Posts Tagged 'religione'

Insegnanti di religione: sono i più pagati?

.

.

http://it.finance.yahoo.com/notizie/insegnanti-di-religione-i-piu-pagati-203214115.html?page=all

 .

 .

Insegnanti di religione: sono i più pagati?

.

L’insegnamento della religione continua a dividere,

per motivi economici e ideologici

.

Scritto da Yahoo! Finanza | Yahoo! Finanza – ven 28 dic 2012 21:32 CET

.

insegnanti di religione

.

Mai amati abbastanza, sicuramente molto discussi: gli insegnanti di religione sono spesso nel centro del mirino e il 2012 è stato per loro un anno molto intenso. La domanda che li insegue è sempre la stessa: ha ancora senso che facciano didattica in un Paese dove la religione a scuola è una materia facoltativa ed è cambiato il quadro etnico e confessionale delle classi?

Pochi mesi fa, era stato il ministro dell’Istruzione Profumo a lanciare la provocazione, dichiarando: “Credo che l’insegnamento della religione cattolica nelle scuole così come concepito oggi non abbia più molto senso. Probabilmente quell’ora di lezione andrebbe adattata, potrebbe diventare un corso di storia delle religioni o di etica” Il nodo è sempre lo stesso: insegnano storia delle religioni o fanno catechismo con i soldi pubblici?

E soprattutto, quanto sono pagati? Ricordiamo che, scelti dalla curia locale, che valuta anche la condotta morale coerentemente con l’insegnamento, i docenti sono pagati dallo Stato in quanto dipendenti del Ministero dell’Istruzione e della Ricerca e dal 2003 possono essere assunti a tempo indeterminato.

Il trattamento economico? Lo spiega bene il punto 1.4 della Circolare Ministeriale 595 del 20 settembre ‘96  che stabilisce una divisione in tre categorie: docenti di religione nelle scuole materne, elementari e secondarie con almeno un quadriennio d’insegnamento e con orario settimanale di attività educativa o di insegnamento non inferiore a 12 ore, nelle scuole materne ed elementari, e nelle scuole secondarie con orario settimanale di 18 ore o inferiore, entro il limite di 12. Questi docenti sono equiparati, per quanto riguarda in particolare la progressione economica, agli altri docenti di ruolo.

Ci sono poi i docenti di religione incaricati annuali nella scuola secondaria ai quali, non ricorrendo le condizioni dette, si applica, ai fini del trattamento economico, l’attribuzione diaumenti biennali, pari a 2,5% dello stipendio iniziale spettante, per ogni biennio di servizio prestato. Infine i docenti di religione di scuola secondaria, già equiparati ai docenti di ruolo, ai quali sia stato poi conferito un insegnamento per un orario inferiore a quello compreso tra le dodici e le diciotto ore.

Per loro, la progressione economica viene bloccata nell’ultima posizione stipendiale maturata, e vengono attribuiti solo aumenti biennali convenzionali per ogni biennio di servizio prestato. Tra i motivi più cruenti di contesa, negli ultimi tempi, c’è proprio il tema degli scatti biennali. L’ultima sentenza in merito è quella dello scorso luglio della Corte di Appello di Perugia che ha stabilito che le maggiorazioni spettano solo ai docenti precari di religione.

Il caso partiva dal ricorso dei docenti precari delle materie ordinarie che lamentavano una disparità di trattamento rispetto ai colleghi di religione, sostenendo la violazione sulla clausola che regola l’accordo quadro sul lavoro a tempo determinato. Secondo la Corte non sussiste nessun trattamento discriminatorio a danno dei docenti delle altre discipline ordinarie. Innanzitutto perché ai docenti di ruolo delle stesse materie non si applicano gli aumenti biennali, ma i gradoni. La sentenza argomenta che “la diversità di trattamento deriva dalla mancanza di prospettive certe di un accesso ai ruoli, che al restante personale della scuola derivano dal sistema di graduatorie e dei punteggi da accumulare con il servizio e gli altri titoli”.

Una legittimazione di due pesi e due misure? Può darsi ma in Italia, come sempre, le cose sono più complesse. Lo dimostra, infatti, una recente sentenza, quella del 18 ottobre 2012, del giudice del Lavoro di Torino, che esaminava un ricorso dell’associazione sindacale Anief a tutela di un’iscritta che chiedeva al Miur il riconoscimento del diritto alla progressione stipendiale per gli anni di lavoro a tempo determinato prestati alle sue dipendenze, mai stata corrisposta. Il tribunale ha sottolineato che poiché nella ricostruzione di carriera ai docenti di religione cattolicavengono considerati, ai fini degli “scatti” biennali automatici, anche tutti gli anni di precariato, lo stesso calcolo deve venire per forza di cose adottato anche per gli insegnanti delle altre materie.

Per il giudice del Lavoro non vi sono dubbi: su questo punto, sulla considerazione del precariato ai fini degli aumenti retributivi automatici biennali, “va rispettato il principio di non discriminazione” perché “un’interpretazione difforme si tradurrebbe in un ingiustificato privilegio, di dubbia costituzionalità, in favore degli insegnanti di religione”. Il problema degli scatti si era palesato agli inizio del 2010, in relazione al recupero degli stessi sulla quota di retribuzione esclusa dal computo a partire dal 2003.

A seguito di un provvedimento del Ministero dell’Economia, si stabiliva che gli aumenti biennali per gli insegnanti di religione, che in precedenza venivano calcolati nella misura del 2,5 per cento del solo stipendio base, sarebbero dovuti ammontare al 2,5 per cento dello stipendio base comprensivo della Indennità integrativa speciale.

Come chiariva lo Snadir all’epoca, i docenti di religione senza ricostruzione di carriera hanno, sin dal 1980 (legge 312/1980) beneficiato degli aumenti biennali nella misura del 2,5% sullo stipendio base. Avendo il Ccnl dal gennaio 2003 conglobato lo stipendio e l’indennità integrativa speciale in un’unica voce, il 2,50% veniva quindi calcolato sulla nuova voce stipendiale (stipendio base + IIS), come previsto dal Ministero dopo “attenta riflessione”.

Torniamo all’attualità, al netto degli scatti: lo scorso luglio, l’onorevole radicale Maurizio Turco, ha chiesto, mediante interrogazione parlamentare, al ministro alcuni chiarimenti sugli insegnanti di religione e sulla formazione delle classi. Secondo Turco, infatti, i docenti di religione potrebbero, non essendo previste specifiche restrizioni, malgrado l’opzionalità della materia, insegnare anche in classi composte da un solo alunno.

La risposta del sottosegretario Marco Rossi Doria è interessante anche per coloro che brandiscono la bandiera del laicismo in classe: come recita il testo della risposta “fin dall’attivazione del nuovo regime concordatario, con l’anno scolastico 1986-87, le percentuali di alunni che si avvalgono dell’insegnamento della religione cattolica (IRC) sono sempre rimaste su livelli elevati, che ultimamente si collocano mediamente oltre l’89,8 per cento dell’intera popolazione scolastica”.

L’intesa tra il Ministro della pubblica istruzione e il Presidente della Conferenza episcopale italiana, stabilisce che “il diritto di scegliere se avvalersi o non avvalersi dell’insegnamento della religione cattolica assicurato dallo Stato non deve determinare alcuna forma di discriminazione, neppure in relazione ai criteri per la formazione delle classi, alla durata dell’orario scolastico giornaliero e alla collocazione di detto insegnamento nel quadro orario delle lezioni”.

La risposta stabilisce quindi che gli insegnanti di religione cattolica non godono di un particolare “privilegio professionale ed economico” essendo anche rari i casi in cui insegnino a platee ridotte; e che “gli insegnanti di religione cattolica non sono stati immessi nei ruoli dello Stato dal vescovo, bensì a seguito di regolare concorso bandito con decreto dirigenziale del 2 febbraio 2004 in attuazione della legge n.186 del 18 luglio 2003.  Ultimo caso, i titoli di accesso. Lo scorso giugno, il ministro dell’Istruzione Profumo e il presidente della Conferenza episcopale italiana, cardinale Angelo Bagnasco, hanno firmato due intese che modificano il quarto punto dell’accordo firmato il 14 dicembre 1985 per l’insegnamento della religione cattolica nelle scuole.

La modifica riguarda i profili di qualificazione e prevede che per accedere all’insegnamento della religione cattolica in ogni ordine e grado di scuola si debba essere in possesso dei titoli accademici di baccalaureato (primo titolo di studio delle Università Pontificie, ndr), licenza o dottorato in teologia o in altre discipline ecclesiastiche oppure che si sia conseguita una laurea magistrale in scienze religiose secondo il nuovo ordinamento. Per i sacerdoti, rimane sempre in vigore la possibilità che sia titolo valido il percorso di studi svolto nel seminario maggiore”.

Ma le novità riguardano le scuole dell’infanzia e le primarie, dove il Concordato del 1984 consente di affidare l’insegnamento della religione cattolica anche agli insegnanti ordinari delle sezioni o delle classi. In futuro, agli interessati verrà richiesto il conseguimento di un apposito master universitario di secondo livello in scienze religiose. I docenti di scuola elementare e materna, o coloro che vorranno insegnare religione a scuola, dovranno attrezzarsi del titolo prescritto dall’intesa di oggi entro il primo settembre 2017.

“I CIELI III”

 

APOSTOLO DOTTOR JOSÈ LUIS DE JESÙS MIRANDA

GESUCRISTO UOMO

.

6 di maggio del 2012

.

Tu sai che prima… io mi ricordo quando i Testimoni di Geova venivano a bussare alla porta: loro utilizzavano un verso, lo hanno utilizzato per molti anni, quasi non li sento già più parlare di questo perchè hanno detto molte cose e poi il calendario li ha traditi.

Così sta anche il sistema evangelico che indicano date: -“Nel duemila e tanto succederà questo…”- poi è arrivato il duemila e tanto e non si è compiuto quindi hanno abbandonato il tema, perchè nessuno si renda conto che hanno sbagliato i numeri.

Quindi loro, i Testimoni di Geova, loro dicevano sempre: “I mansueti erediteranno…” cosa? “…la terra.” Qual’era la promessa?

“I mansueti erediteranno la terra.”

 Osserva, non dice “il cielo”, non dice “il cielo”. Dice: “I mansueti erediteranno la terra”.

Dice: “E farò giustizia alle nazioni e vedranno il mio Governo dominare su tutte le nazioni”.

C’è un salmo che dice che questo mondo è saldo perchè il Signore sostiene saldamente questa terra. Dio ha fatto un piano con questa terra e Lui lo va a terminare. La religione ci ha fatto guardare verso il cielo, lassù! Qui, sulla terra, ci sono le cose cattive ma là c’è il meglio… c’era un inno che diceva: Anche se in questa vita non ho ricchezza so che là, nella gloria, ho una magione” , ti ricordi questo inno?

 

Quindi, ci hanno sempre insegnato “l’aldilà” e quindi, quando muore un individuo, i cattolici dicono: -“Facciamogli delle messe per il purgatorio perchè siccome lui va nell’aldilà, lui può avere qualche macchia e la messa gli toglie le macchie prima che si presenti davanti a Dio”-. Quindi, tutto è là, in alto.

Andiamo a leggere Isaia 60: 21, per vedere un punto. Bene, questo profeta Isaia è stato quello che meglio ha adornato la dottrina e Paolo lo menzionava sempre. Isaia 60, verso 21, guarda come dice:

“E il tuo popolo, tutti loro saranno giusti” naturalmente, perchè gli ingiusti già non stanno lì “per sempre” come? “erediteranno la terra…” 

Per quanto tempo? Per sempre!

“…germogli delle mie piantagioni, opera delle mie mani, per glorificarmi.

Il piccolo diventerà un migliaio, il minimo un popolo forte.

Io, il Signore, a suo tempo  hello!  a suo tempo farò che questo sia compiuto speditamente.

Lo Spirito del Signore è su di me, perchè…”

Guarda: “…il Re di re e Signore di signori

viene a ungerti per il ministero

“perchè mi ha unto il Signore,

mi ha inviato a predicare le buone novelle ai miseri,

a bendare i cuori spezzati, a pubblicare la libertà dei prigionieri,

e ai carcerati ad aprire le carceri;

a proclamare l’anno della buona volontà del Signore

e il giorno della vendetta del Dio nostro;

 

a consolare tutti coloro che sono in lutto; ad ordinare che agli afflitti di Sion venga data gloria invece della cenere, olio di gioia invece del lutto, manto di allegria invece di spirito angosciato;

 

e saranno chiamati alberi di giustizia, germogli del Signore per la Sua gloria. Riedificheranno le rovine antiche e rialzeranno gli antichi ruderi e restaureranno le città rovinate, le macerie di molte generazioni”.

Il pensiero che invade il mio spirito in questo momento è di focalizzarci correttamente in cosa noi stiamo aspettando: Dio ha riconciliato i cieli e la terra ma non dice così… andiamo a vederlo biblicamente, nella lettera ai Colossesi 1:20, per poterci focalizzare perchè io penso che il Signore ci sta dando molta rivelazione ma, allo stesso tempo, vuole che focalizziamo verso dove andiamo.

Ed è qui sulla terra la giocata,  quindi, dobbiamo focalizzare questo correttamente.

Lettera ai Colossesi 1:20, dice:

“…e per mezzo di lui riconciliare a sè tutte le cose…”

Quante cose? Tutte!

“…così quelle che stanno sulla terra come quelle che stanno nei cieli

 rappacificandole per mezzo del sangue della sua croce”.

Quindi dice lì che ha riconciliato tutte le cose, tutte quelle che stanno nei cieli e quelle che stanno sulla terra, le ha unite, vero? Colui che si riconcilia, si unisce e non si stacca più.

Sì, perchè già si è riconciliato questo punto quindi, al riconciliare questo, dobbiamo smettere di guardare verso il cielo (lassù), per meglio dire, verso i cieli. Dobbiamo focalizzarci bene, perchè Lui ha preso tutto quello che c’era in cielo e lo ha portato qui, dove sta la Sua chiesa, la Sua Amata.

Osserva, quando dice: “Non obbediremo perciò molto di più al Padre degli Spiriti per avere la vita?” (lettera agli Ebrei 12:9). La parola “vivere” significa “vivere come umano” quindi questa disciplina è per vivere come esseri umani qui sulla terra: sia che siamo trasformati o non trasformati, vivremo.

Perchè guarda, l’educazione della disciplina di un padre, parlando spiritualmente, è perchè quando venga la transizione della trasformazione non si debba insegnare più, già lo sai.

Quello che cambia è il corpo ma la mente continua uguale, perchè l’ educazione non può variare ossia, che quando viene la trasformazione tu sei già un fenomeno con questo corpo, immaginati con quello che già non avrà più morte.

Questo è un corpo glorificato, è rimasto così eternamente e per sempre, perchè già la morte non ha spazio ma questa gente alla quale si farà questo deve trasformarsi qui, nella mente, perchè con un potere così tu sei in grado di fare danno. Questo è un corpo molto poderoso!

Vuole dire che coloro che passeranno per questa transizione, quello che faranno è bene e devono andare su un dominio di un governo. Sarà un’unità spirituale tremenda, qualcosa di piacevole, qualcosa di meraviglioso che chissà non abbiamo le parole corrette per spiegarlo.

Ma tu non stai perdendo tempo in questo processo di educazione, ti stanno educando, sia che muori o non muori, questa educazione è il miglior investimento che tu puoi fare nella tua vita. E questo è sempre stato necessario.

Andiamo a vedere nella lettera agli Efesini 1:15 il processo apostolico che serve per ottenere di portare una mente ad intendere la rivelazione.

“Per questa causa anche io, avendo udito della vostra fede nel Signore Gesù…”

Ossia, Paolo ha udito di questa chiesa degli efesini ed ha detto:

-“Questa gente crede in Gesù. Sono corretti, credono bene”-.

E quindi, dice:

“…e del vostro amore verso tutti i santi…”

Ossia, che stavano mostrando frutto d’amore. Stavano come tu vedi quegli evangelici, che tu li vedi tanto bellini, vero? A volte tu conosci gente ben bella e che ama il Signore. Naturalmente quando tu esponi questa parola si nota una differenza perchè loro non sono stati illuminati.

È lì che dice, nei versi 16 e 17:

“…non smetto di dare grazie per voi, ricordandomi di voi nelle mie…” confessioni “…perchè il Dio del nostro Signore Gesucristo, il Padre della gloria, vi dia spirito…”

Di cosa? Guarda queste due parole:

“… vi dia spirito di sapienza e di rivelazione

nella conoscenza di Lui…”

 

Conoscenza di chi? Di Lui.

Ma se già lo conoscono!

Già Paolo ha udito dire: -“No, se loro hanno amore per la chiesa, sono convertiti”- e io mi immagino che se tu ti fossi avvicinato a Paolo e gli avessi detto:

-“E qual’è il problema?”-

-“Che sono convertiti ma io non li ho visitati”-.

-“E che…? Che bisogna vederti per forza?”-

-“È che se non mi ascoltano, rimangono in questo stato di “bambini in Cristo””-.

Quindi, io mi immagino che gli apostoli abbiano detto: -“E perchè devono stare ad ascoltare te?”-

-“Pietro, per favore, tu non conosci ciò di cui io sto parlando”-.

-“E Giacomo?”-

-“Meno!”-

-“Giovanni?”-

-“Neanche. È me che devono ascoltare”-.

Era questo che dava fastidio agli apostoli, questo era il problema dei pastori con me, qui in Miami: -“Come che è Lui? Chi è Lui? Che…? Che io non sono pastore, io non ho la stessa Bibbia che ha Lui? Che cosa gli succede al boricua?”- (boricua: indigeno dell’isola di Porto Rico -ndt), ossia, questo dà fastidio, dà fastidio!

Ma quindi, l’apostolo sta avendo problemi con i “convertiti” degli apostoli perchè questa “conversione” viene con una violazione molto grande. Tutti quelli che si sono convertiti prima di Paolo si “convertivano” sotto questo concetto: -“Pentitevi ed i vostri peccati saranno tolti alla Sua presenza-” ma questo era già successo. Quando Cristo è morto si è portato via tutti i peccati quindi è una conversione: -“Io sono un peccatore”-.

E l’angelo dice: -“Già non lo sei, te li hanno tolti e comunque non li toglierai con l’atto di confessare”-. 

Te li hanno tolti perchè dovevano toglierli, perchè dopo tutto non è stato per colpa tua, è stato per colpa del primo Adamo che ti hanno addossato questi peccati ed io, io il secondo Adamo, sono venuto e te li ho tolti.

Quindi adesso ti stanno facendo “convertire” usando dei concetti per i quali tu intendi che tu sei un peccatore, quando non lo sei. Che ti sia comportato male è un’altra cosa, perchè la carne, nel suo stato, si comporta male ma non per questo sei un peccatore.

Questo è un concetto che confonde il mondo intero.

Quindi, cosa succede? Che al “convertirti” con un pentimento basato in: -“Passa davanti, passa davanti, guarda, io vedo tenebre, vedo in te che ci sono demoni che ti opprimono, amor mio”- la carne, poichè questo si presta per qualunque cosa, uno sente il peso di questo, quindi questa è una falsa conversione.

È per questo che Paolo ha detto: “E, questo nonostante i falsi fratelli che venivano da…”  dove? “da Gerusalemme” quindi quando lui… quando lui menziona questi falsi fratelli, tra questi falsi fratelli ci sono fratelli veri che amano, che amano i santi, che Paolo sente come amano Gesù, che danno persino le loro vite per Gesù.

Ma poi, adesso,  viene la seconda grazia. Paolo dice: -“Io prego perchè sappiano che cosa è successo a voi…” perchè se no, continueranno ancora con il “…mi posso perdere”, con il “Dio ti benedica”, “che Satana mi sta vegliando”, “che mi hanno fatto una fattura”, “io sono salato”, “io ho mala sorte”… tu sai tutte queste porcherie che ti hanno insegnato: -“che nella mia casa ho un amuleto di questo perchè se entra una visita che non mi guardino il bimbo, che non gli facciano il malocchio”-, sì, la gente pensa così, molta ignoranza.

Quindi, cosa succede? Se a te illuminano gli occhi, cosa succede? Se a te ti illuminano, tu dici: -“No, io sono benedetto con tutte le benedizioni. Io sono intoccabile, ragazzo. Taci!!”-.

(Applausi).

Come l’esperienza che io sempre racconto, perchè ha causato un impatto tanto grande ma siccome io non sapevo neanche chi ero, ebbene, non sapevo perchè aveva causato impatto: quando io ho fatto il cambio e sono andato ad aprire la prima chiesa in Ponce (Porto Rico), nel 1971 più o meno… è un sacco di tempo… ha piovuto molto e quindi io ho traslocato in quel luogo e circa due settimane dopo trasloca anche un’altra famiglia e c’era un terreno grande al lato della casa che avevano affittato.

E il vicino comincia a fare una specie di edificio, quello che noi conosciamo come un tempio, come una chiesa e io dico: -“Ascolta, quella sembra una chiesa… bene, lasciami vedere quello che succede”- e quindi, improvvisamente, lui cerca una testa rimpicciolita di quelle di plastica e la appende, invece di una croce ha messo una testa rimpicciolita ed io ho detto: -“Ascolta, quella è qualcosa, quella è una chiesa molto speciale!”- e i servizi erano di sabato.

Quindi io vedevo arrivare lì artisti della città, lì in Porto Rico, arrivavano tutti i tipi di persone lì. Io ho visto personaggi che vedevo in televisione e dicevo:  -“Ascolta, e cosa fa questo signore lì?”-

Poi, quando terminavano le riunioni, che erano di due ore, lui arrivava con una canna dell’acqua e doveva lavare tutto perchè lì c’era vomito e olio e galline e sangue di questo, sangue di quello… ascolta… e io vedevo questo dalla finestra, perchè stavo così… al lato della casa e dicevo: -“Ascolta… tremenda sfida!!”- ma questo mi interessava perchè io, da quando mi hanno portato a questo… ebbene, mi piace indagare per vedere che cosa succede.

Ed io sono sempre stato uno spirito pacifico, quindi, lui era il mio vicino ed io a volte dovevo fare cose nel patio e lui si sedeva su un divanetto che aveva lì, vestito di bianco naturalmente. Lì la bambina vestita di bianco, la moglie vestita di bianco ma… in uniforme! Rigidi in questo, con le loro cose addosso…

…poi lui mi ha detto chi era.

E quindi un giorno io gli ho detto: -“Buon pomeriggio”-.

-“Buon pomeriggio”- mi ha risposto ed ho sentito come l’ impulso di dover attraversare a salutarlo e gli ho detto: -“Vedo che avete traslocato recentemente. Anch’io sono nuovo qui”-.

-“Ah, sì?”-                                                              

-“Sì… e vedo che hai un tempio. Di cosa si tratta?”-

E quindi lui mi ha detto: -“Non confondere questo con lo spiritismo”-.

Io gli ho detto: -“E che cos’è?”-

Mi ha detto: -“Io sono un “alto sacerdote” di Dio qui sulla terra…”-

E lì è cominciato un dialogo e, poichè già ci conoscevamo poi, in un’altra occasione lui mi ha detto: -“Ascolti, lei è differente. Lei è differente perchè guardi là sotto, a lato del barbiere, lì c’è un pastore. Quell’uomo, l’altro giorno, l’ho incontrato dal barbiere e sembrava che avesse visto il demonio, non si azzardava a salutarmi, non ha avuto la delicatezza che ha avuto lei di venire a salutarmi… e lui vive qui dietro”-.

Ed io gli ho detto: -“Bene, quello che succede è che quello è un pastore pentecostale e pensa che tu hai demoni e quindi lui non ti saluterà. Ma io no, perchè io ti vedo come il mio vicino e non ho spirito di timore. Lo spirito che sta in me è uno spirito di potere, di dominio proprio”-.

-“Ossia, che lei non si spaventa di me?”-

Io gli ho detto: -“Per niente!!”-.

E da lì ha cominciato una sfida, nell’inviarmi cosine. Cominciava, tu lo sai che loro lavorano con cose…e lui osservava la mia condotta ed io continuavo ancora a salutarlo: -“Buona sera, Hèctor”-.

Quindi, un giorno, mi ha invitato ed abbiamo cominciato a parlare ed ha cominciato a usare i suoi esercizi per dominarmi e io gli dicevo:

-“Cosa ti succede, Hèctor?”-

-“Tu non senti niente?”-

-“No”-

perchè quando tu hai un certo grado di illuminazione niente ti fa paura e questo succedeva che io ero ancora nelle tenebre: mi prendevano e mi spegnevano la luce: io non ero totalmente illuminato.

E alla fine, un giorno, mi ha detto di entrare nel tempio e che facessi una preghiera, bene…e io ho cominciato a pregare e io non so che cos’è successo lì che gli è crollato tutto ed è cominciato un… che lui ha preso, ha impacchettato, se n’è andato ed è scomparso!!

Quindi la differenza, la battaglia di Paolo è che se lui non ti illumina con la conoscenza della grazia, anche se tu sei di Gesù, che ami Gesù, se tu non vieni illuminato corri pericolo, numero uno perchè tu vivi con il peggior nemico che tu possa avere, che è il tuo corpo.

Quindi l’illuminazione non è solo perchè tu abbia rivelazione in quanto a Lui, è perchè tu abbia rivelazione in quanto a te!

Perchè questo corpo è programmato per distruggerti, questo corpo di carne ti può fare molto danno. Ti può togliere dal corpo prima del tempo, ti può fare ammalare con i suoi pensieri. Se lasci che i “dardi” che invia il tuo raziocinio umano, se lasci che facciano il nido, che si sistemino nella tua testa, ti faranno molto danno!

A me cerca di farlo, tu non credere che a me vada tutto al meglio nella mia mente. Io devo sottomettere ogni pensiero, guarda: io a volte devo mettere un DVD per conoscermi! (Deve ascoltare la Sua stessa predicazione per educare la Sua carne -ndt) Io stesso comincio e dico: -“Ahi Padre!!”- perchè la carne opacizza tutto quello che io sono nello spirito, sì!

(Applausi).

A volte io sto che se mi dicono: -“Confessa, Josè Luis”-.

-“Non confesso niente!”-

-“Ah, ma tu che insegni a confessare, non confessi?”-

-“No, non voglio confessare, sono tribolato, punto e basta!!”-

-“Ma… non metti in pratica quello che insegni?”-

-“Ebbene no! Mettilo tu per te, che sono scocciato con questo corpo che mi hanno messo. Non mi piace…”-

Ascolta, a volte questa carne, guarda, ti amministra morte. Ti amministra morte e, se è possibile, vuole rubarti persino la tua confessione, perchè se non confessi ciò che è positivo ti dice:

-“Ascolta, ebbene, confessa qualcosa di negativo!!”-.

-“Nemmeno. Nemmeno così. Non voglio confessare, nè positivo nè negativo, sto in neutro”-.

Dico, non lo raccomando molto ma a volte uno passa situazioni nella carne che molestano, a volte tu commetti degli errori:

-“Ascolta, ma perchè io devo stare commettendo questo?”-

A volte uno fa cose che non vanno. E cosa devi fare? Tirarti un colpo? No, tu devi lottare con questo. Non puoi neanche essere tanto orgoglioso, devi essere umile: -“Bene, devo accettare che sto in un vaso d’argilla che non è il massimo dell’eccellenza”-.

L’eccellente è fare morire ciò che è terrenale, dare buona testimonianza, siamo luce nelle tenebre, siamo il sale della terra, siamo una nuova creazione in Cristo, siamo, come ha detto Paolo, spettacolo al mondo. Ci stanno vegliando, hanno gli occhi puntati su di noi: -“Guarda, quello è della grazia, sorveglialo”-.

Quindi, tu hai un corpicino addosso che la conoscenza e la rivelazione ti aiuteranno a condurre.

Bene, osserva che lui parlando con quella gente degli efesini e dice loro che li illumini e poi dà loro le informazioni della lettera agli Efesini   2: 6.

Nel primo capitolo dice “che vi illumini” (lettera agli Efesini 1: 18) e poi lui comincia a parlare con loro perchè questa è una chiesa e dice loro:

“e insieme a lui ci ha risuscitati e nello stesso modo ci ha fatti sedere nei luoghi celestiali con Cristo Gesù…”

Guarda: “…insieme a lui ci ha risuscitati e ci ha fatti sedere…”. Ma sembra che gli efesini stessero dicendo: -“Di che cosa sta parlando questo tipo? Io… nei luoghi celestiali? La mia magione sta nei cieli?” -

Nei cieli? Ebbene, sta già seduto insieme a lui nei luoghi celestiali, questa è la posizione del patto. Guarda, c’è il “seno di Abramo”, c’è il “luogo dei giusti”, c’è stato il “paradiso”, la “nube di testimoni”, tutti questi sono termini che indicano spiriti che escono dal corpo, che stanno in attesa ma la meta più grande è che tutto sarà qui sulla terra: “I miti erediteranno la terra. I giusti erediteranno la terra per sempre” ma intanto stiamo in questa battaglia per il fatto di vivere in un vaso d’argilla.

E, infine, nella lettera agli Efesini 3: 10, guarda quello che dice loro:

“…perchè la multiforme sapienza di Dio sia adesso data a conocere per mezzo della chiesa…”

Per mezzo di chi? Degli angeli? Della Chiesa: gente con corpo.  A chi?

“…ai principati e potestà…

Dove? Nei luoghi celestiali. Qui sotto, è qui dove stanno le potestà, gente con autorità, siano cattivi o siano buoni sono potestà.

E poi, infine, con tutto quello che gli ha detto così, loro non hanno capito niente. Guarda quello che ha detto loro nella lettera agli Efesini 4:14:

“…perchè non fossimo già più bambini vacillanti, sballottati da qualunque vento di dottrina, da stratagemmi di uomini che, per ingannare, usano con astuzia gli artifici dell’errore…”

Guarda, ha detto a questa gente: -“È che voi vi state lasciando dominare dagli stratagemmi della legge, dal giudaismo, da tutte queste cose che ha detto, Mosè. Voi siete già una nuova creazione, stiamo su un altro piano: siamo seduti nei luoghi celestiali”-.

Ma anche in quel tempo gli uomini giocavano con la loro mente, immaginati oggi… oggi si fanno chiamare persino “chiese”: Chiesa di Ravvivamento degli Ultimi Giorni… tremendo covo del diavolo, la Santa Madre Chiesa Cattolica, “l’unica” chiesa (detto ironicamente -ndt), covo di ladri e di diavoli.

Tutte queste sono religioni che hanno ipnotizzato il mondo per anni, che stanno come dice la lettera agli Efesini 5: 14. Guarda come dice:

“Per questo dice: Svegliati, tu che…”  russi  “…tu che dormi e alzati dai morti” se sei già risuscitato insieme a lui, illuminati! “e ti illuminerà  Cristo”.

Osserva tutto quello che gli dice: passano il capitolo uno, il capitolo due, il capitolo tre, il capitolo quattro e, finalmente, gli dice: -“Voi siete morti, la legge vi tiene morti”-.

Tu sai quanto è stato difficile tirarti fuori da dove stavi? Non era facile. Perchè non vedi che quello sembra verità. È come con le banconote: tu hai usato delle banconote marcate, a volte è un biglietto da cento (dollari) e tu vedi che lo marcano per vedere se appare quella macchietta… perchè tutto si assomoglia oggi, il biglietto falso al biglietto vero.

Si assomigliano e quindi la gente giura che questa è la verità. Gli hanno già lavato il cervello tanto che loro pensano che la “chiesa cristiana degli ultimi giorni”, i “santi degli ultimi giorni”, gli “avventisti” da una parte e i “testimoni di Geova” dall’altra… ed è pieno di religioni.

Questo è l’unico (ministero) che non è religione. Qui non c’è religione. Qui è puro patto conforme al vangelo che hanno dato a colui che ha occhi per dire: -“Hai bisogno di essere illuminato”-.

Paolo era colui che soffriva tutto questo. Ha detto ai corinzi: -“Guardate, con questa convinzione ho voluto venire per comunicarvi una seconda grazia” e gli hanno detto: -“Che cos’è questo, Paolo?”-

-“Bene, io voglio comunicarvi la seconda grazia, perchè voi siete bambini in Cristo: vivete come uomini!!”-.

Là nella Seconda carta ai Corinzi 1:15. Mettimelo lì, se per caso c’è una visita o qualcuno in internet che necessiti vederlo scritto. Dice:

“Con questa convinzione avevo prima deciso di venire da voi, perchè riceviate una seconda grazia…”

Tu sai quello che pensano i “nazareni”? Che questa seconda grazia è uno stato di “santificazione” più alta di quella che Cristo ha raggiunto con una sola offerta. Questa “seconda grazia”, questo è per gente scelta nel mondo ai quali Dio dà una santificazione più alta che ad un altro…guarda che enorme scemenza!!

Quando con una sola offerta ci ha resi perfetti per sempre, l’Amata intera. (lettera agli Ebrei 10:14).

Ebbene, questa seconda grazia non è niente di più del fatto che Lui voleva che Cristo li illuminasse perchè non vivessero come uomini, perchè intendessero la posizione che Lui gli aveva dato quindi la conclusione di questo tema in questo giorno è che lui ha riconciliato tutto ciò che stava nel cielo e lo ha unito con tutto ciò che sta sulla terra e da qui si formerà un governo… che lo vedo difficile in carne, con il corpo che abbiamo, ma con una trasformazione in corpi glorificati… Lui formerà un regno in questo mondo di “corpi glorificati”, i Primogeniti che sono iscritti e con questo si governerà la terra.

E mi immagino e penso, per le evidenze che vedo nella Bibbia, che quando dice “primogeniti” è perchè ce ne sono anche altri. In una famiglia, se nasce un solo figlio è “unigenito” ma se ne nascono due o tre quello è il primogenito, dando ad intendere che ce ne sono altri due o tre.

Ma questi altri due o tre sono quelli che Paolo ha detto: “avendo udito io della vostra fede nel Signore Gesù”: noi intendiamo che ci sono evangelici, battisti di differenti denominazioni, cattolici… gente che ama il Signore, gente onesta che è stata ingannata ma che ama il Signore Gesù, che appartengono alla famiglia della fede, ma non sono illuminati. E se non sono illuminati non possono essere trasformati.

Vuole dire che ci sono i Primogeniti, le Primizie di un regno che si eleverà su tutta la terra e ci saranno persone che resteranno in attesa, al credere in noi, che saranno trasformati in un’altra occasione ma l’importante sono i primogeniti iscritti nel libro della vita. E tu devi  considerarti un privilegiato che ti hanno dato questa conoscenza.

(Applausi).

Tutti aneliamo questo, di più: la Bibbia dice che geme anche la terra stessa dove governeremo, la creazione stessa geme perchè è stata molto abusata, si stanno estinguendo gli animali… l’ecologia… l’aria inquinata, bisogna purificare l’acqua, gli alimenti sono danneggiati, i governi sono danneggiati, la corruzione, le notizie, tu vedi tutti questi notiziari… a grida stanno chiedendo!

Tu sai quello che fanno loro (la natura, gli animali, la creazione)? (Dicono:) -“Stiamo aspettando la manifestazione dei figli di Dio”-.

(La creazione) Geme, aspettando che si sollevi un governo che risani tutta la natura perchè con la conoscenza e la sapienza quelli che saranno trasformati non vorranno fare danno, tutto quello che cercheranno sarà il bene perchè, al togliergli la corruzione che c’è nella carne, tutto quello che ci sarà sarà bontà.

Non ci saranno carceri, non ci saranno ospedali perchè non ci saranno malattie. Persino la moneta verrà cambiata e tutto sarà vostro. C’è bisogno di un cambio tremendo perchè è che tutto è danneggiato.

L’apostasia si è manifestata e Gesù di Nazaret ha detto: -“Ascolta, quando verrà il Figlio dell’ Uomo, troverà fede sulla terra?”-

Io stesso non ce l’avevo, io stesso ero deviato, fino a che si è manifestata in me… ma non c’è fede (sulla terra). Questi ministeri non sono ministeri di fede. Anche se si chiamano “ministeri di fede” non intendono la fede.

Martìn Lutero non ha fatto nessuna riforma. Lui non ha riformato niente. Così che, questa è la riforma più grande che ha sperimentato la terra intera e siamo parte di questo popolo e lo faremo.

Paolo è rimasto senza frutto, ha detto: -“Tutti mi hanno abbandonato, quelli dell’Asia mi hanno abbandonato. Tutti!”. Lui non ha avuto frutto, lui è stato chiamato per plasmare quello che avrebbe dato frutto adesso ma lui ha capito, ha detto: -“Molto presto sarò sacrificato”-.

Immaginati… Timoteo ha udito questo a suo lato ed ha detto: -“Ahi Padre! Ogni volta ne perdiamo sempre di più e adesso questo lo  sacrificano… aspetta un pò, che io me ne vado a fare un giro. Mi sistemo un momento perchè le cose vanno male…”-.

Bene, osserva: se è così che Timoteo non ha potuto fare niente, quelli che hanno continuato a credere sono morti con questo addosso perchè la pressione degli apostoli, la pressione di Mosè, il velo Mosè sulla terra ha avuto tanto impatto… l’unica cosa è che questo era stato programmato nella pellicola da prima,  questa è la miglior pellicola che esiste dato che il copione era stato scritto: -“Vado a mettere tanta manifestazione di legge nel primo velo per far si che il secondo tolga la maledizione e il terzo sia colui che accende la luce”-.

È così… quindi è adesso che la luce è accesa, è adesso che ci è stato illuminato l’intendimento per vedere tutto il piano di Dio eseguito!

Così che, benedetti, andiamo a cantare.

Io credo che siamo focalizzati qui sulla terra. Ah, e quando leggi: “…cercare le cose di lassù”, non guardare molto in alto che ti può passare un passero e lasciarti cieco. Sono le cose che stanno qui in alto, guarda: nella mente, non quelle di sotto, quelle di qui.

Ti possono accecare!

Benedetti, passate un bellissimo giorno, come tutti gli altri, naturalmente… (Applausi).

COS’È UNA MACCHINAZIONE?

DOMANDA

Benedetti, riceviate il miglior giorno.

Vorrei che mi chiariste alcune inquietudini:

1. Che cos’è una macchinazione e come si manifesta nel nostro vivere quotidiano?

2. Che cos’è un gentile?                 

3. Cosa vuole dire, nella 2ª lettera ai Corinzi 8:9, quando Paolo scrive che …Gesucristo si è fatto povero essendo ricco per arricchirmi con questa povertà?

4. Che cosa significa portare frutto per Dio?

CIAO!!!!!!  RICEVETE SENZA LIMITI

 

RISPOSTA

Maria Alessandra, benedetta:

Saluti nel miglior giorno del regno di nostro Padre e Gran Dio José Luis De Jesús!!!!!!

Risponderemo alle tue domande punto per punto:

1.-Che cos’è una macchinazione e come si manifesta nel nostro vivere quotidiano?

Nostro Padre, José Luis De Jesús, Gesucristo uomo, ci ha insegnato che a causa della mente carnale, i pensieri ci portano a macchinare cioè ad uscire dal riposo e cercare di risolvere le situazioni attraverso le quali stiamo passando. Lui ci spiega che la macchinazione non è necessariamente il pensare in cose “cattive” ma che, a volte, è l’affanno della carne che ci porta a pensare che possiamo risolvere le cose in questa o in quella forma, ed è così come, senza rendercene conto, macchiniamo.  (lettera agli Ebrei dal 4:3 al 13)

Per questo è necessario rendere soggetto ogni pensiero all’obbedienza a JH (2ª lettera ai Corinzi 10:5). Gesucristo uomo ha attivato la sua poderosa copertura angelicale perchè ogni giorno ci introduca in queste buone opere che Lui ha preparato per le nostre vite (lettera agli Ebrei 1:13) (lettera agli Efesini 2:10).

Quello che dobbiamo fare perchè la mente non ci giochi brutti scherzi, è confessare il patto della grazia, il Vangelo della Incirconcisione che JH ci insegna e che il gran Apostolo Paolo ha lasciato scritto (lettera ai Romani 10: 8 al 10) Confessando il potere del vangelo, possiamo sottomettere la nostra carne e così mantenere i nostri pensieri ordinati, sicuri che gli angeli ci vanno mostrando la buona volontà di Papino, che è gradevole e perfetta per le nostre vite. 

2. Che cos’è un gentile?

Gentili sono tutti coloro che non sono Giudei. Il popolo giudeo è vissuto sotto la legge di Mosè ed era chiamato a compiere tutta la legge. Noi, i gentili, siamo stati chiamati da Dio per vivere attraverso la sua grazia cioè credendo a quello che Lui ha guadagnato sulla croce del Calvario al posto nostro. (lettera ai Romani 15:8 al 9).

Siamo stati prescelti per vederlo, ascoltarlo e comprenderlo. Siamo stati prescelti per lodare il suo nome. (lettera ai Romani 9:12)

Crescendo in Grazia è il popolo gentile che viene edificato da Dio stesso, la Radice di Iesse, José Luis De Jesús!

3. Cosa vuole dire nella 2ª lettera ai Corinzi 8:9, quando Paolo scrive che …Gesucristo si è fatto povero essendo ricco per arricchirci con questa povertà?

JH ci insegna che Gesù di Nazaret non era povero come la religione ci ha sempre fatto credere:

1.- Lui aveva a carico, e sosteneva finanziariamente, dodici famiglie complete: (Matteo 4:18 al 22). Noi intendiamo che, al lasciare il loro lavoro con il quale mantenevano le loro case per seguire Gesù di Nazaret ed appoggiarlo nel suo ministero, fu Gesù che prese a carico tutte queste famiglie.

2.- Lui aveva un mezzo di trasporto quando voleva, ed un asino giovane era quanto di meglio ci fosse in quel tempo: (Matteo 21:6 al 9).

Cos’è il contrario di essere povero? Essere ricco? Una persona che ha bisogno di un mezzo di trasporto e lo ottiene al chiederlo, è molto ricco!  Considerando inoltre che questo tipo di trasporto, era IL MEGLIO in quell’epoca! (2º libro di Samuele 16:1 e 2).

3.- Gesù usava una tunica finissima, tanto che i soldati l’hanno tirata a sorte tra loro: (Giovanni 19:23 al 24).  Una persona povera potrebbe usare una tunica di questo tipo?  No, vero? I soldati avrebbero desiderato una tunica ordinaria o economica? No, vero?

Quello che in realtà significa questo è che Lui, essendo Dio si è umiliato entrando in un corpo di debolezza, simile a carne di peccato (Filippesi 2: 6 e 7), compiendo la legge e pagando per i nostri peccati. In questa maniera si è fatto povero per arricchirci in tutte le cose. (lettera agli Efesini 1:7 al 13).

4. Cosa significa portare frutto a Dio?

Significa che per servire Dio, dobbiamo conoscerlo come resuscitato (lettera ai Romani 7:4). Coloro che stanno ancora in Gesù di Nazaret, per molto che lavorino non faranno una buona opera per Dio, dato che se il fondamento delle loro vite non è Gesucristo Uomo, lavorano invano, non hanno il sostegno della coperta angelicale e non portano frutto a Dio. (lettera ai Romani 4:13 al 16).

Benedetta, riceviamo che non smetti di congregarti come alcuni hanno l’abitudine di fare (lettera agli Ebrei 10:25),  e che godi di tutti gli strumenti che ha nostro Padre nella sua pagina Web, perchè ti rinforzi nella dottrina del Vangelo di Gesucristo Uomo.

Angeli al tuo servizio,

I Collaboratori di Gesucristo Uomo

 

ti ricordiamo che le tue domande o commenti in lingua italiana dovranno essere inviate a

roberta@creciendoengracia.com

grazie per la tua attenzione

LA MORTE E LA TRASFORMAZIONE DEL CORPO

DOMANDA

Buongiorno

Sono appena 3 giorni che ho cominciato a conoscerti per mezzo di telegracia, dato che la compagnia di televisione via cavo della zona dove vivo l’ha proposta recentemente, ma sono stati i tre giorni più impressionanti della mia vita, rendermi conto del fatto che tutta la mia conoscenza è stata una menzogna da parte del governo di questo mondo. E mi sento molto felice di sapere che sono ancora in tempo per poter uscire da tutti i dubbi rispetto alla mia salvezza ed a quella degli altri che sono nella mia condizione di ingannati da questo sistema. Grazie per aprire la mia mente ed il mio spirito, nonostante io stia in un mare di dubbi e contraddizioni sto in una chiesa pentecostale. Spero di uscire dai molti dubbi che ho. Se mi prestate attenzione uscirò da tutti questi dubbi. Tieni conto del fatto che, senza rendermene conto, ho parlato con la mia famiglia raccontando e spiegando ciò di cui mi sono reso conto per mezzo delle tue predicazioni. Sono confuso in quanto al luogo dove va l’uomo quando muore e di cosa gli succederà nel momento della trasformazione.

Grazie

Benedetti.

Per favore, potreste dare la vostra direzione o sede in en Caracas.

RISPOSTA

Benedetto.

Ci scusiamo per il ritardo nel rispondere dovuto alla quantità di domande che riceviamo ma, di seguito, rispondiamo:

La Bibbia dice che, dall’inizio del mondo, esistono due sementi (una semente che viene da Dio ed un’altra che è una semente di perdizione); come riferimento biblico puoi leggere Genesi 3: 15  Io porrò inimicizia fra te e la donna, fra la tua stirpe e la sua stirpe

Adesso, leggiamo un verso che spiega chiaramente quello che succede con queste due sementi, e nonostante nella lettera ai Romani 9:11 spieghi che essere figlio non è qualcosa che si elegge, ma che si nasce essendo figlio non per il libero arbitrio, andiamo direttamente a quello che succede con entrambe le sementi dopo essere uscite dal corpo:

Lettera ai Romani 9: 22 E allora? Anche Dio, volendo manifestare la sua ira e far conoscere la sua potenza, ha sopportato con grande magnanimità i vasi d’ira, pronti per la distruzione, 23 E per far conoscere la ricchezza della sua gloria l’ha mostrata verso i vasi di misericordia, da lui predisposti alla gloria*

*versione Reina-Valera 1960

Quindi:

a)     I vasi d’ira (semente preparata per la distruzione), quando muoiono, terminano la loro esistenza perchè sono stati preparati per essere distrutti. Al contrario a quanto dice la religione che presenta l’esistenza di un inferno dove saranno tormentati per sempre e danno da intendere che la semente di perdizione ha vita eterna, cosa che è una falsità.

b)     I vasi per uso onorevole (semente di Dio), una volta che muoiono, vanno in paradiso che è un sinonimo della Grande nuvola di testimoni o terzo cielo (tutti questi termini significano la stessa cosa) (2ª lettera ai Corinzi 12:2-4). La domanda sarebbe: “Dov’è questo luogo?” Questo verso ha risposta nella lettera agli Ebrei 12: 1 Anche noi dunque, circondati da tale moltitudine di testimoni… (la nuvola). È come dire che non sono lontani da noi, sono intorno a noi. Qui si trovano tutti i profeti e tutti i figli di Dio che non stanno già più nel corpo, dice che sono testimoni, pertanto, osservano le nostre attività; questi si che hanno vita eterna perchè sono figli di Dio e sono parte della sua semente. Loro solo aspettano di ricevere un corpo glorificato, il quale è prossimo a manifestarsi, come dice qui nella 1ª lettera ai Corinzi 15: 51 Ecco, io vi annuncio un mistero: noi tutti non moriremo, ma tutti saremo trasformati, 52 in un istante, in un batter d’occhio, al suono dell’ultima tromba. Essa infatti suonerà e i morti risorgeranno incorruttibili e noi saremo trasformati.

Speriamo averti chiarito, non temere di tornare ad indagare.

Cordialmente,

I Collaboratori di Gesucristo Uomo

 

ti ricordiamo che le tue domande o commenti in lingua italiana dovranno essere inviate a

roberta@creciendoengracia.com

grazie per la tua attenzione

SE SEI DIO, DIMMI IL NOME DEI MIEI FAMILIARI…..

 DOMANDA

mmmmmmmmmmmm molte persone vi seguono per i vostri insegnamenti ma tu ti stai prendendo attribuzioni che non ti devi prendere perchè dici di chiamarti  Gesucristo Uomo ma Gesucristo è uno solo colui che deve venire che è mio padre al quale io prego, la mia guida, re di re, signore di signori, il mio intercessore,  non so se tu ti conduci secondo la parola, ma guardala, leggila, chiedi a dio la rivelazione perchè tu non la usi secondo la volontà di dio tu sei uno che vuole fare in modo che Dio si metta in lato e vuoi usare la parola secondo la tua volontà

e perchè ti fai chiamare Gesucristo Uomo?

ed il 666 non è un numero di prosperità è un numero per distinguere l’ anticristo 

e si userà per comprare e vendere e colui che non lo avrà non potrà fare niente di questo e non venirmi a dire che  il verso  dell’apocalisse 13-18 dice che è un numero di prosperità 

ed il verso dell’apocalisse 13-18 non si riferisce a che il 666 è un numero di prosperità ma dice che comprendiamo bene e cerchiamo di intendere il  significato del numero del mostro, perchè è il numero dell’ uomo e quando si riferisce al fatto che è numero d’ uomo si riferisce al fatto che noi andiamo a dover usare detto numero per poter comprare e vendere perchè noi siamo esseri umani

vi indico solamente questo verso 

Matteo 24

3Al monte degli Ulivi poi, sedutosi, i discepoli gli si avvicinarono e, in disparte, gli dissero: “Di’ a noi quando accadranno queste cose e quale sarà il segno della tua venuta e della fine del mondo”.

4Gesù rispose loro: “Badate che nessuno vi inganni! 5Molti infatti verranno nel mio nome, dicendo: “Io sono il Cristo”, e trarranno molti in inganno. 6E sentirete di guerre e di rumori di guerre. Guardate di non allarmarvi, perché deve avvenire, ma non è ancora la fine. 7Si solleverà infatti nazione contro nazione e regno contro regno; vi saranno carestie e terremoti in vari luoghi: 8ma tutto questo è solo l’inizio dei dolori.

9Allora vi abbandoneranno alla tribolazione e vi uccideranno, e sarete odiati da tutti i popoli a causa del mio nome. 10Molti ne resteranno scandalizzati, e si tradiranno e odieranno a vicenda. 11Sorgeranno molti falsi profeti e inganneranno molti; 12per il dilagare dell’iniquità, si raffredderà l’amore di molti. 13Ma chi avrà perseverato fino alla fine sarà salvato.

14 Questo vangelo del Regno sarà annunciato in tutto il mondo, perché ne sia data testimonianza a tutti i popoli; e allora verrà la fine.

Dio verrà come ladro nella notte non intendo come si faccia chiamare Gesucristo Uomo è qualcosa di tanto assurdo

Come lo può vedere ogni occhio se la misura fisico di una persona è di 6 piedi approssimatamente -1,80 m? Se va in Porto Rico, come lo vedranno coloro che vivono in Australia nello stesso momento?… Questo è un punto che tu hai perso di vista. Ma sulla bibbia c’è scritto che tutti gli occhi lo vedranno e non puoi cambiare quello che dice la bibbia e ed io non ti ho visto

b) Se vieni in questa maniera, quindi già non vieni come ladro nella notte (1ª lettera ai Tessalonicesi 5:2)… Come ladro significa che sarebbe stato in mezzo ad un popolo e nessuno lo avrebbe riconosciuto quale Lui è; a meno che ascoltassero il suo messaggio. menzogna non si riferisce a questo si riferisce al fatto che uno non sa quando arriverà o tu sai quando entrano a rubare in una casa o quando arriva un ladro mmmmmmmmmmmmmm

Ed uno deve prendere letteralmente la parola se la parola è di dio invece  facciamo quello che vogliamo

e in più tu dai gloria onore e lode a dio mmmmmmmmmmmm perchè io ho sentito che cantano a te e a nessun altro che a te?

e non capisco gesucristo uomo ooooooooooooooooooooooooo signore mio pufffff che ironia ma chiedo a dio che non mi permetta di sbagliarmi e se tu sei dio dimmi il nome di tutti i miei famigliari

perchè sei tanto sicuro di essere dio?

 mmmmmmmmmmmmmmmmmmmm mi piacerebbe saperlo

 RISPOSTA

Benedetto.

Molte grazie per scrivere al Governo di Gesucristo Uomo José Luis de Jesús Miranda ed di seguito chiariamo:

1)      L’ Unico Mediatore è Gesucristo Uomo. 1ª lettera a Timoteo 2:5 Uno solo, infatti, è Dio e uno solo anche il mediatore fra Dio e gli uomini, l’uomo Cristo Gesù, (Gesucristo uomo),

Per mediare, bisogna spiegare il nuovo patto e l’unico che lo spiega oggigiorno è José Luis de Jesús Miranda, è per questa ragione che nella sua vita riposa Colui che è Cristo qui sulla Terra ed in Lui si compie la seconda venuta di Gesucristo. Un mediatore non può stare nel mondo spirituale nè, tanto men,o là in alto, per questo non dice Gesucristo spirito ma dice che questo mediatore è Gesucristo uomo, intendendo Gesucristo dentro di un uomo chiamato José Luis de Jesús Miranda.

2)      Tu hai detto prima che il 666 non è un numero di prosperità, tuttavia poi dici, e citiamo: “666 si userà per comprare e vendere e colui che non lo avrà non potrà fare niente di tutto questo… Se è vero che senza questo numero non si potrà comprare nè vendere, quindi è associato alla prosperità e, per tua informazione questo non viene dall’Apocalisse in poi, ma anche l’uomo più saggio della terra riceveva di tasse dal popolo 666 talenti d’ oro (1º libro dei Re 10:14). Pensa, Salomone era troppo saggio per portare addosso un numero di maledizione.

Da un altro punto di vista, è esatto: il 666 è un numero d’ uomo, non del diavolo nè di un mostro perchè bestia significa uomo (Quoelet 3:18-19). Ed è esatto anche che il numero definisce l’anticristo, o meglio è il numero che definisce Gesucristo Uomo ma la religione lo chiama anticristo.

3)      Il famoso Matteo 24, che tutti usano e lo tolgono facilmente dal suo contesto.

Torneremo a ripeterci: Matteo 24:24 Perché sorgeranno falsi cristi e falsi profeti e faranno grandi segni e miracoli, così da ingannare, se possibileI falsi Cristi verranno a fare miracoli, ti informiamo che il nostro Apostolo José Luis de Jesús Miranda non viene a fare questo tipo di spettacolo, ma educa con la conoscenza del vero vangelo scritto dall’Apostolo Paolo in 14 epistole, pertanto il verso non si può applicare a Lui.

O meglio, questo verso descrive chiaramente tutti i mal chiamati pastori evangelici ed i preti cattolici che si dedicano a fare miracoli e non ad educare alla conoscenza del vangelo. Tutti sono falsi profeti perchè i miracoli non educano, ma lasciano la mente vuota.

4)      Esatto, tutti gli occhi lo avrebbero visto, ma il profeta Daniele parlava del fatto che la scienza sarebbe aumentata*, ed evidentemente oggigiorno tutti gli occhi lo stanno vedendo attraverso dei mezzi di comunicazione, stampa, satellite, Internet. Tu hai detto, e citiamo: Ma sulla bibbia c’è scritto che tutti gli occhi lo vedranno e non puoi cambiare quello che dice la bibbia e ed io non ti ho visto”…  

*versione Reina-Valera 1960

È vero che non si può cambiare quello che dice la Bibbia e essa non dice che tutti lo capiranno, ma che tutti gli occhi lo vedranno. Tu, in qualche maniera, lo hai visto o hai sentito di lui ed hai scritto al nostro indirizzo elettronico, in questo modo tu hai compiuto questa profezia che dice che tutti gli occhi lo vedranno. Vedere non significa che tu stia comprendendo quello che i tuoi occhi vedono.

5)      Per quanto riguarda il ladro nella notte tu dici, e citiamo: menzogna non si riferisce a questo si riferisce al fatto che uno non sa quando arriverà o tu sai quando entrano a rubare in una casa o quando arriva un ladro

È precisamente quello che succede con te, che non sai che è arrivato perchè è arrivato come un ladro nella notte.  Lo aspetti e non sai che è già arrivato.

6)      Il fatto che ti dica il nome di tutti i tuoi famigliari è una stupidaggine, questo lo fa anche il mago che c’è all’angolo che conosce lo spiritismo e non per questo è Dio. Gesucristo Uomo José Luis de Jesús Miranda è Dio perchè:

a)     È l’ unico uomo che insegna che non c’è il peccato, così come indica la Bibbia di come sarebbe venuto il Signore. Lettera agli Ebrei 9:28

b)     È l’ unico che giudica e chiarisce in accordo con il vangelo dell’Apostolo Paolo, come lui stesso ha detto che sarebbe venuto il Signore. (lettera ai Romani 2:16; 1ª lettera ai Corinzi 4:5)

c)     È gentile (pagano) e non giudeo come sta scritto che sarebbe venuto come gentile, il Governatore dei gentili (Lettera ai Romani 15:12).

d)     È l’ unico che non giudica attraverso quello che vedono i suoi occhi e ama davvero chiunque, come viene profetizzato in Isaia 11:1-4.

e)     Ed è anche l’ unico che sta distruggendo con il suo messaggio la Gran Prostituta, la Chiesa Cattolica e le sue figliolette protestanti (2ª lettera ai Tessalonicesi 2:8)

Se queste evidenze non sono sufficienti perchè tu possa vedere che il Signore è presente, è perchè hai un velo come dice qui nella 2ª lettera ai Corinzi 3: 14 Ma le loro menti furono indurite; infatti fino ad oggi quel medesimo velo rimane, non rimosso, quando si legge l’Antico Testamento, perché è in Cristo che esso viene eliminato. 15 Fino ad oggi, quando si legge Mosè, un velo è steso sul loro cuore. 16 ma quando vi sarà la conversione al Signore, il velo sarà tolto

Di fatto, se per te il Signore non è arrivato, tu stai in Apostasía perchè prima che venisse il Signore, tutto il mondo sarebbe stato in Apostasía (separato dalla fede; 2ª lettera ai Tessalonicesi 2:3) e l’unico che avrebbe potuto togliere la sua chiesa dall’ Apostasía era il Signore, quando sarebbe tornato a chiarire e, con la Sua predicazione, avrebbe collocato nella Fede la chiesa.

Pensa, tu stai in Apostasía? O stai in Fede perchè il Signore è tornato per collocare la chiesa nella Fede? Non si può stare in Fede se il Signore non è  presente.

Dichiariamo i tuoi occhi illuminati.

Cordialmente,

I Collaboratori di Gesucristo Uomo

 

ti ricordiamo che le tue domande o commenti in lingua italiana dovranno essere inviate a

roberta@creciendoengracia.com

grazie per la tua attenzione

NON SARÀ SFACCIATAGGINE ???

 DOMANDA

La verità è che il vero “Gesù” non verrà e non credo che, se tu sei il “Gesù”, tu debba avere tanto denaro, dato che il primo gesù non aveva niente, non sarà sfacciataggine??? Ufffffffffff

RISPOSTA

Benedetto.

E chi ti ha detto che Gesù non aveva niente? Non lo sai che anche Gesù ha avuto lussi?

Cominciando da quando è nato, che gli hanno portato ORO, INCENSO E MIRRA (Matteo 2:11); vestiva una tunica di lino fino di un solo pezzo, abito che usavano i re di quell’epoca, tanto che tirarono a sorte i suoi vestiti quando lo hanno crocifisso e qualcosa che non ha valore non lo tirano a sorte (Matteo 27:35); una donna ha sparso un profumo di valore equivalente al salario di un anno sui suoi piedi (Giovanni 12:3). Non solo questo: Gesù manteneva 12 famiglie, poichè i discepoli erano pescatori e da qualche parte dovevano mantenersi, non credi? Inoltre uno di loro rubava dalla borsa ed in tutti i modi avanzava per mantenerli (Giovanni 12:5-6). La religione ha tergiversato i fatti ed ha creato un Cristo mistico e povero.

E se tu non credi nella seconda venuta di Cristo, stai chiamando Dio bugiardo, perchè Lui ha promesso che sarebbe tornato per la seconda volta in molte parti della Bibbia includendo la lettera agli Ebrei 9:28.

La sfacciataggine sta nel negare quello che c’è scritto, così come lo fa la religione tanto facilmente, dicendo che onorano Cristo e poi lo sbattono a terra con le loro affermazioni totalmente estranee a quello che c’è scritto sulla Bibbia.

Speriamo che ti corregga.

Cordialmente,

I Collaboratori di Gesucristo Uomo

 

ti ricordiamo che le tue domande o commenti in lingua italiana dovranno essere inviate a

roberta@creciendoengracia.com

grazie per la tua attenzione

I diavoli perdono sempre!!

DOMANDA  

1) Perchè marchi i tuoi fedeli 666 se questa è la marca del diavolo, in nessun punto della bibbia dice che bisogna marcare con qualche numero i fedeli di cristo!!

2) Perchè dici di essere gesucristo se di frequente si parla di te come un cattivo uomo.

3) Perchè dici di essere gesucristo se non ti vediamo fare niente per le persone, in un’intervista che tu hai fatto alcuni giorni fa,  ti hanno domandato come sono i tuoi miracoli e dici che questo lo facciamo noi dentro di noi. Cioè, per favore, perchè non dici la verità, perchè dici che eri gesucristo e parli solo adesso?

Per favore non ti mettere contro il regno di Dio che i Diavoli perdono sempre e tu perderai, siamo il popolo di Dio il suo sangue ci ha redenti per darci la Luce e la Pace.

Lode ed onore, potere e gloria all’agnello di Dio, al leone di Giuda, l’unico Degno di Gloria Gesucristo mio re e mio signore, nome mai dato agli Uomini.

Aspetto commenti.

 RISPOSTA 

Benedetto:

1) 666 = È semplicemente un numero. Le persone hanno avuto paura di un semplice numero per duemila anni. Il 666 è un numero di un uomo, bestia significa uomo (Qoèlet 3:19), non diavolo. Il sistema religioso ha interpretato che questo numero è del diavolo, quando nella lettera agli Ebrei 2:14 dice che il diavolo è stato distrutto, pertanto già non esiste. Se non esiste ed è stato distrutto, dobbiamo quindi scartare che questo numero sia satanico. Il numero non è del diavolo, poichè tutto è stato creato da Dio e per Dio (lettera ai Romani 11:36). La missione di Gesucristo uomo José Luis De Jesús Miranda ed il tatuarsi, ha come proposito principale, distruggere l’ apostasía nella quale la religione ha messo la Chiesa al predicare un falso vangelo (2ª lettera ai Tessalonicesi 2:8; lettera ai Galati 1:6-9).

A parte il fatto che Salomone, l’uomo più saggio della Terra, dice nel Primo libro dei Re 10:14 che la quota della sua rendita annuale era di 666 talenti d’oro.

Considera:

a)     Salomone era troppo saggio per portare addosso un numero di maledizione.

b)    Salomone era il Re di tutta quella regione, perchè non ha chiesto 1.000 talenti ed ha preferito chiederne 666? È che, semplicemente, in questo numero c’è sapienza. Lo stesso Giovanni lo ha detto (Apocalisse 13:18). La sapienza stà dietro a questi numeri ed è un uomo che la possiede. In questo caso è Gesucristo uomo José Luis De Jesús Miranda.

c)     Il Signore ha sempre marcato il suo popolo. Nell’ antico patto, fu con il sangue di capretti sullo stipite della porta, in questa epoca è con un numero che rappresenta prosperità e sapienza, la Vera Scienza.

2) José Luis De Jesús Miranda è Gesucristo Uomo insegna quello che c’è scritto sulla Bibbia: è l’unico chiarisce, conforme a come dice la  1ª lettera ai Corinzi 4:5 che dice che il Signore verrebbe a chiarire con il vangelo di Paolo (lettera ai Romani 2:16). In quanto al fatto che la gente parla male di Lui dicendo che è un uomo cattivo, non deve sembrarti strano poichè Gesù fu trattato come il leader di una setta e lo hanno persino ucciso su una croce trattandolo come un criminale senza che avesse fatto alcun male. Gesù di Nazaret lo ha anche profetizzato in Luca 6: 22 “Beati voi quando gli uomini vi odieranno e quando vi metteranno al bando e v`insulteranno e respingeranno il vostro nome come scellerato, a causa del Figlio dell`Uomo26 Guai quando tutti gli uomini diranno bene di voi. Allo stesso modo infatti facevano i loro padri con i falsi profeti.…” In altre parole, dei falsi parlano sempre bene ma i veritieri sono sempre trattati da falsi e maligni.

3) I miracoli non sono evidenza che Lui sia Gesucristo o no, perchè un miracolo lo fa chiunque, persino i maghi e gli spiritisti fanno i miracoli e non per questo stanno nella verità. Noi non seguiamo i miracoli; di fatto, lo stesso Gesù quando manifestava miracoli diceva: Matteo 8: 3 “E Gesù stese la mano e lo toccò dicendo: “Lo voglio, sii sanato”. E subito la sua lebbra scomparve. 4 Poi Gesù gli disse: “Guardati dal dirlo a qualcunoUn reverendo che vada facendo miracoli da evidenza di essere falso, perchè questa è una caratteristica che ha menzionato Gesù di Nazaret dei falsi Cristi (Matteo 24:24), che sarebbero venuti a fare portenti e miracoli per ingannare. Gesucristo nella sua seconda venuta sarebbe venuto a spiegare il vangelo che ha lasciato scritto all’Apostolo Paolo. Ma, se di un miracolo si tratta, quindi, che maggiore miracolo del convertire l’ignoranza in sapienza?

Permettici di dirti che tutti coloro che si sono messi contro questo Ministero, hanno sofferto conseguenze perchè non sanno chi stanno perseguitando e diffamando. Questo Governo è il Governo di Dio sulla Terra ed è sostenuto dagli Angeli, per questo è un Governo Indistruttibile e tutti coloro che si mettono contro questo Governo rimarrano triturati. È per questo che, se non sa con chi si sta mettendo, che è contro Dio stesso, quindi è meglio non giudicare perchè come sta scritto nella lettera agli Ebrei 10: 31 “È terribile cadere nelle mani del Dio vivente!”

Speriamo di aver fatto chiarezza, non temere di tornare a domandare.

Cordialmente,

I Collaboratori di Gesucristo Uomo

 

DRAGO = DIAVOLO

PREGUNTA

 

bene come state? sono irvin dal perù. Vorrei cominciare con una domanda, se potete mi rispondete, ok?  1)circa il numero 666 nella bibbia è chiaro che dice che è la marca della bestia ma voi ritorcete la scrittura dicendo che siamo tutti bestie quando in daniele dice che bestia= regni dice anche che il drago ha dato l’autorità alla bestia drago= diavolo se questo è vero a voi ha dato autorità satana bene spero che mi rispondiate ok bye .

 

RISPOSTA

Benedetto,

Noi non ritorciamo la Scrittura, semplicemente mostriamo quello che realmente c’è scritto.

 

Apocalisse 13:18Qui c’è sapienza. Colui che ha intelligenza, calcoli il numero della bestia, esso rappresenta un nome d’uomo. Ed il suo numero è seicentosessantasei… Qui dice chiaramente numero della bestia = numero d’uomo. Bestia significa uomo, osserva, Qoèlet 3: 18 Poi riguardo ai figli dell`uomo mi son detto: Dio vuol provarli e mostrare che essi di per sé sono come bestieQuando tu entri in interpretazioni personali del fatto che la bestia è come dire Satana, è lì quando tu ritorci quello che c’è scritto. Di fatto il 666 è registrato nella Bibbia circa 4 volte ed in nessun verso dice che è numero del diavolo.

                      

Osserva i seguenti versi:

 

a)   Esdra 2:13 I figli di Adonikam, seicentosessantasei.*                *versione reina-valera 1960

b)   1º libro dei Re 10:14 Il peso dell’ oro che Salomone riceveva di rendita ogni anno era di  seicentosessantasei talenti d’oro;

c)   2ª libro delle Cronache 9:13 Il peso dell’ oro che riceveva Salomone ogni anno, era di seicentosessantasei talenti d’oro, 14senza quello che gli portavano mercanti e negozianti; anche tutti i re d’Arabia ed i governatori della terra portavano oro ed argento a Salomone.

                                                               

Se tu sei bravo in matematica, puoi calcolare correttamente che il numero della bestia è un numero d’uomo e non di maledizione (Apocalisse 13:18). Inoltre, se tu lo ricordi, dice che Satana si è portato via un terzo degli angeli (1/3) Apocalisse 12: 4 e la sua coda trascinava la terza parte delle stelle del cielo, e li gettò sulla terra… Se una terza parte fu trascinata (1/3) quante parti restano per formare una unità? Due terzi (2/3)   ⅓ + ⅔= 100%…

 

Quindi, rappresenta il 33.3% del 100%, questa fu la porzione di angeli che Satana ha trascinato, una terza parte.

 

Questo vuole dire che gli altri due terzi (), che fu la porzione di angeli che Dio ha trattenuto, rappresenta il 66.6% del 100%33.3% + 33.3% = 66.6%

                                     

Fai i calcoli, benedetto, dividi 100 ÷ 3 per vedere se ogni parte non ti da 33.3.

                                   

Tu hai menzionato, e citiamo: “bestia= regni dice anche che il drago ha dato autorità alla bestia drago= diavolo”… Vogliamo correggerti, chi ha dato autorità alla bestia non fu il diavolo ma Dio stesso, osserva la lettera agli Efesini 1:19 e qual’è la straordinaria grandezza della sua potenza verso di noi credenti secondo l’efficiacia della sua forza 20 che egli manifestò in Cristo, quando lo resuscitò dai morti e lo fece sedere alla sua destra nei cieli, 21 al di sopra di ogni principato ed autorità, di ogni potenza e denominazione e di ogni altro nome che si possa nominare, non solo nel secolo presente ma anche in quello futuro… questo include anche la bestia. Dopo tutto, chi è il diavolo per concedere autorità qui, a chi? L’unico che possiede autorità e dominio è Dio.

                                                                                                

Inoltre, il diavolo non esiste benedetto, conforme alla lettera agli Ebrei 2: 14Così che, come i figli parteciparono di carne e sangue, anche lui ha partecipato dello stesso, per distruggere per mezzo della morte colui che aveva l’impero della morte, ossia, il diavolo, come fa qualcuno che è stato distrutto a dare una autorità, se in conseguenza al fatto di averlo distrutto, gli hanno tolto l’impero della morte? Pensa prima di trarre conclusioni errate.

                                

Dichiariamo che tu sei uno che aveva già capito prima (un prescelto -ndt) e che ti risvegli alla verità che la religione ha occultato per  21 secoli.

 

Cordialmente,

I Collaboratori di Gesucristo Uomo

 

LO SPIRITO SANTO

DOMANDA

bene  che cos’è lo spirito santo in questi giorni, devo essere battezzato nello spirito santo, o perchè loro mandano tanto a parlare in lingue, o un altro idioma questo edifica ?

 

RISPOSTA

Benedetto:

1)    Lo Spirito Santo è Dio stesso ed è sempre stato così (2ª lettera ai Corinzi 3:17).

2)     Il battesimo nello Spirito Santo, non è parlare in lingue come lo ha interpretato la religione. Di fatto Paolo disapprova questa pratica: 1ª lettera ai Corinzi 14: 6 Ed ora,  fratelli, supponiamo che io venga da voi parlando con il dono delle lingue, in che cosa potrei esservi utile, se non vi parlassi in rivelazione o con scienza, o con profezia, o con dottrina?… 9Così anche voi, se non pronunziate parole chiare con la lingua, come si potrà capire quello che andate dicendo? Parlerete al vento. 10Tante varietà di idiomi ci sono, sicuramente, nel mondo, e nessuno di loro manca di significato… 18Do grazie a Dio che parlo in lingue più di voi; 19ma nella chiesa preferisco dire cinque parole con la mia intelligenza, per istruire anche gli altri, che diecimila parole con il dono delle lingue22Così che, le lingue sono un segnale non per i credenti, ma per gli increduli; ma la profezia, non è per gli increduli, ma per i credenti. 23Se, per esempio, quando tutta la chiesa si raduna in un solo luogo e tutti parlassero in lingue, e sopraggiungessero dei non iniziati o degli increduli, non direbbero forse che siete pazzi?

3)    Questo comportamento non edifica, per meglio dire questo è un segnale per quelli che sono increduli, ed è per questo che succede quello che segue: 2ª lettera ai Tessalonicesi 2: 11Per questo Dio gli invia una potenza d’inganno, perchè credano nella menzogna

Speriamo di averti chiarito, non temere di tornare ad indagare.

 

Cordialmente,

I Collaboratori di Gesucristo Uomo

 

Le profezie terminarono….

DOMANDA

Le epistole di paolo non sono profezie..non si trova mai menzionato  miranda…non ingannate la gente..le profezie terminarono 2.500 anni fa.

RISPOSTA

Benedetto:

Profezia è una parola, una confessione, una dichiarazione della mente del Signore delle cose che devono succedere. Chissà se le epistole di Paolo non sono profezie come tu le interpreti ma certamente Paolo profetizzava o per caso questo verso non ti sembra una profezia? Lettera ai Romani 2: 16nel giorno nel quale Dio giudicherà (futuro) attraverso Gesucristo i segreti degli uomini, in accordo al mio vangelo… Questo solo per mettere un  verso di tanti, come la 1ª lettera ai Corinzi 4:5; la lettera agli Ebrei 9:28; la lettera ai Romani 15:12… Questi versi indicano come sarebbe venuto il Signore per la seconda volta e le sue funzioni tra di noi.

Naturalmente davanti a tanta chiarezza, l’incredulo è sempre tanto accecato dalla religione che non lo vede, così come te, che dici che  il nostro Apostolo non appare in nessuna parte della Bibbia; e nota che la stessa cosa diceva il popolo giudeo di Gesù di Nazaret. Avendo tante evidenze chiare date dalle profezie del vecchio patto, loro stavano aspettando il Messia, il Messia è arrivato e non se ne sono neanche resi conto e dicevano che Gesù non era quello di cui parlava la profezia.

Gesucristo Uomo José Luis de Jesús Miranda non può ingannare gli ingannati, non credi? Per meglio dire, Gesucristo Uomo chiarisce e toglie dall’Apostasia le sue pecore attraverso il suo messaggio, così come può togliere te, se sei umile e ti siedi ad ascoltare invece di parlare ed arrivare a conclusioni sbagliate che stanno fuori da quello che c’è scritto nel vangelo.

Speriamo di averti chiarito, non temere di tornare ad indagare.

Cordialmente,

I Collaboratori di Gesucristo Uomo

 

 



Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.