Posts Tagged 'maledizione'

666: numero d’uomo e numero di una bestia

DOMANDA

Come voi dite, nella bibbia appare, alla fine del capitolo 13, che il 666 è numero d’ uomo e numero di una bestia, questo significa che il vostro leader è una  bestia, non so se è un asino o un altro animale ma il profeta Daniele dice che la quarta bestia non ha forma naturale così che il vostro leader o voi dovete essere una bestia strana.

Inoltre è opportuno ricordare che nell’apocalisse dice che la bestia (che siete voi ed il vostro leader perchè il suo numero è il 666) ed il falso profeta saranno lanciati nel lago di fuoco e zolfo come giudizio alla seconda morte o morte eterna. Adesso mi direte voi che questo lago è il cielo o il paradiso terrestre e che lì starete voi godendo.

Lo sapete voi che ci sono molte persone che, come me, siamo grandicelli per sentire tante scemenze, se vuole chiarisca lei ciò che non è spiegabile, ma non so voi, falsi profeti e, dato che siete le bestie voi ed il vostro leader, quindi sarete lanciati nella gehena o, per meglio dire,  nel lago menzionato.

E non vi dico, benedetto, perchè voi appartenete alla chiesa di Pergamo, chiaro che voi non lo capirete mai, rimanete nella vostra pazzia.

RISPOSTA

Benedetto.

È un peccato che, essendo un adulto in età, abbia una tale scarsezza nell’indagare a fondo quanto segue:

Il termine bestia nel contesto biblico significa uomo. Quoelet 3: 18 Poi, riguardo ai figli dell’uomo, mi sono detto che Dio vuole metterli alla prova e mostrare che essi di per sé sono bestie. 19  Infatti la sorte degli uomini e quella delle bestie è la stessa: come muoiono queste, così muoiono quelli; c’è un solo soffio vitale per tutti. L’uomo non ha alcun vantaggio sulle bestie, perché tutto è vanità

Di fatto il verso seguente, 1ª lettera ai Corinzi 2: 14  Ma l’uomo naturale non comprende le cose dello Spirito di Dio: esse sono follia per lui e non è capace di intenderle, perché di esse si può giudicare per mezzo dello SpiritoNel testo originale dice l’ uomo animale non comprende, ma la Versione Reina Valera ammorbidisce il testo.

L’evidenza del fatto che la bestia della quale parla l’ Apocalisse 13 è un uomo è che, nel suo contesto, stabilisce che detta bestia parlava (Apocalisse 13:5) e dice anche che questa bestia governava nazioni, tribù e lingue (Apocalisse 13:7).

Solo la mente di un bambino accetta che un animale parli e che governi nazioni, perchè tu (speriamo che sia così) e tutti gli adulti sappiamo che gli animali non parlano nè, molto meno, a chi verrebbe in mente di mettere un animale come governante? Questo è assurdo. Questa bestia che ha visto Giovanni era Dio stesso manifestato in carne per la seconda volta, perchè solo Dio può vincere coloro che Lui stesso dice che sono più che vincitori (Lettera ai Romani 8:37).

Prima di leggere Giovanni, deve comprendere Paolo, perchè Paolo era il perito architetto che ha posto le fondamenta per edificare la chiesa, non fu Giovanni (1ª lettera ai Corinzi 3:10). Giovanni ha scritto contro Paolo ed ha anche scritto a tutte le chiese che Paolo aveva fondato, disobbedendo agli ordini di Gesù di  Nazaret quando ha detto ai suoi discepoli in Matteo 10:5 Non andate fra i pagani e non entrate nelle città dei Samaritani. Tu non puoi dare credibilità ad un uomo al quale la supposta rivelazione fu data da un angelo come è successo con l’Apocalisse (Apocalisse 1:1) contro un Apostolo al quale Cristo stesso ha dato la rivelazione (non un angelo) e che ha detto che se un angelo rivelava o diceva cose differenti al vangelo che lui annunciava, che fosse maledetto (lettera ai Galati 1:8-12).

Il 666 non è esclusivo di Giovanni nell’Apocalisse, indaga e cerca quanto riceveva di tasse dal popolo Salomone (l’uomo più saggio della terra) (1º libro dei Re 10:14). Conta anche quanti figli aveva Adonikàm, il cui nome significa “Dio resuscitato con noi”, in Esdra 2:13? E conta anche quanti libri possiede la Bibbia, per vedere se non risultano 66 libri? (Le versioni originali possiedo 66 libri, la Bibbia cattolica ne possiede 73 -ndt). Pensa, Salomone era un uomo troppo saggio per portarsi addosso un numero di maledizione. E molti altri versi parlano del 666 non come numero di maledizione.

Infine, noi non siamo la chiesa di Pérgamo, ma ‘la’ Chiesa di Dio che è una sola e non molte, perchè Cristo si è consegnato per la chiesa (una sola) non per ‘le’ chiese (lettera agli Efesini 5:25).

Così che fai molta attenzione a non blasfemare contro di noi che siamo la Sua Chiesa e che fu per questa Chiesa che Cristo si è consegnato, per presentarla PERFETTA, SENZA MACCHIA E SENZA RUGA davanti a Lui (lettera agli Efesini 5:25-27).

Concludiamo quindi dicendo che sì, siamo pazzi; pertanto siamo noi coloro che sono salvi e tu sei in condanna per andare in un altro vangelo differente. E se ti sorge la domanda del perchè essendo pazzi siamo salvi, ti aiuterà leggere il seguente riferimento 1ª lettera ai Corinzi 1: 21 Poiché infatti, nel disegno sapiente di Dio, il mondo, con tutta la sua sapienza, non ha conosciuto Dio, è piaciuto a Dio salvare i credenti con la stoltezza (pazzia) della predicazione

E, a parte il fatto che siamo salvi, siamo anche gli unici a conoscere Dio attraverso la pazzia, perchè il mondo, attraverso la precedentemente menzionata sapienza e maturità di adulto che tu dici di avere, dice nel verso che nessuno ha conosciuto Dio attraverso questa sapienza, ma lo ha conosciuto attraverso la pazzia.

 Speriamo che ti corregga, che tu rinsavisca, che qui ti aspettiamo con le braccia aperte nel manicomio di Crescendo in Grazia dove si trova l’Unico e Saggio Dio Gesucristo Uomo José Luis de Jesús Miranda. È meglio essere pazzo per il mondo e ragionevole per Dio, che essere ragionevole per gli uomini ed andare in una falsa dottrina che non va in linea con ciò che è scritto sul Vangelo.

Cordialmente,

I Collaboratori di Gesucristo Uomo

 

 

ti ricordiamo che le tue domande o commenti in lingua italiana dovranno essere inviate a

roberta@creciendoengracia.com

grazie per la tua attenzione

LA DECIMA

 DOMANDA

Benedetti, se è vero che state vivendo i benefici della vittoria della croce, perchè vediamo che tenete qualcosa della legge e della grazia e come bene dice la parola: coloro che vivono attraverso la legge sono maledetti, e non so se ve ne siete resi conto che nostro padre amato Dio non necessita della nostra decima se in realtà ha dato tutto perchè ne godessimo e fossimo arricchiti in tutto, naturalmente diamo, ma perchè riconosciamo che abbiamo tutto senza aspettare niente in cambio e non solo un dieci per cento ma tutta la nostra vita se fosse necessario perchè questo è stato l’esempio di Gesù che ha dato sè stesso per noi senza che noi gli avessimo dato nulla, quindi non è per quello che dobbiamo se tutto è già stato pagato, questa è la vera grazia e vivirla sapendo che in Gesù stiamo in vittoria e non dobbiamo niente, niente, niente, che belloooooooooooooooooooooooooooo siamo liberi da qualunque debito LUI HA PAGATOOOOO …….. NON C’È GIÀ PIÙ CONDANNA PER COLORO CHE STANNO IN  CRISTO GESÙ,  ROMANI 8 LEGGETELO E MOLTO DI PIÙ.

LA MIA DOMANDA QUINDI PERCHÈ LA DECIMA, L’OFFERTA E LE ALTRE REGOLE DEGLI UOMINI SE CI È STATO DATO TUTTO, DIO NON HA BISOGNO DI DENARO NÈ NIENTE LUI È PERFETTO E TUTTO LO HA FATTO PERFETTO, LUI SOLO VUOLE CHE QUELLO CHE FACCIAMO SIA 20  ,30,40 ,50 O IL 100% SIA IN AMORE E SENZA NESSUN INTERESSE E SENZA REGOLAMENTO ED IMPOSIZIONE DI UOMO.

E SE CI ENTRA DENARO È PERCHÈ CE LO HA DATO E GIÀ È NOSTRO E FACCIAMO CON ESSO QUELLO CHE VOGLIAMO, NATURALMENTE BISOGNA AIUTARE NON SOLO I FRATELLI MA TUTTI IN STRADA, DOVUNQUE PER AMORE PER AMORE PER AMORE

BENEDETTI È CHIARA LA PAROLA, BENEDETTI È UNA CONDIZIONE E SUCCEDA QUELLO CHE SUCCEDA, DANDO O NON DANDO, RICEVENDO O NO, SE STAI IN CRISTO GESÙ SIAMO BENEDETTI E PUNTO.

VI AMIAMO IN TUTTI I MODI

PERCHÈ DECIMANO?

PERCHÈ ADORATE UN UOMO UGUALE A VOI?

PERCHÈ TARDATE TANTO NEL RISPONDERE?

VOGLIAMO AIUTARVI A VEDERE UNA VERA VITTORIA E CI È STATA DATA QUANDO GESÙ È ANDATO SULLA CROCE ED È RESUSCITATO PER AMORE DELLA NOSTRA SALVEZZA E VITA COME DICE LA PAROLA VITA E VITA ETERNA, È VITA QUI E NELL’ETERNITÀ.

BENEDETTI

 

RISPOSTA

Benedetto.

Di seguito rispondiamo:

1)     La decima non è della legge. Il vangelo mostra che 430 anni prima della Legge, già Abramo aveva dato decima a Melchisedek lettera agli Ebrei 7: 4 Considerate dunque quanto sia grande costui, al quale Abramo, il patriarca, diede la decima del suo bottino 8 Inoltre, qui (nel presente non nel passato) riscuotono (non dice che riscuotevano, ma che riscuotono) le decime uomini mortali; là invece, uno di cui si attesta che vive.

Per questo, continuano a decimare coloro che si sentono di farlo. Se tu vuoi dare il decimo o no, è tua decisione; dimenticati di coloro che danno il decimo ed occupati di te e porta il tuo proprio carico. In tutti i modi diamo sempre di più del dieci per cento. La decima è una misura che Dio ha stabilito ancora prima della Legge e questo si usa per pagare la luce, ecc.

Dio non necessita denaro, tuttavia è il padrone tanto dell’oro come dell’argento (Aggeo 2:8). Il fatto che Lui non lo necessiti, non vuole dire che non possegga e non ne sia il padrone. E se ti dà tanto fastidio il fatto della decima, dai tu l’esempio dando più del 10% di quello che guadagni e così stai tranquillo ed in pace.

2)     Esatto, siamo ricchi, però abbiamo un debito (lettera ai Romani 1:14-15) con il mondo e lo dobbiamo saldare. Il debito che abbiamo è che dobbiamo far correre la parola per il mondo intero e per ottenere questo è necessario seminare, dare la decima e le offerte perchè i CD o i DVD, la luce ed il locale dove ci riuniamo non sono gratis, queste cose bisogna pagarle. (lettera ai Romani 8:12; lettera ai Romani 15:27)

3)     Dice chiaramente nella lettera ai Galati 6: 10 Poiché dunque ne abbiamo l’occasione, operiamo il bene verso tutti, soprattutto verso i fratelli nella fede Noi facciamo del bene a tutti, ma soprattutto alla famiglia della fede.

4)     Noi non adoriamo nessun uomo, noi glorifichiamo Dio in José Luis de Jesús Miranda nello stesso modo come i gentili glorificavano Dio in Paolo (Lettera ai Galati 1:24).

5)     Noi ritardiamo nel rispondere perchè tu non sei l’unica persona che scrive. A noi arrivano migliaia di messaggi elettronici al giorno che meritano una risposta così come il tuo. Ci scusiamo per il ritardo nel rispondere dovuto al numero di domande da tutto il mondo.

Speriamo di aver chiarito, non temere di tornare ad indagare.

Cordialmente,

I Collaboratori di Gesucristo Uomo

 

ti ricordiamo che le tue domande o commenti in lingua italiana dovranno essere inviate a

roberta@creciendoengracia.com

grazie per la tua attenzione

La fine viene, scappate dall’inferno per la vostra anima !!!

DOMANDA  

Siete ben morti in delitti e peccati tutti voi

la fine viene

scappate dall’inferno e dalla condanna che il fuoco gesù

il gran dio farà scendere.

scappate per la vostra anima.

 

RISPOSTA

Benedetto:

Di seguito risponderemo in rosso alle tue inquietudini:

Tu hai detto e ti citiamo:

1) Siete ben morti in delitti e peccati tutti voi… Il vangelo stabilisce nella lettera ai Romani 6:2Noi che già siamo morti al peccato, come potremo ancora vivere nel peccato?”. Pertanto qui non dice che siamo morti in delitti, ma morti al delitto, come possiamo essere trovati in peccato quando siamo morti a esso? È impossibile.

2 la fine vieneÈ vero, la fine del sistema che ha ingannato il mondo per 21 secoli e che ha anche ingannato te, questo viene.

3 scappate dall’ inferno e dalla condanna che il  fuoco gesù il gran dio farà scendere. scappate per la vostra anima… Quale inferno? Di fatto, dalla lettera ai Romani 8:1 “Non c`è dunque più nessuna condanna per quelli che sono in Cristo Gesù…” a parte il fatto che, d’altro canto, l’inferno è una parola fuori dal fondamento del vangelo dato a noi gentili. Questa parola nemmeno appare nelle 14 epistole dell’ Apostolo Paolo, pertanto tu vivi nell’altro vangelo difettoso e Paolo menziona che colui che vivrà in un altro vangelo, vive sotto maledizione (lettera ai Galati 1:8), è per questo che vedi inferno: perchè vivi sotto maledizione, è anatema. Pertanto correggiti.

Speriamo che in te ci sia sufficiente umiltà per correggerti conforme a ciò che è scritto e che metti da parte la tua vana interpretazione ed opinione che, come abbiamo dimostrato, è fuori dal fondamento del vangelo.

Seriamente,

I Collaboratori di Gesucristo Uomo

 

DRAGO = DIAVOLO

PREGUNTA

 

bene come state? sono irvin dal perù. Vorrei cominciare con una domanda, se potete mi rispondete, ok?  1)circa il numero 666 nella bibbia è chiaro che dice che è la marca della bestia ma voi ritorcete la scrittura dicendo che siamo tutti bestie quando in daniele dice che bestia= regni dice anche che il drago ha dato l’autorità alla bestia drago= diavolo se questo è vero a voi ha dato autorità satana bene spero che mi rispondiate ok bye .

 

RISPOSTA

Benedetto,

Noi non ritorciamo la Scrittura, semplicemente mostriamo quello che realmente c’è scritto.

 

Apocalisse 13:18Qui c’è sapienza. Colui che ha intelligenza, calcoli il numero della bestia, esso rappresenta un nome d’uomo. Ed il suo numero è seicentosessantasei… Qui dice chiaramente numero della bestia = numero d’uomo. Bestia significa uomo, osserva, Qoèlet 3: 18 Poi riguardo ai figli dell`uomo mi son detto: Dio vuol provarli e mostrare che essi di per sé sono come bestieQuando tu entri in interpretazioni personali del fatto che la bestia è come dire Satana, è lì quando tu ritorci quello che c’è scritto. Di fatto il 666 è registrato nella Bibbia circa 4 volte ed in nessun verso dice che è numero del diavolo.

                      

Osserva i seguenti versi:

 

a)   Esdra 2:13 I figli di Adonikam, seicentosessantasei.*                *versione reina-valera 1960

b)   1º libro dei Re 10:14 Il peso dell’ oro che Salomone riceveva di rendita ogni anno era di  seicentosessantasei talenti d’oro;

c)   2ª libro delle Cronache 9:13 Il peso dell’ oro che riceveva Salomone ogni anno, era di seicentosessantasei talenti d’oro, 14senza quello che gli portavano mercanti e negozianti; anche tutti i re d’Arabia ed i governatori della terra portavano oro ed argento a Salomone.

                                                               

Se tu sei bravo in matematica, puoi calcolare correttamente che il numero della bestia è un numero d’uomo e non di maledizione (Apocalisse 13:18). Inoltre, se tu lo ricordi, dice che Satana si è portato via un terzo degli angeli (1/3) Apocalisse 12: 4 e la sua coda trascinava la terza parte delle stelle del cielo, e li gettò sulla terra… Se una terza parte fu trascinata (1/3) quante parti restano per formare una unità? Due terzi (2/3)   ⅓ + ⅔= 100%…

 

Quindi, rappresenta il 33.3% del 100%, questa fu la porzione di angeli che Satana ha trascinato, una terza parte.

 

Questo vuole dire che gli altri due terzi (), che fu la porzione di angeli che Dio ha trattenuto, rappresenta il 66.6% del 100%33.3% + 33.3% = 66.6%

                                     

Fai i calcoli, benedetto, dividi 100 ÷ 3 per vedere se ogni parte non ti da 33.3.

                                   

Tu hai menzionato, e citiamo: “bestia= regni dice anche che il drago ha dato autorità alla bestia drago= diavolo”… Vogliamo correggerti, chi ha dato autorità alla bestia non fu il diavolo ma Dio stesso, osserva la lettera agli Efesini 1:19 e qual’è la straordinaria grandezza della sua potenza verso di noi credenti secondo l’efficiacia della sua forza 20 che egli manifestò in Cristo, quando lo resuscitò dai morti e lo fece sedere alla sua destra nei cieli, 21 al di sopra di ogni principato ed autorità, di ogni potenza e denominazione e di ogni altro nome che si possa nominare, non solo nel secolo presente ma anche in quello futuro… questo include anche la bestia. Dopo tutto, chi è il diavolo per concedere autorità qui, a chi? L’unico che possiede autorità e dominio è Dio.

                                                                                                

Inoltre, il diavolo non esiste benedetto, conforme alla lettera agli Ebrei 2: 14Così che, come i figli parteciparono di carne e sangue, anche lui ha partecipato dello stesso, per distruggere per mezzo della morte colui che aveva l’impero della morte, ossia, il diavolo, come fa qualcuno che è stato distrutto a dare una autorità, se in conseguenza al fatto di averlo distrutto, gli hanno tolto l’impero della morte? Pensa prima di trarre conclusioni errate.

                                

Dichiariamo che tu sei uno che aveva già capito prima (un prescelto -ndt) e che ti risvegli alla verità che la religione ha occultato per  21 secoli.

 

Cordialmente,

I Collaboratori di Gesucristo Uomo

 

FALSI PREDICATORI

DOMANDA

 

Ezechiele 8 e 9!

Guai a questo CESSO che chiami “Chiesa di Dio”!

 

Quelli che dicono di essere “Cristiani” e ancora parlano, vestono e si comportano mondanamente, sono nemici di Dio (Giacomo 4:4), questi tali sono zizzania (Matteo 13:30), ipocriti (Matteo 23: 25-33), figli depravati di Satana (1ª lettera di  Giovanni 3: 6-10), tiepidi e rifiutati dal regno di Dio (Apocalisse. 3:15-16). I falsi predicatori si distinguono per le loro prediche orientate al vecchio testamento (lettera agli Ebrei 8:1-13), non predicano santità (Apocalisse 22:11), materialismo (automobili, case, ecc.) denaro, politica (Giovanni 18:36; 2ª lettera a Timoteo 2:4; 2ª lettera ai Corinzi.6:14-15), decime (lettera ai Galati 1:6-9) “prosperità”, psicologia, Malachia. 3:8-10 manipolato, ecc. con il fine di indebolire l’opera (le anime) di Gesucristo, (1ª lettera a Timoteo. 6:3-10), sono condannati a passare l’eternità nel lago che arde con fuoco e zolfo (INFERNO) che è la seconda morte (Apocalisse 21: 8).

Quello che vi aspetta, empi! (lettera ai Romani1:18-32; 2:1-16)

 

 

 

RISPOSTA

 

Benedetto,

 

Rimaniamo impressionati nel vedere come tu descrivi il sistema religioso, specialmente in questo punto e ti citiamo:

 

“Quelli che dicono di essere “Cristiani” e ancora parlano, vestono e si comportano mondanamente, sono nemici di Dio (Giacomo 4:4) questi tali sono zizzania (Matteo 13:30), ipocriti (Matteo 23: 25-33), figli depravati di Satana (1ª lettera di  Giovanni 3: 6-10), tiepidi e rifiutati dal regno di Dio (Apocalisse. 3:15-16). I falsi predicatori si distinguono per le loro prediche orientate al vecchio testamento (lettera agli Ebrei 8:1-13), non predicano santità (Apocalisse 22:1), materialismo (automobili, case, ecc.) denaro, politica (Giovanni 18:36; 2ª lettera a Timoteo 2:4; 2ª lettera ai Corinzi.6:14-15), decime (lettera ai Galati 1:6-9) “prosperità”, psicologia, Malachia. 3:8-10 manipolato, ecc. con il fine di indebolire l’opera (le anime) di Gesucristo, (1ª lettera a Timoteo. 6:3-10)

 

Si distinguono per le loro prediche orientate al vecchio patto perchè credono nel diavolo quando questo fu distrutto con la croce (lettera agli Ebrei 2:14), credono che c’è il peccato non sapendo che nel nuovo patto fu tolto con la morte di Cristo (lettera agli Ebrei 9:26) e credono in un inferno che, nel nuovo patto che fu scritto dall’Apostolo Paolo, questa parola brilla per la sua assenza.

 

Infine, tu stai in un altro vangelo ed è per questo che vedi maledizione, condanna eccetera. Tu chiami questo chiesa?

 

Speriamo che tu ti corregga,

 

Cordialmente,

I Collaboratori di Gesucristo Uomo

 

LA CROCE È UN SIMBOLO DI MALEDIZIONE E NON DI CRISTIANESIMO

 croce-3

Gesucristo Uomo ed i suoi anticristo confrontano contemporaneamente il Vaticano in più di 30 nazioni dicendo che LA CROCE È UN SIMBOLO DI MALEDIZIONE E NON DI CRISTIANESIMO.

 

MIAMI, FLORIDA – Oggi, mercoledì 25 febbraio 2009, mentre la religione cattolica celebra l’inizio della “quaresima” con “l’imposizione delle ceneri”, il Ministero Internazionale Crescendo in Grazia in più di 30 paesi uscirà in strada per contraddire questo inganno, informando il mondo con evidenze bibliche che la croce NON è simbolo di cristianesimo.

 

Queste manifestazioni si svolgeranno in differenti punti di interesse in ogni città, quali parchi, cattedrali, centri commerciali, capolinea di autobus e si distribuiranno milioni di volantini, materiale educativo, CD e DVD gratuiti perchè il popolo si risvegli alla verità.

 

Per 2000 anni Roma ha occultato il vero significato della croce, pertanto Gesucristo Uomo, il Dottor José Luis De Jesús, è arrivato per rivelare la falsità del cattolicesimo, provando che la croce non è simbolo di cristianesimo ma di maledizione.

 

La Bibbia dice: “Maledetto chi pende dal legno” (Lettera ai Galati 3:13).

Quindi, perchè portare una croce che è simbolo di maledizione e di morte?

 

Gesucristo Uomo sostiene: “Se oggi dovessero assassinare ufficialmente Gesù in Florida, lo farebbero con una sedia elettrica. Quindi le chiese avrebbero sui loro tetti una sedia elettrica come simbolo…. e le persone porterebbero una copia di questa sedia ai loro colli e nei loro rosari”.

 

La tradizione religiosa ha manipolato, ingannato e privato della verità il credente insegnando quello che non è giusto per ricevere un guadagno disonesto, immeritato (Tito 1:10-11). È per questo che la congregazione mondiale degli anticristo, la moltitudine che ha capito che Dio (José Luis De Jesús) è sulla terra, uscirà in strada per alzare la sua voce e mettere fine al maleficio religioso.

croce-12 



Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.