

Per questo l’Apostolo Paolo diceva: -“Fai partecipe di tutte le cose buone colui che ti istruisce nella verità del vangelo”-. Dì: QUESTO È ONESTO. Questo è quello che fa il Governo di Dio, quello che fa Gesucristo Uomo, compartendoti il vangelo della Incirconcisione.

 

Adesso, PERCHÈ È GUADAGNO DISONESTO RICEVERE OFFERTE NELLA CIRCONCISIONE? PERCHÈ QUESTO VANGELO CONFONDE CASE INTERE, È UN VANGELO FALSO. Parlarti di peccato, di inferno, della legge di Mosè, che cosa è questo? Questo è già passato, questo è scaduto da duemila anni. Questo è come comprare un latte scaduto e berlo. Ti fa bene? Chi ti vende questo latte,  dì: È UN DISONESTO.

 

Quindi colui che riceve offerte -là nel sistema- è un disonesto, non ti sta insegnando la verità. Per questo l’unico Governo è il Ministero Crescendo in Grazia, quello che ti comparte il vangelo della Incirconcisione.

 

Tu vuoi seminare perchè questa parola continui a correre? (Abba Padre).  Vuoi seminare e ricevere senza limiti? (Abba Padre).     

 

Alzati in piedi, amata ed andiamo a seminare con gioia, intendendo che è onesto, che è corretto.

 

Dì: IO CAPISCO CHE QUESTO VANGELO DELLA INCIRCONCISIONE CHE PREDICA UNICAMENTE JOSÉ LUIS DE JESÚS, GESUCRISTO UOMO CHE HA RINNOVATO LA MIA MENTE, CHE MI HA DATO COSCIENZA PULITA, CHE MI HA FATTO VEDERE LA MIA EREDITÀ CHE OGGI REGNO IN VITA, GRAZIE A LUI IO POSSO SEMINARE PER LUI. LO FACCIO CON GIOIA, CON LIBERTÀ, CON AMORE, COMPRENDENDO CHE QUESTA È LA VERITÀ. SEMINO CON GIOIA. PAPI, SEMINO CON GIOIA E RICEVO SENZA LIMITI.  Abba Padre.

 

Passa qui davanti amata e semina con gioia a nostro Padre.

 

Presentazione di Gesucristo Uomo:

 

Bene, è arrivato il momento. Quanti aspettano sempre questo momento? (Abba Padre). Quanti anelano sempre di ascoltare Dio? Tu entravi in un armadio e lì pregavi: -“Eeeh! Signore, parlami…”- là in digiuno -“iiiiii, alle 5 della mattina. iiiiii!”-. Non è così: si doveva aspettare quando il Signore arrivava alla terra. ED OGGI LUI PARLA CON NOI.

 

Così che, amata, andiamo a cercare la prima carta ai Corinzi capitolo 4, il verso 5.

 

La súper razza può andare nella sua classe. I cellulari sempre spenti. Sempre attenti a questo momento tanto speciale nel quale Gesucristo Uomo parla ed  edifica le nostre vite.

 

Guarda che evidenza tanto poderosa e contundente ed irrefutabile del fatto che Gesucristo è tornato già alla terra. Prima carta ai Corinzi capitolo 4, il verso 5 dice:  

 

Non vogliate perciò giudicare nullaqui sta scrivendo l’apostolo Paolo, apostolo ai gentili: “Non vogliate perciò giudicare nulla primadi cosa? “del tempo, finché venga il Signore” finché venga, chi? “il Signore …”

 

E che dice che sarebbe successo quando arrivi il Signore?

 

“…Egli metterà in luce i segreti delle tenebre e manifesterà le intenzioni dei cuori; allora ciascuno avrà la sua lode da Dio”.

 

Guarda che bello, l’apostolo Paolo dice: -“Non giudicate niente prima del tempo”-. Questo non è per noi, ma i discepoli hanno detto: -“Spiegaci”-.

-“No, io non posso spiegarvi questo. Questo non tocca a me. Io ho scritto le epistole, ma adesso io me ne vado. Dopo la mia partenza tutto questo finisce”-.

 

Ma quando viene il Signore, cosa succede? CHE CHIARISCE. Ossia, avrebbe  spiegato, avrebbe parlato con te, avrebbe predicato il vangelo.  Hello! Questo è quello che significa chiarire, non a rapire la chiesa e fuuuh! Portarla per di là su di una nube, no. Questa è una bugia che ti ha raccontato la religione. Chiarire significa che sarebbe stato con te in ogni ricalco per parlarti ed insegnarti.

 

Guarda quello che diceva nostro Padre: -“Nessuno poteva chiarire, neanche gli scienziati, neanche i filosofi, neanche, molto meno, i religiosi. Chi ha potuto chiarire misteri in duemila anni fa? Questi sono lì confusi, hanno una confusione in testa, e si mettono otto o dieci anni là di studi di Teologia e non sanno niente.

 

-“Ma, se oggigiorno” diceva nostro Padre “ti sta chiarendo”-. Quanti hanno visto che si stanno chiarendo i misteri occulti, la sapienza predestinata, togliendo l’occulto dalle tenebre, stappando questa pentola, questa caverna di ladroni del sistema religioso? Chi poteva farlo? NESSUNO. La religione non ha potuto, la religione non ha potuto spiegare tutto questo. Gli evangelisti parlavano dei cattolici: -“No, guardate che…”- . Lo stesso cane con un differente collare.

 

Il lavoro di spiegare queste tenebre e togliere quello che c’è occulto, toccava a Gesucristo Uomo e per questo Lui dice: -“Se oggi” dì: OGGI  si sta chiarendo l’occulto delle tenebre, è perchè il Signore è arrivato e sta in mezzo a noi ed oggi chiarisce l’occulto delle tenebre”-.

 

Amata, riceviamolo con un forte applauso, con amore, con gioia il Re dei Re e Signore di signori, perchè il Signore è arrivato e si chiama JOSÉ LUIS DE JESÚS. Abba Padre (Ovazione in piedi).

 

Adempimento della Parola: 

 

Buongiorno, buona notte, buon pomeriggio, dipendendo dal paese dal quale state ascoltando.

 

Alla mia amata, alla perfetta, alla adornata, a colei che è senza ruga e senza macchia, oggi compaio nelle telecamere dopo un tempo perchè abbiamo bisogno di parlare di un tema ben bello che abbiamo per questa notte. È un tema un poco controverso, bene, noi siamo sempre stati un poco controversi, ma questo è il nostro sigillo. La verità è così, siccome ci sono tante menzogne la verità è sempre molto controversa.

 

Bene, un saluto a tutti i miei collaboratori parlando a livello mondiale, tutti coloro che fedelmente amano l’amata, quello che Lui ha più amato. Un saludo per voi, per i vescovi, collaboratori, tutti i ministri competenti che siamo già mille e mille sulla faccia della terra. Si sta edificando la chiesa, quello che non si era mai fatto si sta raggiungendo, edificando l’ amata, quella che ha il dono della fede, quella che ha capito il vangelo dell’Incirconcisione, perchè è un dono molto speciale, è una razza molto speciale sulla faccia della terra.

 

Bene, quindi entrando nel tema, il tema di oggi è, bene, andiamo a parlare di 12 stregoni, ma il tema è: “LA STREGONERIA DI DUEMILA ANNI FA”.

 

Quindi, per questo io volevo parlare della stregoneria più grande -di fatto questa stregoneria è quella che andiamo a celebrare domani, stiamo alla vigilia della stregoneria-. Ma, vi spiego perchè, perchè se non capite posso insultare la  debole coscienza e non voglio fare questo. Io quello che voglio fare è illuminare il tuo pulito intelletto perchè tu veda quello che stiamo cercando di fare.

 

Quindi, andiamo a cominciare con la lettera ai Galati 3:1. Dice:

 

“Oh galati insensati! Chi vi ha ammaliati per non obbedire alla verità…”

 

Bene, la versione che oggi sto leggendo dice: “Chi vi ha affascinati” ma fascinare e stregare in un’altra versione, nella versione originale, la più antica, c’è scritto: “chi vi ha stregati per disobbedire alla verità.” Dice…

 

E qual’è la stregoneria?

 

“…a voi davanti ai cui occhi Gesucristo fu già presentato chiaramente tra voi come crocifisso?”

 

In altre parole, se già Gesucristo ha compiuto il suo proposito, di conseguenza già Gesucristo è morto. Lui è venuto a dare la sua vita per molti, in riscatto di molti ed a perdonare i peccati. Quindi, se Lui ha già fatto questo, se Lui è già morì, resuscitò, adesso Paolo dice: -“Chi vi ha stregati se già il lavoro di Lui è stato fatto?”-. Già il lavoro di lui è stato fatto. HA PERDONATO I PECCATI.

 

E tu sai che c’è una stregoneria che è durata duemila anni e questa stregoneria si deve a dodici stregoni che sono i 12 apostoli? Adesso: perchè lo hanno fatto?

 

Osserva. Ci furono 12 tribù delle tribù di Israele, tu sai che il popolo di Israele ha ignorato il Signore; il popolo, i giudei ancora credono in Mosè, ancora credono nei profeti, ma non vollero credere in chi fece Mosè, in chi ha fatto i profeti, in  chi ha manifestato il velo Mosè.

Quindi Dio si è arrabbiato. Sì, perchè ascolta, chi è più grande? Colui che vive in una casa o colui che la fa? Quello che la fa naturalmente, la casa la fa quello che la  fabbrica, quindi chi è più grande? Quindi se Lui è il più grande. COME PUOI TU AMARE MOSÈ PIÙ CHE DIO? COME PUOI TU AMARE I PROFETI PIÙ CHE DIO?

 

Quindi, è venuto Dio e si è personificato, ha lasciato il cielo vuoto e venne nella persona del primo velo, Gesù di Nazaret e stava tra di loro e lo hanno rifiutato. Quindi Lui ha preso 12 apostoli li ha chiamati, dodici, uno per ogni tribù e ne fece dodici stregoni perchè loro furono coloro che ingannarono il mondo presentando Cristo come la carne. Di fatto, oggi è vigilia della “notte buona” ed è più notte cattiva di ogni altra: stiamo celebrando il lavoro dei 12 stregoni.

 

Tu sai che là in Matteo 21, i versi 42 e 44:

E Gesù disse loro: “Non avete mai letto nelle Scritture: La pietra che i costruttori hanno scartata è diventata testata d`angolo; dal Signore è stato fatto questo ed è mirabile agli occhi nostri?

Lui disse: -“Questa è la pietra che fa cadere”-.

                 

Chi cadrà sopra questa pietra sarà sfracellato; e qualora essa cada su qualcuno, lo stritolerà.”  

 

E Lui lo ha avvisato: -“Chi ponga gli occhi in me lo sminuzzerò”- e quindi hanno messo gli occhi in lui ed ancora si sta celebrando “il compleanno del bambinello”. Si sta ancora celebrando questo. E non che io disprezzi il lavoro che lui ha fatto perchè, immaginati, Lui è il mio predecessore. Di fatto io sono venuto a chiarire quello che Lui ha fatto, io sono venuto a confermare che Lui ha tolto il peccato, lo ha tolto di mezzo, ha distrutto il diavolo, ci ha benedetti con tutte le benedizioni. Questo è il vero lavoro, non adorare un bambolotto, un bambinello nel presepe. Da lì questo è il mercato che fecero i giudei, questo è il commercio che fece il mondo romano. Tu non vedi che in questo giorno si indebita tutto il mondo comprando regali e regali.

 

Guarda, il Ministero Crescendo in Grazia va a celebrare non la nascita del Primo Velo: quella del Secondo Velo. Lo celebreremo in Aprile. Lo celebreremo non con regali, spendendo denaro, ma con evangelismo CIG (Crescendo In Grazia). Andiamo per le strade perchè sappiano che GIÀ GESUCRISTO È ARRIVATO PER LA SECONDA VOLTA SULLA TERRA.

 

Quindi questi 12 stregoni danneggiano il mondo e tu dirai: -“Ma Apostolo, se erano i 12 discepoli di Gesucristo”-. Ma più cattivi di loro non potrebbero essere, perchè guarda, questo Pietro era cattivo; Giovanni era cattivissimo. Questo scrive tutte queste epistole negando tutto il lavoro di Paolo. Giacomo, questo è una altro banditello in più del gruppo della banda, la banda dei 12. Questi sono coloro che hanno dato fastidio al mondo, questi sono coloro ai quali Cristo ha detto: -“Per cammino di gentili non predicato questo”-.

 

Questo è quello che ci hanno fatto, ci hanno messo Mosè fino agli occhi, ci hanno messo la legge fino agli occhi e quindi, fabbricarono un tipo di cristianesimo con il velo Gesù di Nazaret. E tu ti domanderai: -“E, perchè Dio usa gente cattiva?”-. Dio usa gente cattiva. Guarda, il Primo Velo ha avuto 12 uomini cattivi che furono i 12 apostoli.

 

Io, il Secondo Velo, a me ne hanno dati 6, quasi niente: il numero 6 e ti posso menzionare gente cattiva che è passata per il Ministero. Guarda, io ne ho avuti 6, potrei nominarne alcuni. Potremmo nominare Abel Beita, un uomo cattivo che ha disprezzato tutto questo. Eladio Ramos ha disprezzato tutto questo, Eliar Torres, Nelson Paredes. Quasi girando l’angolo, Carlos Cestero ha negato il lavoro, lo ha voluto tirare al suolo usurpando la mia posizione e per ultima, la Josefina (Torres).

 

Guarda, Dio usa gente cattiva, Dio li usa con propositi. Osserva se Dio usa gente cattiva, e bisogna capire questi propositi, ma tu sai che questo giudice, che è un’altro uomo cattivo ma non è della banda che mi hanno assegnato. Ma questo giudice è cattivo, perchè questo giudice, tu sai che lui ha terminato il divorzio l’11 di dicembre di quest’anno. Lì si è chiuso il divorzio ma lui, per molestare e per fare vedere la sua indegnità, per errore lo ha messo in 11 settembre. Tu sai cos’è successo l’11 di settembre? L’attacco terroristico che ha distrutto le due torri, ma c’è stato un errore.

 

Ed io so quello che lui ha cercato di fare perchè lui ha attuato malignamente, in mala fede. Lui crede che io sono cattivo per il 666, per questi numerini tanto preziosi che portiamo, i numeri che ci identificano. E quindi, sai cosa ha detto? Lui ha voluto violare la giurisdizione di Colombia e Stati Uniti, lui ha detto: -“Bene, il tempio di Barranquilla bisogna darlo a Josefina”-.

 

L’edificio di Barranquilla? Che mi è costato semine che davano a me ed io le ho messe lì. Il Vescovo Martín ha ricevuto denaro da Bogotá. Si è comprato quell’edificio con denaro di Bogotá, con denaro mio e con denaro di Miami. L’amata di Miami ha inviato un giroconto per comprare questo edificio per l’amata di Barranquilla. E lei adesso lo vuole, vuole tutto, vuole farsi intestare tutto! Donna cattiva!

 

Io ho cercato e cercato con lei, l’ho avvisata: -“Guarda, io ti posso dare….-. Perchè a me non conviene che dicano: -“Questa fu moglie di Gesucristo Uomo”- e che viva male. Io le ho offerto molti dollari; due o tre mila dollari mensuali, perchè vivesse bene, per onorarla del fatto che fu la mia seconda moglie, come io ho onorato la prima. Ma no, lei vuole tutto. Ma quello che mi ha fatto più male è che vuole l’edificio di Barranquilla.

 

Kike (Pioni), io prego che la tua fede non manchi. Tu sai perchè, tu sei un bravo ragazzo ed hai capito e qui guarda Alvarito non gli è importato nè madre, nè padre. A me non importano la famiglia, colui che si mette contro tutto questo non serve, la carne non serve a niente. A volte ci sono sementi cattive e  Josefina ha provato di essere una donna cattiva, la devo tirare in mezzo in questa notte. E questo giudice è un uomo cattivo e Dio usa gente cattiva.

 

Guarda, in una casa grande ci sono strumenti vili e strumenti utili, onorevoli. Così succede, così è il piano di Dio e questo piano non c’è chi lo fermi, è un piano che deve continuare.

 

Guarda, io una volta, il Signore ha detto: -“Nasconderò il mio viso perchè non mi vedano”-. Sicuro, come si è nascosto in Gesù di Nazaret? Bevitore, mangione, andava con i pubblicani. Quando lo crocifissero si sono burlati di Lui: -“Salva te stesso”-. Come fanno con me: -“E, perchè Lei sta passando per un caso di corte?”-. È così che nasconde il suo viso, perchè la gente qui pensa che il Velo debba essere buono. Lì è dove io nascondo la faccia mia bella.

 

Ma lascia che arrivi il momento della retribuzione. Lascia che arrivi il momento di JH. Lascia CHE SI MANIFESTI, perchè tu veda come la gente, dice che  “si lamenteranno le tribù della terra.

 

Perchè questi teologi più stupidi o tonti o insensati non possono essere. Tu sai cosa significa parlare ad una bestia. Chi come la bestia? Chi si può mettere contro di lei? Come se Papa Dio, dopo tutte queste migliaia di anni, arriva una bestia adesso e si impadronisce di tutto e Papà Dio resta buttato lì come: Poverino, guarda non ha potuto fare niente proprio all’ultimo…”-.

 

Ascolta! Non essere tonto, non essere ignorante, non essere insensato. Questa bestia è JH, la manifestazione di Dio sulla terra che viene a stabilire un governo di autorità e potere.

 

Guai a coloro che si mettano contro questo messaggio ed il Vangelo della Incirconcisione, la perla di grande valore, che rimase nascosta a prendere la polvere per duemila anni!

 

Adesso si solleva questo poderoso messaggio con una razza speciale, la razza dei predestinati, degli eletti, coloro che si svegliano a questa fede che non tutti sono chiamati a vedere questo meraviglioso vangelo che noi predichiamo. Sono stregoni, sono stregoni, 12 stregoni che hanno ammaliato il mondo. Ed adesso viene JH a togliere la malìa.

 

E guarda, con luminarie celebrano la stregoneria, si indebita la gente, con regali che a volte la gente non sa neanche cosa fare perchè non avevano denaro e che per regalare qualcosa a quello o a quell’altra, uno si riempie di debiti. E  tu sai, io non sono un estremista, le luminarie mi piacciono, ma io credo che il natale stia terminando per il Ministero Crescendo in Grazia, stia terminando.

 

E viene qualcosa di migliore; viene il 22 Aprile, va a venire un nuovo natale, non del Primo Velo ma del Secondo Velo e lo celebreremo e le nazioni vedranno quello che significa questo poderoso popolo. Questo è un popolo di grazia, un popolo che sta sotto il fondamento di cui Paolo ha detto: “nessuno può mettere un altro fondamento oltre quello che è già stato messo, il quale è Gesucristo.

                

QUESTO È IL FONDAMENTO con il quale il Ministero Crescendo in Grazia viene edificato. Che ci confondano per tre numerini, che ci confondano e ci trattino da malfattori, anche questo è biblico, che ci trattino da malfattori perchè poi verrà il pianto e lo stridore di denti.

                                             

Il nostro giorno arriva Crescendo in Grazia. Amata mia, il nostro giorno arriva.

 

Così che io concludo questo messaggio. Volevo salutarvi, a meno che mi resti qualcos’altro nei miei appuntini. Voi mi permettete guardare qui? Lasciatemi vedere, che a volte questi appuntini sono meravigliosi.

 

Ah bene, io ho messo qui: “bisogna togliere i giochini alla prostituta”. I giochini della prostituta sono il natale, la settimana santa, tutte queste cose gliele togliamo, gliele togliamo alla grande prostituta.

 

E quindi, andiamo a vedere che altro ho qui. No, è tutto. Sono alcuni appuntini che io ho scritto per la mia amata, per compartire in questo giorno. Io voglio che te ne vada prestino perchè tu possa compartire con i tuoi famigliari il resto di questa stregoneria che stiamo celebrando.

 

Bene, tutto ha il suo tempo. In questa terra, tutto ha il suo tempo. Vuole dire che sta terminando il giochino del natale, stiamo terminando con tutti questi giocattolini.

 

Andiamo ad essere un popolo libero, un popolo che sarà uno spettacolo mondiale e questo giudice Piñeiro che si è comportato tanto male, che è stato un giudice ingiusto, lo stiamo denunciando. Dare cose a questa donna che non si merita, che quando io l’ho conosciuta non aveva neanche un posto per mettere gli alimenti ed ora dice che lei si è abituata ai lussi e che non può vivere senza il lusso. Che lusso? Il lusso che mi dava l’amata quando io viaggiavo, che voi mi trattavano tanto bene e lei partecipava e se lo ha presentato al giudice come se lei adesso non può vivere senza il lusso. Che lei adesso ha bisogno 6 mila dollari per mangiare. Sai cosa significa questo?

 

CHE ANCHE IL SUO GIORNO ARRIVA. TUTTI COLORO CHE SI METTANO CONTRO QUESTO GOVERNO RESTANO TRITURATI. PARLA JH: TRITURATI. ARRIVERÀ IL MIO GIORNO, ARRIVERÀ IL MOMENTO.

 

Questa lieve tribulazione, tranquillo. Tranquillo, che tu sai che a noi TUTTO OPERA PER IL BENE.

         

Così che un bacio per tutti voi, gli eletti, coloro che avevano già capito, coloro che risplendono. Un bacio per voi, un abbraccio a tutti. Unitevi a me lì in confessione:

RICEVIAMO CHE L’ANNO 2009 È IL NOSTRO MOMENTO DI PRESENTARE DIFESA DAVANTI A TUTTE LE NAZIONI E LAMENTERANNO LE TRIBÙ DELLA TERRA PER NON AVER INTESO IL GIORNO DI JH, PER NON AVERE INTESO LA PREZIOSITÀ DI QUESTO MESSAGGIO CHE LIBERA IL CADUTO, CHE LIBERA CHIUNQUE LO CAPISCE. LO ILLUMINA, TI SVEGLIA DAI MORTI.

 

Così che mi accomiato ancora una volta da tutti voi collaboratori. Vi amo tanto tutti.

 

 

Il gruppo CIG loda con cori angelicali, cetre e cimbali il Dio che vive, e uniti a Lui dichiariamo l’arrivo del giorno della trasformazione di Gesucristo Uomo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 



Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.