Posts Tagged 'fine dei tempi'

CENTINAIA DI PELLICANI MORTI

http://pianetablunews.wordpress.com/2012/04/29/nuovo-mistero-in-peru-centinaia-di-pellicani-morti-sulle-stesse-spiagge-in-cui-si-erano-arenati-900-delfini/

 

Nuovo mistero in Perù: centinaia di pellicani morti sulle stesse spiagge in cui si erano arenati 900 delfini!

 .

Oltre 200 pellicani sono stati trovati morti, per cause ancora da accertare, lungo le spiagge del nord del Peru’. Lo hanno reso noto oggi i media locali, precisando che secondo Francisco Niquen, presidente dell’Associazione pescatori artigianali di Puerto Eten, ”ci sono anche molti pellicani agonizzanti”.

Sullo stesso litorale, come sottolineato dall’ambientalista Heinz Plengue, tra gennaio ed aprile scorso, sono stati trovati morti 877 delfini, il 95% del tipo Tursiops truncatus, tra i piu’ diffusi. Secondo il ministero dell’Ambiente all’origine dei decessi dei cetacei sarebbe un virus, ma secondo alcune organizzazioni ambientaliste i cetacei morti sarebbero circa tremila, vittime delle esplorazioni delle compagnie petrolifere. Fino ad ora quella del virus e’ l’ipotesi piu’ accreditata, e non e’ la prima volta che accade. Morti di massa di delfini a causa del morbillivirus si sono gia’ registrate oltre che nello stesso Peru’, in Messico e Stati Uniti

Di Peppe Caridi

INTERVISTA SHOCK DI RAINEWS24: ALTO RISCHIO TERREMOTO IN SUD ITALIA

.

.

Fonte: http://www.meteoweb.eu/2012/04/inchiesta-shock-di-rainews24-esperti-daccordo-calabria-e-sicilia-rischiano-un-terremoto-7-5-richter/130357/

.

Inchiesta-shock di RaiNews24, esperti d’accordo: Calabria e Sicilia rischiano un terremoto 7.5 Richter!

.

venerdì 20 aprile 2012, 10:33 di Peppe Caridi

 .

 .

.

Mario Sanna Maurizio Torrealta di RaiNews24 hanno realizzato e mandato in onda mercoledì 18 aprile, poco più di 24h fa, una preoccupante inchiesta sui terremoti in Italia. Ascoltando Carlo Doglioni, docente di Scienza della Terra dell’Università di Roma, Antonella Peresan, ricercatrice dell’Università di Triete, Alessandro Martelli, direttore dell’Enea di Bologna, Giuliano Francesco Panza, professore di sismologia dell’università di Trieste, Vladimir Kossobokov, scienziato dell’Accademia delle Scienze Russa e altri esperti, hanno presentato ai microfoni dei giornalisti Rai nuovi esperimenti e studi realizzati indipendentemente che portano tutti alla stessa conclusione: al sud Italia, e soprattutto in Calabria e Sicilia, c’è il rischio che si verifichi un terremoto di magnitudo 7.5 Richter, migliaia di volte più potente rispetto a quello che ha distrutto L’Aquila poco più di tre anni fa.

Alcuni esperti si sono anche soffermati sul rischio che i nuovi eventi sismici possano essere amplificati dalla devastazione di stabilimenti industriali e chimici. Si chiamano “RIR” in gergo tecnico, un acronimo che sta per Rischio Incidente Rilevante.

E precisamente a Milazzo e a Priolo (vicino ad Augusta). Mentre gli altri Paesi si dotano di normative specifiche per la progettazione sismica degli impianti RIR, in Italia la normativa attuale è insufficente e i controlli affidati solo ai gestori. Per questo la Commissione Ambiente della Camera ha presentato una interrogazione parlamentare e una Risoluzione per prevenire per quanto possibile ogni rischio.
L’inchiesta racconta quali sono le previsioni, come sta avvenendo il monitoraggio sugli eventuali terremoti e in quale situazione versano gli impianti RIR.

Alessandro Martelli, direttore dell’Enea di Bologna, spiega anche in modo chiarissimo qual’è lo “stato dell’arte” sulla previsione dei terremoti, spiegando benissimo che “le previsioni in senso stretto cioè dire che un evento di magnitudo “x” avverrà nel luogo “x” il giorno “x” è assolutamente impossibile al giorno d’oggi, ma quello che si può fare è prevedere con una certa probabilità di azzeccarci che un terremoto possa avvenire in un certo periodo di tempo (qualche mese, almeno, o un anno) in una zona normalmente abbastanza estesa come dimensioni, quindi si tratta in ogni caso di qualcosa che potrebbe anche non verificarsi“.

L’inchiesta integrale:

http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=5CE5abS2-TQ

Articoli correlati

Risultati della ricerca per:terremoto| MeteoWeb

GEO-VULCANOLOGIA| MeteoWeb

Risultati della ricerca per:calabria| MeteoWeb

Risultati della ricerca per:news rai 24| MeteoWeb

Risultati della ricerca per:sicilia| MeteoWeb

 

SI AVVICINANO TEMPI CATASTROFICI SULLA TERRA

 

ULTIME NOTIZIE:

 

 Gesucristo Uomo Avvisa: ‘Si Avvicinano Tempi Catastrofici sulla Terra’

 

 


Mentre si avvicina la Trasformazione di José Luis De Jesús (666), Lui continua ad avvisare il mondo del caos imminente,
disordini sociali, fame e siccità che copriranno il pianeta e solo coloro che sono marcati con il  ‘666’ potranno comprare e vendere


VIDEO: 
jh.to/VacasFlacas

 

HOUSTON, TEXAS – 5 di Agosto del 2011  I segnali si stanno manifestando nel mondo: Gli eventi catastrofici che Gesucristo Uomo (José Luis de Jesús) sta profetizzando da anni nei Suoi Ricalchi al mondo in Diretta, settimana dopo settimana,  sono cominciati.

 

 

In particolare, in numerose occasioni durante i mesi scorsi, Gesucristo Uomo ha avvisato che, nello stesso modo come è stato nei tempi di  Giuseppe’, questo è l’ultimo anno delle ‘Sette Vacche Grasse’ (Genesi 41) nel quale, prossimamente, La Terra si troverà a vivere le stesse situazioni di grande carestia dato che il periodo delle ‘Vacche Magre’ comincerà presto.

 

 

Oggi sono più evidenti che mai i segnali di bancarotta, abuso e fame  ai quali  è stato sottomesso il gregge del Signore dai cani religiosi, ingannatori che, con le loro dottrine umane, hanno impoverito le nazioni, insegnando per ambizione a guadagni disonesti quello che non conviene  (Tito 1:10-11).

 

 

I governi cominceranno a cadere, i mercati a sgretolarsi e gravi carestie copriranno la Terra. Ma, così come in quei tempi Giuseppe ha raccomandato al Faraone di  “immagazzinare grano” , così sarà anche ora: il mondo vedrà il popolo del 666 con abbondanti provvigioni mentre il resto del mondo starà in disperazione, dato che solo coloro che portano la marca potranno comprare e vendere (Apoc. 13:17).

 

 

Di fatto, nello stesso modo come il disprezzato e burlato Giuseppe è stato elevato per governare la nazione durante quel caos mondiale, questa volta sarà questo Giuseppe Portoricano: José Luis de Jesús – il quale sarà elevato per governare il mondo ma in una gloria più grande: con un corpo immortale, Trasformato.

 

 

Poi, così come il Faraone è stato costretto a concedere potere a Giuseppe, tutti i leader del mondo di oggi dovranno, inevitabilmente, arrendersi davanti all’autorità di Gesucristo Uomo e riconoscere che Lui è sapienza e che solo Lui ha la soluzione per il mondo.

 

 

Mancano 330 giorni o meno.

 

 

 

 

 

SUL MINISTERO INTERNAZIONALE CRESCENDO IN GRAZIA 

 

Il Governo di Dio sulla Terra è stato stabilito dal Signore stesso nella Sua Seconda Venuta, José Luis De Jesús (Gesucristo Uomo). Fondado nel 1986, il Suo Governo si espande in più di 30 paesi con 369 Centri Educativi, 85 Programmi Radio, 271 Programmi di Televisione, proprietario di una stazione radio virtuale 24 ore: NETGRACIA. Sta scritto che “Ogni Occhio lo Vedrà” e, di conseguenza, la Sua immagine viene vista nel mondo 24 ore al giorno, 7 giorni alla settimana attraverso il Suo canale TeleGracia. Gesucristo Uomo si dirige a tutte le nazioni per mezzo del Ricalco settimanale, disponibile in 7 idiomi, trasmesso in vivo nei giorni mercoledì alle  8:00 p.m. ET (le 2 della notte ora italiana) e domenica alle 11:00 a.m. ET (le 17:00 ora italiana).

Per favore,  visita: www.creciendoengracia.com o www.cegenglish.com per ulteriori informazioni.

 

 

CONTATTI PER LA STAMPA 

 

 

America del Nord:
Axel Cooley
Tel: (305) 433-6966
axel@creciendoengracia.com

America Centrale:
Jeannette Brennes
Tel: (506) 8335-3666
prensacostarica@creciendoengracia.com

Caraibi:
Darlene Zayas
Tel: (787) 432-5134
prensapuertorico@creciendoengracia.com

America del Sud:
Marielys Bravo
Tel. +58 (0424) 541-2390
prensavenezuela@creciendoengracia.com

 


Europa:
Liliana Moreno
prensaespana@creciendoengracia.com

 

# # # 



Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.